Un nuovo punto di riferimento per gli appassionati di cucina vegetale a Milano

Pubblicato il 4 luglio 2021 alle 19:06

Un nuovo punto di riferimento per gli appassionati di cucina vegetale a Milano

Linfa Milano - Eat Different: tra cucina plant based e design

Da Linfa Milano - Eat Different, aperto da poco nella zona super in di via Savona, la parola d'ordine è originalità. Non solo per la vocazione plant based della sua cucina (ancora poco diffusa in città) ma anche per il suo design che strizza l'occhio alle linee anni '60 ma con un tocco di creatività in più. 
Di ispirazione internazionale, ha infatti per obiettivo quello di mostrare gli ospiti la ricchezza e la varietà della cucina vegetale. Già dal suo nome si intende la sua filosofia di base: offrire ai milanesi un luogo fresco, viatale e rigenerante. 

L'opera di riqualificazione 

Il locale è il risultato di un intervento di riqualificazione di un altro ristorante anch'esso ricavato da una vecchia officina. Di essa è ancora ben visibile la colonna centrale al bancone bar. 

Il suo concept architettonico, creato nelle linee guida dal titolare Edoardo Valsecchi e tradotto in realtà dall’architetto Simone Riva riprende il gusto italiano ed il lavoro dei maestri artigiani locali abbiando ad essi le soluzioni più innovative in ambito green. 


Il locale è già ben visibile dall'esterno, dalla strada, grazie a tre grandi vetrine. Ancora prima di entrare si notano i dettaglli di deisgn.
Entrando si notano le tre sale: oltre all'ingresso, con il bancone bar centrale, dove ci si può anche fermare solo per un drink, c'è una seconda sala più riservata, trasformabile per eventi e celebrazioni, moderna e innovativa. La terza stanza ha un mood metropolitano e internazionale: pochi tavoli molto intimi con la cucina a vista. Una delle particolarità del locale è l'effetto di luce che si è voluto creare grazie ad alcuni oblò ovali che si affacciano sul cortile.

A questi spazi si aggiunge il dehor, realizzato con vetrate abbattibili e una selezione di piante decorative. Quest'ultimo nasce con l'idea di fornire una sorta di oasi di fresco dal caldo estivo milanese. 

L'aperitivo a base vegetale e per "bere verde" 

Il dehors si adatta  a pause di gusto come l'aperitivo, anch'esso plant-based da abbinare ai signature drink del locale. Si passa dal "Gentlemen", a base di gin, dotato  di un'aura agrumata e di un fascino aromatico al sapore di basilico al "Ladies and Gentlemen", la cui al gusto di frutti di bosco e maracuja. 

La cucina di Fresco: 100% vegetale 

E se la filosofia del locale è quella di offrire a Milano un luogo di freschezza, il suo menu non poteva che rispecchiare questa volontà. La cucina vuole prima di tutto rispettare l’ospite. In che modo? Attraverso la scelta di materie prime di qualità e con un occhio sempre attento per l'aspetto nutrizionale. Massima attenzione anche per l'ambiente attraverso la scelta di ingredienti a basso impatto ambientale, 100% vegetali. 

Photo by: Pagina Facebook Linfa 

  • NOTIZIE

scritto da:

Irene De Luca

Agenda, taccuino, registratore e macchina fotografica. Attenta alle nuove tendenze ma pur sempre “old school inside", vago alla ricerca di ispirazioni, di colori, di profumi nuovi per raccontare una Milano che poi tanto grigia non è.

POTREBBE INTERESSARTI:

I migliori ristoranti del mondo nel 2021 secondo i clienti che ci sono stati

Dal più fotogenico al miglior vegano, tante le categorie. Molti gli italiani.

LEGGI.
×