Airo premia i Ristoranti dell’Olio 2021. Scopriamoli

Pubblicato il 5 marzo 2021 alle 06:12

Airo premia i Ristoranti dell’Olio 2021. Scopriamoli

Ci sono ristoranti, pizzerie, ma anche gelatieri e oleoteche. Tutti accomunati dall’uso sapiente dell’olio Evo.

A.I.R.O. – l’Associazione Internazionale Ristoranti dell’Olio – è nata nel 2013 per riunire i ristoranti italiani meritevoli di dare risalto all’olio extravergine di qualità: oggi conta oltre 400 soci e nel corso degli anni si è distinta per lo stimolo al miglioramento della cultura dell’olio in sala e in cucina. Ovviamente tanto impegno va premiato e l’associazione ha consegnato i premi relativi all’evento I Ristoranti dell’Olio AIRO 2021.

Il riconoscimento al Miglior ristorante dell’Olio 2021 va allo chef Gaetano Trovato, patron di Arnolfo a Colle di Val D'Elsa (Siena). Il miglior ristorante emergente, invece, è quello guidato da Emilio Banchero, L bunet a Bergolo (CN), mentre a Stefano Pinciaroli di PS Ristorante a Cerreto Guidi (FI) va il riconoscimento in collaborazione con Gambero Rosso. Il palmares 2021 include anche il titolo per il Miglior chef dell’olio, che quest’anno è Kotaro Noda del Bistrot 64 (Roma), e quello per lo chef emergente, andato a Lorenzo Cantoni di Al Canalicchio (Canalicchio, PG).

Miglior Pizzaiolo dell’Olio 2021 sono i fratelli Francesco e Salvatore Salvo di Salvo Pizzaioli (Napoli), l’emergente è Domenico Felice di Ti do una pizza (Firenze). Il riconoscimento come miglior oleoteca se lo aggiudica Sapord’olio (Roma), miglior emergente sono I Frantoi. Ma un premio spetta anche al gelatiere più capace di valorizzare l’extravergine in gelateria, Vetulio Bondi (Firenze).

Foto di Fran Hogan da Unsplash

  • NOTIZIE

scritto da:

Elsa Ricucci

Ti racconto Roma come piace a me, con i suoi colori, i suoi sapori, la sua musica, i suoi tramonti e le sue mille albe. Roma è la mia città: mi piace viverla di giorno e di notte, in bici, in motorino, in autobus...ma sopratutto, di corsa!

×