Perché in questi ristoranti di Città Studi vale la pena prenotare un tavolo

Pubblicato il: 16 ottobre 2019

Perché in questi ristoranti di Città Studi vale la pena prenotare un tavolo

Tra il Politecnico e Lambrate, fino a toccare il confine con Porta Venezia, passando per Piola. Mood universitario e molto giovane. Ecco, Città Studi è una delle mie zone di Milano preferite. Per diversi motivi. Frequentazioni, compagni di università, ragazze e lavoro: per un motivo o per un altro, finisco sempre qui. A dire il vero non è affatto una sfortuna, anzi. In Città Studi ci sono locali adatti ad ogni momento della giornata. Pranzo e cena compresi. Ecco dove vale la pene assolutamente prenotare un tavolo e perché. Dai, iniziamo il giro.

Perché è chic ma informale

Sarebbe bello questo autunno temperato non finisse mai. Per questo il pensiero mi porta direttamente a Bertamè, nel suo grazioso dehors, dove poter approfittare degli ultimi giorni di sole per pranzare sotto al glicine. Altrettanto piacevoli gli interni, chic ma informali, arricchiti da dettagli vintage. A pranzo ci sono tre menu, Easy (10 euro), Medium (13 euro) e Large (18 euro), con primo, secondo e contorno. Per la cena da provare il polpo croccante su crema di stracciatella e patate, gli spaghettoni alle vongole, o il celebre ossobuco alla milanese, con riso allo zafferano in cialda di grana. In cucina c’è Lorenzo Bertamè che parte da una base tradizionale ma senza dimenticarsi mai di sperimentare, con un tocco di originalità. Pane, pasta e dolci sono fatti in casa.
Trattoria Bertamè - via Lomonaco 13, Milano - tel. 02.26684156

Perché il menu di pesce esalta la cucina sarda

Una quantina di coperti, carta non troppo lunga che privilegia specialità di pesce. Ampere 57 è gestito da una famiglia sarda che da oltre 30 anni si occupa di ristorazione con la stessa passione del primo giorno. La pasta fresca, come i dolci, sono homemade. Da assaggiare i gamberi su un purè di ceci e le scaloppine alla bottarga. Anche i paccheri al dentice e gli spaghetti alle vongole si rivelano sempre un’ottima scelta. A fine cena? Un buon mirto, come da tradizione sarda.
Ampere 57 - via Ampere 57, Milano - 02.36521125

Perché è stato il primo sushi bar a Milano

Da sempre il punto di riferimento per chi ama la cucina tradizionale giapponese a Milano. Poporoya è stato il primo sushi bar ad aprire a Milano, c’è anche chi è pronto a sostenere che sia stato il primo in tutta Italia, e ha da poco festeggiato i suoi primi 40 anni. Dal sushi al sashimi, passando per i chirashizushi, tempura e takos. Non si accettano prenotazioni, ma qui lo sanno tutti. Per essere sicuro di prenotare un tavolo, però, puoi spostarti senza faticare troppo nel ristorante di fronte, da Shiro Poporoya.
Poporoya Sushi Bar - via Eustachi 17, Milano - tel. 02.29406797
Shiro Poporoya - via Eustachi 20, Milano - tel. 02.29512635

Perché puoi mangiare i piatti della tradizione

 La Piola propone da oltre 20 anni la tradizione milanese nel piatto. Tavoli di legno, atmosfera informale, tipica dell’osteria, tovaglie a quadri, con una carta senza fronzoli: cotoletta di vitello, risotto con ossobuco, riso al salto e brasato con funghi porcini e polenta taragna. Cantina dei vini all’altezza per una cena perfetta alla (ri)scoperta della tipicità meneghina.
La Piola - viale Abruzzi 23, Milano - tel. 02.29531271

Perché la cucina è aperta fino alle 23

Se vuoi una cena più elegante, in un ambiente discreto, con poco rumore e la giusta luce, allora fermati da Gluaco, in via Maiocchi. Il menu privilegia le proposte di pesce, con un’attenzione particolare alla selezione della materia prima. Polpo scottato, scampo di Sicilia e gambero rosso di Mazara, per iniziare. Mezzi paccheri di Gragnano con ragù di branzino saltati nel burro di acciuga e capperi. Per finire lasciandosi stupire delle “Impressioni d’autunno”: ombrina al forno su invidia sfumata al vino rosso, riduzione di arancia e scaglie crude di cavolfiore. La cucina resta aperta fino alle 23. Il conto è commisurato alla qualità e al servizio.
Gluaco - via Maiocchi 29, Milano - tel. 02.20241973

Foto di copertina dalla pagina Facebook del Politecnico di Milano

  • VITA DI QUARTIERE

scritto da:

Fabrizio Arnhold

Il trucco per un buon aperitivo o una cena perfetta? Scegliere il posto giusto. Vi racconterò i miei locali preferiti, ma sempre con spirito critico, senza mai dimenticare che a Milano c’è tutto quello di cui si ha bisogno. Basta saper scegliere.

IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

Ristoranti con stelle Michelin in montagna, adesso che inizia la stagione

Chi lo ha detto che in montagna si mangiano solo wurstel e crauti, ecco i grandi chef tra le nevi.

LEGGI.
×