Pizza gourmet: ecco quelle da assaggiare a Milano

Pubblicato il: 12 aprile 2018

Pizza gourmet: ecco quelle da assaggiare a Milano

Che poi si fa presto a dire pizza gourmet. Ne parlano tutti. Persino l’ultima edizione dei “Quattro Ristoranti” di Borghese ha voluto consacrare la “migliore pizza gourmet di Milano”. Ma alla fine, cos’è davvero una pizza gourmet? Non esiste una definizione universale. La possiamo chiamare pizza moderna o contemporanea, oppure la pizza dello chef. E’ una sorta di evoluzione della margherita tradizionale, con ingredienti selezionati e spesso rivisitata.

Anche troppo. Eh sì perché la pizza “gourmet” di Carlo Cracco, servita nel suo nuovo ristorante in Galleria a Milano, al prezzo di 16 euro, nelle scorse settimane aveva fatto infuriare il popolo dei social. Ma che razza di pizza era, senza neanche il basilico? Adesso pare che l’ex giudice di Masterchef abbia modificato la ricetta, ma chissenefrega. E perché una pizza sia gourmet non serve per forza che venga stravolta la sua ricetta originale... ma fondamentali originalità ed attenzione agli ingredienti usati. Se vuoi qualcosa di diverso dalla solita margherita, eccoti 6 pizze gourmet da ordinare a Milano. 

La pizza gourmet che ha vinto in tv

Quella di Lievità ha vinto il programma dello chef Borghese ed è stata giudicata la miglior pizza gourmet di Milano. Io l’ho assaggiata un paio di mesi fa in via Sottocorno, sarò stato sfortunato, ma l’ho trovata insipida. E, rispettando la tradizione che tutto quello che è gourmet è in piccole porzioni, non è certo gigantesca. Leggendo la carta delle “pizze napoletane gourmet”, io ho optato per la Piennolo (pomodorini del Piennolo del Vesuvio Dop, mozzarella di bufala campana, basilico fresco e olio EVO colline salernitane).

La gourmet mediterranea

E' osteria... ma non solo! Oltre ad una genuina cucina dalle solide radici pugliesi e mediterranee, l'Osteria del Tàc inserisce nel suo menu anche la pizza che, come la cucina, è proposta in chiave contemporanea e gourmet, appunto. Particolare già dall'impasto, chiamato Scrocchiarella, a lunga lievitazione e fatto con tre farine diverse - 00, riso Venere e farina integrale -. Un impasto leggero e ben digeribile, base per farciture fantasiose come quella con gamberoni e fiori di zucca. 

La gourmet un po’ hipster

Per essere gourmet la pizza deve anche avere almeno un paio di impasti alternativi. Da Berberè, in Isola, ho assaggiato la pizza con impasto classico e con quello speciale, al grano duro. Leggerissimo e più digeribile. Non era disponibile quello “idrolisi”. Non si capisce perché non servano la pizza con il prosciutto crudo, evidentemente non troppo gourmet. Gli ingredienti sono mozzarella di bufala (bio) di Caserta, olio bio, prosciutto cotto, coppa, salsiccia, capperi e ‘nduja. Quasi tutti gli ingredienti sono biologici, location minimal e dall’aria un po’ hipster. Sarà l’allure dell’Isola.

La proposta gourmet in Sempione

Garage Pizza&Co, in corso Sempione, ha un mood vagamente underground e si conferma uno degli indirizzi da provare sotto l’Arco della Pace. La particolarità dell’impasto sta nella lunghissima lievitazione. Farine macinate a pietra, grano 100 per cento italiano e un’interessante lista di cocktail da provare a partire dall’aperitivo.

Pizza e cocktail

Nel panorama della pizze gourmet meneghine quella di Dry Cocktails & Pizza si è già ritagliata il suo spazio. La pizza dello chef è firmata da Andrea Berton, oltre al primo locale in via Solferino, ha aperto anche un secondo in viale Vittorio Veneto. Il connubio è con il drink, buona anche la selezione di scotch, dallo Speyside fino a Islay, passando per le Highlands.

L’ultima gourmet in Segrino

Assaje ha aperto a fine gennaio, in piazzale Segrino, all’inizio di Isola. E’ pizzeria e friggitoria e insieme a Garage Pizza&Co e Lievità ha partecipato alla sfida televisiva dei “Quattro Ristoranti”. L’ispirazione napoletana si capisce già dal nome, anche senza assaggiare l’impasto. Nella carta ci sono pizze tradizionali, pizze fritte, contemporanee e gourmet. Attenzione alle materie prime, tutte bio, Dop, Igp, eccetera. Tra le proposte gourmet c’è la pizza integrale ai tre pomodorini, mozzarella di bufala campana Dop, pomodorini gialli del Vesuvio, pomodorini del piennolo, pomodorini di Corbara, Parmigiano Reggiano 36 mesi, olio e basilico.

Foto di copertina di Lievità Milano di Sara Vik Visconti - da pagina Facebook.
Ti piacciono questi articoli? Iscriviti gratis alla newsletter di 2night

  • PIZZE PARTICOLARI E GOURMET
  • EAT&DRINK

scritto da:

Fabrizio Arnhold

Il trucco per un buon aperitivo o una cena perfetta? Scegliere il posto giusto. Vi racconterò i miei locali preferiti, ma sempre con spirito critico, senza mai dimenticare che a Milano c’è tutto quello di cui si ha bisogno. Basta saper scegliere.

POTREBBE INTERESSARTI:

Te lo racconto io lo yoga. Wanderlust 108, ovvero come ho trovato la mia dimensione, divertendomi

L’unico Mindful Triathlon al Mondo. Cinque chilometri da percorrere correndo o camminando, una sessione di yoga e una di meditazione guidata.

LEGGI.
×