San Valentino in arrivo: cosa regala un/una veneziano/a al partner che viene 'da fuori'

Pubblicato il: 1 febbraio 2020

San Valentino in arrivo: cosa regala un/una veneziano/a al partner che viene 'da fuori'

Tra i miei tanti talenti c’è quello di ritrovarmi puntualmente single a San Valentino e di finire con il vestire i panni della consulente-regali per tutti gli amici e le amiche fidanzati/e. I loro partner non lo sanno, ma se negli ultimi anni non hanno ricevuto la solita foto-ricordo è (quasi) solo merito mio. Ora che ci penso, potrei iniziare a chiedere una commissione per ogni regalo azzeccato. 

La mia collezione San Valentino 2020 è all’insegna della tradizione veneziana (i partner foresti apprezzano sempre molto, ma pure i locals): vetro, merletti, sete, gioielli e qualche alternativa low-cost per lei e per lui. Se, come i miei amici, sei appena uscito/a vittorioso dalla scelta dei regali di Natale e adesso ti ritrovi con un dilemma analogo, “cosa gli/le regalo a San Valentino?”, magari i miei servigi di consulente-regali tornano utili pure a te. Non preoccuparti, per questa volta sono gratis.


Per lei e per lui

Il gioiello di Salvadori


Se sei riuscito a mettere da parte un discreto gruzzolo di denaro, una bella confezione firmata Salvadori Diamond Atelier è di gran classe. Volgarmente detto, fai proprio un figurone. La gioielleria è storica e si trova in Piazza San Marco dal 1857. Pensa che Rolex girò alcune pubblicità proprio qui. Oggi, oltre agli orologi, Salvadori è specializzato nella lavorazione del platino e in quella del diamante. Prova a dare un occhio ai gioielli e alle collezioni, anche solo per acculturarti, perché è un pezzo di storia veneziana che un vero local non può ignorare.
Piazza San Marco, 67 - Venezia - 041 523 0609


Per la tua lei

Il merletto de La Perla


Per fortuna che nel 1985 ci fu nonna Gina a pensare di aprire La Perla Gallery a Burano, a due passi dal Museo del Merletto, non a caso. Da allora, tanta gente di successo è passata per di qui: Kate Moss e Carol Alt, Robert De Niro, Nicholas Cage e Colin Firth. La mia prima idea-regalo per la tua lei è un accessorio in pizzo o un merletto, così da farla sentire una principessina dell’Ottocento, oppure potresti accompagnarla a La Perla Gallery per una dimostrazione di come il merletto viene lavorato: in questo negozio tutto è eseguito a mano con ago e filo. 
Via Galuppi, 376 - Burano - 041 730009

Il foulard in seta di Anatema


La seta è un tessuto troppo spesso dimenticato quando si pensa all’artigianato veneziano e, anche per questo, ho voluto includerla nella mia collezione San Valentino 2020. Pare che all’origine del suo arrivo a Venezia vi sia proprio una storia d’amore, motivo per cui credo che un foulard di Anatema, zona Frari, sia un regalo molto, molto romantico. Non è una tessitura storica, come Luigi Bevilacqua o Rubelli, ma secondo me, se devi acquistare un accessorio, è una soluzione migliore. 
Rio Terà Cazza, 2603 - Venezia - 041 524 2221

I cioccolatini di Dal Mas


La scatola di cioccolatini ha tutte le carte in regola per essere inserita accanto alla foto-ricordo tra i regali banali che ogni donna si è stufata di ricevere a San Valentino e io avevo promesso di non menzionarli. Tuttavia, questo vale per i Baci Perugina, con tutto il rispetto e la bontà dei Baci Perugina, ma non può valere per un cabaret di cioccolatini selezionati dal banco della storica Dal Mas. Al tuo posto, aggiungerei anche una bella rosa rossa. È un cliché, me ne rendo perfettamente conto, ma noi donne la aspettiamo sempre. 
Rio Terà Lista di Spagna, 149 - Venezia - 041 715101


Per il tuo lui 

Il tappo di bottiglia Original Murano Glass


Di alcune cose si dice “è un classico” e “non passa mai di moda”. Tra le tante, io inserisco sempre anche il vetro di Murano. Il problema è che, soprattutto se non si è del posto, si rischia di cadere in una truffa bell’e buona e di trovarsi tra le mani un oggetto Made in China. Nel dubbio, a tutti gli amici foresti che me lo chiedono, io consiglio Original Murano Glass, che è un certificato di autenticità. La prima idea-regalo per il tuo lui è proprio un tappo di bottiglia in vetro di Murano siglato OMG®. Magari lo sorprendi pure con una visita in fornace. 
Fondamenta San Giovanni dei Battuti, 4b - Murano - 389 933 5434

La cravatta in seta di Gutteridge


Un altro classico che non passa mai di moda e di cui seppellirei il mio lui, se ne avessi uno, sono le cravatte. Per la mia collezione San Valentino 2020 ho selezionato quelle in seta, un tessuto che ha segnato la storia dell’artigianato veneziano, di Gutteridge. Potresti obiettare che non si tratta di una firma veneziana, ma anglo-napoletana, e avresti tutta la ragione del mondo, ma a Venezia è uno dei pochissimi negozi a vendere cravatte 100% seta: nelle storiche tessiture Luigi Bevilacqua o Rubelli non si trovano.  
Sestiere di San Marco, 5319 - Venezia - 041 312 5137

I biglietti della Reyer 


Quando si tratta di calcio, tra i locals c’è chi si schiera con il Mestre, chi con il Venezia e chi con una delle altre squadre della provincia. La diatriba è sempre aperta e la discussione molto accesa. Il basket però, almeno potenzialmente, mette tutti d’accordo: il senso patriottico per la Reyer è comune. Sul sito trovi il calendario di tutte le prossime partite. Puoi acquistare il biglietto online o in uno dei punti vendita del territorio. Il prezzo oscilla dai 20€ ai 60€ circa, quindi hai ampio margine di scelta, ma calcola che non puoi mandarlo da solo a vedere la partita, quindi moltiplica per due e scegli se sarai tu ad accompagnarlo o lo lascerai andare con l’amico (o con l’amica sportiva).


Foto di copertina dalla pagina Facebook di Original Murano Glass
Foto interne dalle pagine Facebook dei negozi e delle associazioni
Foto de “Il merletto de La Perla” dalla pagina Facebook di Isola di Burano

  • RISTORANTI ROMANTICI
  • SHOP
  • SAN VALENTINO

scritto da:

Giulia Cescon

Ho un superpotere: mi circondo di ritardatari cronici pur essendo sempre in anticipo. Amo il lunedì, non mi piace la birra e mi sveglio sempre dopo il primo squillo di sveglia. La normalità è sopravvalutata.

POTREBBE INTERESSARTI:

Fino all'ultima maledetta addentata: hamburger, ottimi indirizzi da conoscere

Dopo l’iniziale entusiasmo per il panino e la polpetta industriale, abbiamo inventato un hamburger di alta qualità, quello con il tartufo o il foie gras. E addirittura quello vegano (ma buono).

LEGGI.
×