C’è posto fuori? 5 ristoranti di Roma con giardini e dehors ideali per l’estate

Pubblicato il: 14 luglio 2019

C’è posto fuori? 5 ristoranti di Roma con giardini e dehors ideali per l’estate

Cortiletti riparati, giardini interni, pergolati. Andare a cena fuori d’estate a Roma per godersi il fresco senza la calca della strada

Tra ondate di calore dai nomi dei peggiori mostri infernali, cassonetti rigurgitanti immondizia non raccolta da due settimane almeno, moto e auto che sfrecciano a ogni ora, mangiare all’aperto a Roma d’estate sta diventando un’impresa disperata. Ci vorrebbero quindi veramente quei posticini adatti, con il giardino interno, il cortiletto riparato, un dehors isolato da tutto questo caos, magari con tanto verde intorno, dove poter godersi la serata in tutta tranquillità insieme alla propria famiglia o agli amici, magari mangiando anche bene, cosa che non guasta mai. Ma dove possiamo andare? Ecco qualche suggerimento per le caldi cene (e pranzi) di questa nuova estate romana alle porte.

Il giardino per tutti al Pigneto

Circa 700 m2 di giardino interno con alberi di ogni tipo e piante profumate, oltre ad un comodo e pratico spazio giochi esterno per i bimbi. Eccolo il segreto nascosto di Rosti al Pigneto, un luogo ideale per un pranzo o una cena con tutta la famiglia per godersi l’aria aperta senza il caos cittadino intorno. E poi si mangia veramente bene, dalla pizza cotta a forno a legna alle proposte della cucina fresche e di stagione.
Rosti al Pigneto, Via B. Alviano, 65 Roma – Tel: 062752608

Il cortile più fresco dell'Ostiense

Luci colorate, piante e fiori fanno da contorno al cortile più bello e più fresco di tutta Ostiense, quello di Porto Fluviale, luogo che ti accoglie per una cena o per un drink dopocena nelle calde nottate estive romane. Pizza cotta a forno a legna, carne alla griglia, piatti freschi stagionali della tradizione romana sono le proposte. Da queste parti non esiste un altro locale con un dehors così.
Porto Fluviale, Via del Porto Fluviale, 22 Roma - Tel: 065743199

La veranda per l’aperitivo a San Giovanni

Indirizzo ormai obbligatorio per gli amanti dell’aperitivo in zona Villa Fiorelli, Tira & Molla e la sua lunga veranda esterna circondata di vasi di fiori e alberelli offre il rifugio ideale per ripararsi dalla canicola estiva. L’offerta aperitivo è particolarmente gustosa, con un mix di assaggini, tra fritti e pinsa espressi, che arrivano direttamente al tavolo. Per cenare, invece, ampia proposta alla carta tra piatti tradizionali, stagionali e, ovviamente, pinsa romana cotta al forno.
Tira & Molla, Via Enna, 2 Roma – Tel: 067021021

Il giardino stellato all’Aventino

Se sei alla ricerca di qualcosa di veramente particolare e di classe, magari per una serata romantica, la veranda nascosta del The Corner Hotel all’Aventino potrebbe essere la location perfetta. Uno spazio colmo di ombra, di fresco, di colori e di bellezza con piante, opere d’arte antica e contemporanea e un arredo di alto design. La cucina guidata da Marco Martini, inoltre, vanta una strameritata stella Michelin.
The Corner, Viale Aventino, 121 Roma – Tel: 0645548810

Il cortile di tutti a Garbatella

Hai presente quel locale di quartiere dove tutti vanno a prendere un po’ d’aria, a fare due chiacchiere e a mangiare e a bere qualcosa insieme? Bene, mettici anche un po’ di eleganza e raffinatezza nel design e nell’arredo, ma anche nelle proposte del menù sia per ciò che riguarda la cocktail list che per il food, ed ecco la descrizione perfetta di Latteria Garbatella. Certamente una valida opzione fuori dal marasma del centro storico di Roma, cullata dal Ponentino.
Latteria Garbatella, Piazza G. Bonomelli, 9 Roma – Tel: 065123913

Il pergolato come una volta al Casaletto

C’era una volta il pergolato di vigna o di edera delle vecchie trattorie fuori porta, sotto il quale la moltitudine di romani affamati la sera o il pranzo della domenica si rifugiava dalla canicola estiva. Un pergolato di quel tipo esiste ancora e si trova nel cuore del Casaletto. La trattoria di Cesare al Casaletto, poi, ti sorprenderà proprio dal punto di vista della tradizione quella vera di una Roma ormai quasi scomparsa. Un tuffo negli anni ’50 sia nell’ambiente che a tavola con i piatti di una volta: fritti, primi fatti in casa, polpette e molto altro.
Cesare al Casaletto, Via del Casaletto, 45 Roma – Tel: 06536015

Foto di copertina gentilmente concessa da Rosti al Pigneto

 

  • MANGIARE ALL'APERTO

scritto da:

Lorenzo Coletta

Romano, giornalista, dopo una prima esperienza di giornalismo radiofonico con l'agenzia Econews, ha cominciato ad appassionarsi al grande mondo dell'enogastronomia. Ha contribuito nel 2014 alla redazione della Guida dei Ristoranti di Roma di Puntarella Rossa edita da Newton Compton.

IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

Te lo racconto io lo yoga. Wanderlust 108, ovvero come ho trovato la mia dimensione, divertendomi

L’unico Mindful Triathlon al Mondo. Cinque chilometri da percorrere correndo o camminando, una sessione di yoga e una di meditazione guidata.

LEGGI.
×