7 locali per il pranzo di Pasqua a Mestre

Pubblicato il: 4 aprile

7 locali per il pranzo di Pasqua a Mestre

Non avete ancora deciso cosa fare il giorno di Pasqua? C’è chi preferisce passarlo in casa preparando grandi ricette della tradizione e chi invece vuole prendersi una pausa dai fornelli e andare a mangiare al ristorante. Se in famiglia o con amici non importa, gli chef e i ristoratori di tutta Mestre hanno già pensato come deliziare i vostri palati. Io vi dirò chi sono e dove trovarli, a voi non resta che decidere.

Prima del pranzo

Comincio parlandovi di un bacaro in terraferma dove trovare cicchetti veneziani: La Ratatouille a Martellago è l’ideale per cominciare con un aperitivo prepranzo sicuri di trovare polpette, bruscandoli, cicchetti con erbe di stagione e ovetti decorati. 

I menu di Pasqua

Se cercate qualcosa di molto tradizionale affidatevi invece all’esperienza dell’Osteria Lisca in viale Garibaldi. Lo chef ha pensato un menu per il pranzo di Pasqua tra antipasti, primi, secondi, con asparagi, risotti e agnello al prezzo di 50 euro.

Un’altra location, decisamente diversa, è il ristorante Malipiero all’interno di una villa veneta del 500. Si trova a due passi dal centro di Mestre ma non si direbbe a giudicare dal bellissimo giardino del ristorante. L’aperitivo di benvenuto per il pranzo di Pasqua si fa in veranda, si prosegue con asparagi, bruscandoli, risotto alle ortiche, strudel e tanto altro al prezzo di 57 euro.

In via Moranzini la Trattoria al Cacciatore offre una proposta pasquale all’insegna della tradizione: la polenta, i cicchetti venexiani, la saltada de cape e il branzino sono solo un assaggio del menu tutto compreso a 50 euro per persona.

Menu dedicato per il giorno di Pasqua (e Pasquetta) anche all’Osteria Plip che offre il benvenuto con bicchiere di Costadila', si prosegue con tramezzino, strudel asparagi erbette e morlacco, gnocchi viola con gorgonzola e zafferano, tris di agnello, verdure e focacce al mascarpone al prezzo di 40 euro.

I menu alla carta

Per chi preferisce scegliere cosa mangiare in via Gatta c'è l’osteria con giardino Al Cason con cucina tipica veneta e specialità di pesce, contesto di campagna, dog friendly e con ampio parcheggio.

Carattere completamente diverso è infine Pepe Nero Bistrot in via San Donà, dai toni contemporanei e dagli abbinamenti innovativi, aperto il giorno di Pasqua con menu alla carta.

A questo punto non mi resta che augurarvi buon appetito e buon divertimento.

Per rimanere sempre aggiornato iscriviti alla newsletter di 2night
Foto di copertina da Facebook di Malipiero

  • PRANZO
  • PASQUA
  • PASQUETTA

scritto da:

Ester Viafora

Laureata in beni culturali, principiante appassionata di social media. Amo l'arte, la musica e il mare. Non sopravvivo senza carboidrati: quando visito un posto nuovo vado alla ricerca di locali tipici per assaggiare le specialità della zona

POTREBBE INTERESSARTI:

​10 bistrot degli chef stellati: quando l'alta cucina è anche accessibile

Dalla celebrity Cannavacciuolo, ai tre stelle Michelin Enrico Crippa e Niko Romito, tante le tavole dove si mangia bene, spendendo il giusto.

LEGGI.
×