E quasi sicuramente si trova vicino a dove lavori o studi!

Se credi di conoscere Open Bistrot probabilmente ti sbagli. Perché questo ristorante - caffé - coworking e tanto altro cela mille sfaccettature, da scoprire senza fretta partendo dalla colazione e dal pranzo, due dei momenti più importanti della giornata, spesso bistrattati perché la fretta impera e, in mancanza di un posto che profuma di casa, ci si porta la schiscetta in ufficio. Però ci sono locali come Open, comodi (perché si trovano in una zona commerciale con parcheggio) con un’anima (perché ogni proposta è guidata da una filosofia) e convenienti (perché a pranzo si possono stipulare convenzioni). Ma non è tutto: qui vige la regola del work in progress e i motivi per diventare un habitué di Open ci sono tutti.

La colazione è proprio come la vuoi (anche se ancora non lo sai)

Cosa prendi a colazione? Come accade spesso, cornetto e cappuccino (qui anche con il latte di soia) sono la prima risposta che ti viene in mente. Open, oltre alla classica colazione all’italiana, propone un brunch dal sapore internazionale fatto di toasteria francese (hai mai assaggiato il croque monsieur?), panini, krapfen salati e i grandi classici del breakfast continentale. Ancora una volta, in cucina valgono le stesse regole della vita: quello che davvero desideri, ancora non lo sai. Dunque, prova!

Il pranzo è per tutti, in tutti i sensi 


Due cose, prima di tutto. Il pranzo di lavoro non è a prezzo fisso ma alla carta (e nonostante ciò resta conveniente) e il menù cambia ogni giorno, in base alle disponibilità del mercato e all’estro della cucina. In più, ci sono tante proposte “green” adatte a vegetariani e vegani. Durante la stagione più calda, spopolano le insalatone, sostanziose ma non un insieme di ingredienti alla rinfusa, perché si fa attenzione anche agli abbinamenti più salutari tra gli ingredienti. Poi primi, secondi (veggie, di carne e di pesce) e piatti unici: l’alternativa all’insalatona, buona per tutte le stagioni. 

Sono già attive delle convenzioni con Esu e Ca’Foscari, ma si accettano proposte da gruppi numerosi che vogliono fare di Open un appuntamento fisso per la pausa pranzo. 

La cucina è attenta ai dettagli e alla materia prima 


Se domandi a un cuoco onesto cosa rende una cucina speciale, ti dirà che tutto ha inizio con la scelta della materia prima. Gli ingredienti di Open sono sempre freschi, stagionali e scelti con cura, preferibilmente a filiera corta. Il pesce, ad esempio, viene dalla Pescotteria di Campalto e frutta e verdura sono scelte e acquistate localmente. Gran parte delle preparazioni è fatta proprio in cucina, in cui vigono severe regole igieniche.

L’aperitivo e le cene sanno farti divertire


Durante la stagione estiva, Open è aperto fino alle 16:00 ma durante il resto dell’anno aperitivi e cene sono all’ordine del giorno. Con qualcosa in più perché, come mi spiega la proprietaria Olga Povelato “Cibo e musica sono un po’ la stessa cosa”. E allora non mancheranno gli appuntamenti con laboratori creativi, spettacoli e con  la musica dal vivo, anche a cena, che, per l’occasione, propone un menu tematico accordato alla musica. Un esempio? Concertino spagnolo e paella con sangria. Per gli amanti della birra artigianale, una bella sorpresa: da Open ci sono le birre 3 Vichi di Trebaseleghe.

La filosofia di Open regala tante opportunità

Lezioni di ballo, gruppi di teatro, workshop… Open è un locale non convenzionale sempre pronto a creare relazioni autentiche con le persone i gruppi culturali più attivi del quartiere e del territorio. Inoltre Open è prenotabile come postazione di coworking tramite la piattaforma Nibol. Nemmeno a dirlo, c’è il wi-fi gratuito. 

La tua festa è qui! (Ma anche la riunione di lavoro)


Le idee, ma anche gli spazi, non mancano da Open Bistrot. Ecco perché puoi organizzare qui il tuo rinfresco speciale riservando una parte del locale e affidandoti al catering del ristorante. Oppure prenotare la sala riunioni sopra le scale, attrezzata con sedie, proiettore e tutto ciò che serve per una riunione di lavoro con presentazione annessa. 

E se dopo la riunione il tuo gruppo si ferma a pranzo, il noleggio della sala si fa più vantaggioso…

  • CIBO CHE FA BENE
  • PRANZO
IN QUESTO ARTICOLO
×