Il nuovo che avanza allo Xiao Zero Branco: parla Lorenzo, autore della 'rivoluzione'

Pubblicato il 23 settembre 2020

Il nuovo che avanza allo Xiao Zero Branco: parla Lorenzo, autore della 'rivoluzione'

Una nuova, giovane e frizzante gestione ha rapidamente rivoluzionato negli ultimi mesi lo Xiao Zero Branco, presso il centro commerciale Zero Center. Lo ha rivoluzionato in termini di proposta enogastronomica (restando naturalmente nel duplice, gargantuesco alveo delle cucine cinese e giapponese), e anche di modernità: i nuovi menu in formato tablet, ad esempio (nel senso che scegli portate e ordinazioni agendo su appositi device digitali integrati nei tavoli) sono uno spettacolo. Sono stato a trovare Lorenzo, erede della tentacolare famiglia di ristoratori che gestisce tutti gli ottimi Xiao della provincia: mi ha raccontato perché e per come quello di Zero Branco sia già diventato uno dei più gettonati in assoluto.
 
Lorenzo, di preciso quando hai preso in mano il locale?

A giugno.
 
Perché l’idea di venire a gestire proprio il ristorante di Zero Branco?
Noi abbiamo 7 locali, come famiglia. Siamo una catena. Ormai io ho 26 anni: lavoro nei ristoranti di famiglia da quando ne avevo 18. Terminata la gavetta, adesso era tempo di aprirmene uno tutto per conto mio
 


Qual è la filosofia dell’AYCE Xiao?

Un All-You-Can-Eat, sì… Ma un All-You-Can-Eat di qualità.
 
Cosa, dell’esperienza fatta in passato nei locali della tua famiglia, porti in questo locale?
Cucina cinese e giapponese fatta con ingredienti autentici. Nel nostro spaghetto di soia, trovi la vera salsa della nostra terra, ad esempio. Non c’è nulla di derivativo, solo materie prime originali.
 

Quali sono le caratteristiche, ma anche le specialità che più sei orgoglioso di riuscire a dare alla tua clientela?
Tutti i nostri piatti sono rigorosamente espressi. Il che non è così scontato, oggigiorno. Noi facciamo tutto al momento, e si vede benissimo ammirando il sushi bar al centro del ristorante, dove tutti possono vedere non solo la preparazione delle pietanze ma anche il nostro livello superiore di pulizia.
 
Andiamo al menù. Voi avete sia cucina cinese, sia giapponese. Cosa riscuote maggior successo?
Beh, come in tutti gli Xiao, in primis quello di Treviso centro, piacciono molto le barche di sushi, in forza del loro impatto scenografico, della varietà di sapori e della bontà del nostro sushi.
Diciamo poi, più in generale, tutte le preparazioni a base di pesce crudo.
 

Quale pesce crudo utilizzate?
Tonno, salmone e branzino. Il sashimi, pesce crudo tagliato grosso e servito “duro e puro”, senza salsa. Il carpaccio, tagliato più fine e accompagnato alle nostre salse originali. E poi le tartare, immancabili naturalmente, anch’esse servite insieme a salsine da capogiro.
 
Carta dei vini: come siamo messi, Lorenzo?
Abbiamo una bella cantina. Un totale di 30 referenze, selezionate ad hoc fra bollicine, bianchi e rossi, tutte pensate per gli accostamenti ai sapori della nostra proposta culinaria naturalmente.

  • GLI ADDETTI AI LAVORI

scritto da:

Alvise Salice

Con lo pseudonimo di Kintor racconto da anni i miei intrattenimenti. Sport e hi-tech gli amori di gioventù; mentre oggi trovo che viaggiare alla ricerca di culture, gusti e sapori della terra sia la cosa più bella che c'è. O magari la seconda, via.

IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

​Organizzalo tu un tradimento in lockdown

Tranquilli, si tradisce con più ansia, ma come prima: nella pausa pranzo e online, in sicurezza.

LEGGI.
×