Un posto rilassante, dallo stile marinaro, in cui poter assaporare salumi e formaggi d'eccellenza con vista sull'incantevole mare e sulla Torre Pelosa, il simbolo di Torre a Mare. Qui è possibile degustare panini gourmet, taglieri di salumi e formaggi, latticini locali e carpacci, accompagnati da una buon boccale di birra spillata come si deve o da un calice di vino rosso corposo.

La storia di una norcineria sul mare


Giulio, dopo vent'anni passati nella ristorazione ha avuto voglia di creare un posto tutto suo. Gemavì nasce per offrire un servizio impeccabile e grande qualità delle materie prime.
Il successoè arrivato subito: la qualità, la genuinità, la tradizione portano sempre buon frutto. 

Un nome famigliare

Gemavvì proviene dalle iniziali dei nomi dei componenti della famiglia del proprietario. Un acronimo come tanti, forse banale agli occhi di alcuni, ma che racchiude l’amore per la famiglia e per il proprio lavoro. Un apprezzamento speciale va all’ultimo membro di questa sigla, a nonno Vito che ha vissuto all’interno del locale (ancor prima che questo luogo diventasse un locale) per quasi 97 anni.

Salumi appesi al filo


L’ambiente e lo stile di Gemavvì richiamano la mediterraneità e il mare. Il bianco e il blu la fanno da padroni all'interno, e la vista sul mare e sulla torre Pelosa (emblema di Torre a Mare) sono i due fiori all’occhiello. Ma se alzi un po' lo sguardo troverai prosciutti e capocolli che pensono dal soffitto. Nel dehors del locale si possono ammirare le barche che attraccano al porto. Quando passi di qui non perderti la finestrella con le persiane blu decorata di fiori colorati che accoglie i viaggiatori. 

Baguette, sottoli, salumi e formaggi

Capocollo di Martina Franca, finocchiona toscana del Consorzio IGP, coppa di testa, carpaccio di Black Angus, salami artigianali equini, Jamon Iberico, mortadella artigianale insaccata in budello naturale e legata a mano, chorizo spagnolo, ciaiuscolo, strolghino e tanto ancora… E questa è solo una parte degli ingredienti selezionati da Gemavvì. Ma c'è di più: sia il menu che il proprietario sono lì per raccontarti la storia dei prodotti che non conosci, e per suggerirti abbinamenti tra salumi e formaggi e con il vino e la birra. Il tutto accompagnati da fragranti crostini al rosmarino, uno tira l'altro.
Gemavvì propone anche una piccola cucina calda, i cui piatti forti sono: gli straccetti di diaframma di manzo, il ragù di lampredotto, la salsiccia berlinese e lo stinco di maiale al forno e il manzo al vapore.  Da non dimenticare, anche, i tris di sottoli De Carlo composti da pomodorini ciliegino, carciofini e melanzane e accompagnati con pane casereccio.  

Una minuziosa selezione di ingredienti

Il cuore dell'attività è la  baguetteria: assaggiare un panino  realizzato al momento appositamente da Gemavvì, è un'esperienza davvero unica!

Lo Staff di Gemavvì


In cucina troviamo Emanuela (la moglie) che in mattinata realizza personalmente dolci, focacce e taralli, i banconisti che realizzano i panini ed i taglieri di salumi e formaggi e il personale di sala.

Birra spillata a dovere


Da Gemavvì troviamo una discreta carta dei vini che comprende rossi, rosati e bollicine.
Ma c'è una particolare attenzione alla birra alla spina. Gemavvì, infatti, ci tiene in maniera maniacale alla qualità della spillatura della birra: prima si pulisce bene il bicchiere, poi si spilla la birra a fasi, rispettando i tempi del disciplinare. Il godimento e la fretta non vanno mai d'accordo! 

=13px!

  • RECENSIONE
IN QUESTO ARTICOLO
×