Il centro lasciamolo ai centrini: 5 locali per cui vale la pena cenare fuori Treviso

Pubblicato il: 20 ottobre 2020

Il centro lasciamolo ai centrini: 5 locali per cui vale la pena cenare fuori Treviso

Lo stop alle discoteche, agli aperitivi per strada e alle chiacchiere al bancone del bar dopo le 21.00 non lascia spazio a molte alternative su come passare le serate anche a Treviso. Così, complice il freddo incombente, l’unica, per noi trevigiani fuori-mura, sembra rintanarci in qualche ristorante del centro per cenare tra amici intimi. Peccato (o per fortuna) che, come prevedibile, sia l’idea più gettonata di sempre. Così ogni volta tocca fare a gara per accaparrarci l’ultimo parcheggio libero in tutta Treviso e chiamare “n” locali - con un certo anticipo - per trovare posto. Senza considerare lo slalom tra i pedoni nel tragitto tra Piazza Vittoria e Piazza Duomo: che inutile fonte di stress. Molto meglio, allora, guardare altrove, appena fuori il centro città, e provare la cucina di quei ristoranti per cui vale la pena lasciarsi alle spalle le mura. Ecco una lista di posti a pochi minuti da Treviso che più che alternative sono diventati delle certezze in fatto di gusto e varietà.

A Sant’Antonino per la carne

Da Braci e Abbracci, osteria di Sant’Antonino, “braci” sta per carne al caminetto, la specialità della casa, e “abbracci” per l’atmosfera calda e accogliente che si respira al suo interno. Il ristorante, moderno e vintage al tempo stesso, propone carni che vanno dall’angus irlandese al maiale, passando per l’agnello e il puledro. Degno di nota il menu, dove le portate sono rappresentate da disegni in stile cartone animato che gli conferiscono un tocco divertente e originale.
Osteria Braci e Abbracci, Via Sant’Antonino, 377, Treviso – tel: 0422340547

A Dosson per la pizza

Da oltre cinquant’anni Al Centrale di Dosson è una certezza in fatto di sapori. L’impasto delle pizze, dietetico, è realizzato con un mix di farine - grano, soia e crusca - ed è altamente digeribile; sono condite, poi, con materie prime di stagione, nonché con prodotti tipici del territorio. Ma siccome oltre alle pizze qui si sfornano quotidianamente nuove idee, in menu c’è sempre qualche novità; una porzione a parte, infatti, è occupata dalle pizze stagionali, tra cui, ora, quelle con la zucca, in 5 varianti, o la Autunno con crema di carciofi, mozzarella, carciofi, funghi di bosco e pecorino. D'accompagnamento una delle 20 referenze di birra proposte a rotazione. Per concludere la cena in dolcezza non resta che prendere il gelato, prima vocazione del locale che oggi è pizzeria, gelateria e bistrot insieme.
Al Centrale Bistrot, Piazza Marconi, 7, Dosson di Casier (Treviso) – tel: 0422382265

A Quinto per il sushi

Tappa d’obbligo, per gli amanti del giapponese, è Dinzu, ristorante di Quinto che propone le specialità della tradizione nipponica e, in parte, di quella cinese. I piatti, rivisitati e creativi, rispecchiano lo stile moderno e fusion del locale, a metà tra Oriente ed Europa. Si ordina tramite tablet e scorrendo il menu ogni volta è una scoperta; tra le chicche c’è l’N-Sake, riso con salmone flambato e salsa al tartufo, anche con il riso venere, o gli Ura-mango, con salmone, mango e philadelphia. Chi non ama il crudo, invece, ha di che sbizzarrirsi, tra roll con il pesce fritto, ravioli al vapore, involtini primavera, primi e secondi di carne.
Dinzu, Via Postumia Castellana, 32, Quinto di Treviso – tel: 0422412079

A Quinto per gli hamburger

Elegante e rustico, fresco e raffinato, il locale così come il menu. Da Outsider, il pub di Quinto di Treviso, ce n’è per tutti i gusti. A fare gola, in primis, gli hamburger, gourmet già nel bun, alla barbabietola, al nero di seppia o frumento e avena alla curcuma, tra le proposte vegan. Chi preferisce il pesce può scegliere il John the Fisherman, con spinacino essiccato al forno, merluzzo impanato e poi fritto, pomodorino semi-dry, burrata, mayo e patate al forno con scorza di lime grattugiata. Se non è da buongustai questo… In menu anche club sandwich, piadine arrotolate e alternative veggie. Da provare un ever green, l’Outsider: piatto con burger di manzo su pancetta coppata, wurstel di maiale senza glutine e patate fritte cacio e pepe.
Outsider, Via San Cassiano, 72, Quinto di Treviso – tel: 3475751988

A Paese per i cicchetti

Vale la pena spostarsi dal centro per assaggiare quella cosa chiamata “agricicchetto”, invenzione di Birr’è, l’agribirrificio di Paese dove la birra a cena non può certo mancare. A coniare il nome, il giovane gestore Marco, che realizza i suoi cicchetti quasi esclusivamente con materie prime di sua produzione; dai crostini con sopressa e funghi a quelli con porchetta e pomodori secchi, passando per i taglieri con affettati freschi. Ad accompagnare gli agricicchetti, l’agri-birra targata Birr’è, una birra agricola che tocca una percentuale di malto d’orzo pari al 90%. Passare per di qua significa vivere l’autentica esperienza del km 0, nel bicchiere e sul piatto, in un ambiente moderno e rurale insieme.
Agribirrificio Birr’è, Via Trieste, 115, Paese (Treviso) – tel: 3486659393

Foto di copertina di Outsider courtesy del locale
Foto interne dalle pagine Facebook dei locali

  • TENDENZE FOODIES

scritto da:

Annalisa Toniolo

Abitudinaria e noiosa, a tratti eccentrica e briosa: bipolare, forse. Quella dell’aperitivo delle 18.30 spaccate nel solito posto, ma anche quella che, nel cenare due volte nello stesso locale, ci vede un’occasione sprecata. A dieta, sempre, ma solo dal lunedì al venerdì.

IN QUESTO ARTICOLO
×