Parigi è la culla dei bistrot: crepes e baguette espresse, tavolini rotondi, fiori freschi, una fisarmonica che suona in lontanza... siamo certi che hai già dipinto questa immagini nella tua mente. Se però ti dicessimo che anche Marghera ha il suo bistrot, come te lo immagineresti? Smettila subito di spremerti le meningi perché Bistrò La Piazza ha già disegnato il suo concept con un fine pennello. Qui, nella cornice metropolitana di Piazza Mercato, il cuore del quartiere emergente della prima terraferma veneziana, troverai un accogliente dehors e degli interni dal design comtemporaneo; una proposta convincente per ogni ora del giorno, dalla colazione all'aperitivo lungo; e la cura per i dettagli degli Artisti del Gusto Illy. Con la naturalezza che solamente i veri bistrot sanno sfoggiare e la passione di un'attività "di famiglia".


A condurre Bistrò La Piazza sono Vittoria e Nicolò Mantovani, zia e nipote. La prima, ex donna in carriera alla volta di Milano con una passione autentica per la cucina, il secondo, con un passato nella ristorazione ma anche nel rugby agonistico. Dall'unione di due personalità, competenze e generazioni nasce Bistrò La Piazza, un luogo poliedrico per definizione non fosse altro per chi lo anima ogni giorno.

Una maestria riconosciuta 

La caffetteria è di alto livello e lo testimonia Illy con il riconoscimento Artisti del Gusto, concesso a un numero ristretto di locali nel mondo non solo per la qualità del caffè ma anche per il servizio e l'ospitalità. Un'opsitalità che con un "buongiorno" invita a perdersi tra le delizie che sfilano al bancone: cornetti con diversi impasti (integrale, vegano, senza zucchero ...) e tante farciture golose (crema pasticcera, pistacchio, cioccolato, marmellata...), e i prodotti artigianali di pasticceria. Da accompagnare al caffè Illy 100% arabica, alle spremute, alle centrifughe e a tutto ciò che trasforma una giornata qualunque in una buona giornata.


C'è anche "the other side of the moon", ovvero il salato perché a partire dalle 9:30 gli snack sono già in bella vista: focacce farcite, tramezzini, panini fantasiosi e altri prodotti limited edition disponibili fino all'aperitivo.

Il menù del giorno che sorprende con semplicità

Quanto è bello farsi accogliere tutti i giorni dallo stesso bistrot (una seconda casa!) ma consultare un menù sempre diverso? Succede a La Piazza dove il menù del giorno, sempre accordato alle stagioni, dà vita ad un'esperienza gustativamente gratificante e salutare insieme: antipasti, primi e secondi attenti alla sostanza (ingredienti di stagione, selezionati a Km 0 o garantiti made in Italy), al gusto e alle esigenze degli amanti della carne, del pesce e vegetariani. Vanno forte: le lasagne, gli gnocchi del giovedì, le polpette e i piatti healthy più primaverili come il riso pilaf con verdure e le insalate.

Cosa c'è in cantina e all'american bar

E se la selezione qualitativa è il vero cuore de La Piazza, allora non possiamo lasciare indietro la cantina: vini veneti, friulani e di tutta Italia ma anche sloveni, austriaci, neozelandesi scelti dopo accurate ricerche e tasting da sorseggiare con gli snack che sembrano chiamarti dalla vetrina. La ricerca è parte integrante dell'intero aperitivo orientato all'esplorazione creativa e al miglioramente delle esperienze. Allora: aperitivi più strutturati come Americano e Negroni con una buona scelta di vermut e bitter Campari, azienda con la quale il bistrò collabora. Ma chiedi, più o meno qualsiasi cosa, e ti verrà dato.

Una voglia di coinvolgere che si esprime "oltre"

La vocazione di Bistò La Piazza alla ricerca del bello e del buono va oltre e, quando possibile, conduce i suoi clienti alla scoperta dei piaceri essenziali della vita: il vino, spiegato direttamente dal produttore e proposto all'interno di una degustazione seria ma non seriosa, accompagnata da piccoli piatti di cucina o taglieri di affettati e formaggi; e la letteratura attraverso incontri letterari dove l'autore ospite è intervistato da un giornalista e risponde alle domande dei presenti.

Bistrò La Piazza ci piace per le piccole soste quotidiane, figuriamoci per festeggiare compleanni, lauree, cresime e battesimi. Anche dopo l'orario di chiusura.

  • RECENSIONE
  • BISTROT
IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

Il poke delle Hawaii è diverso da quello italiano?

Il piatto di tendenza in Italia negli ultimi tempi: non passa giorno senza che sia annunciata una nuova apertura ad esso dedicata. Ma come si mangia nel paese dove lo hanno inventato?

LEGGI.
×