Oltre 40 milioni di italiani sono in zona bianca

Pubblicato il 14 giugno 2021 alle 10:40

Oltre 40 milioni di italiani sono in zona bianca

Via il coprifuoco, si a mascherina e distanziamento. Ma sembra già un sogno.

Da oggi oltre 40 milioni di italiani sono in ‘zona bianca’. “L’Italia ha, attualmente, uno dei migliori dati europei sull’incidenza. E’ un risultato incoraggiante che ci consente di guardare avanti con più fiducia. Dobbiamo insistere su questa strada con prudenza e gradualità. Oggi più che mai occorre conservare le corrette abitudini per non vanificare i tanti sacrifici fatti”. Queste le parole del Ministro della Salute, Roberto Speranza, che venerdì scorso ha firmato l’ordinanza che porta altre sei regioni - Emilia Romagna, Lazio, Lombardia, Piemonte, Puglia e la Provincia Autonoma di Trento - a fare il loro ingresso nella fascia più libera dalle restrizioni anti Covid, a eccezione dell’obbligo di mascherina e del distanziamento.

“Se ci sarà un aumento dei contagi” legato alla variante indiana “anche noi dovremo tornare alla quarantena per chi arriva dall’Inghilterra. Ma valuteremo. Per ora non c’è motivo di pensare ritardi nelle riaperture”, ha detto il presidente del Consiglio, Mario Draghi.

Un quadro incoraggiante che si completerà a breve quando l’Italia sarà poi tutta bianca (con eccezione della Val d’Aosta) lunedì 21 giugno, con l’ingresso di Sicilia, Marche, Toscana, Provincia di Bolzano, Calabria, Basilicata e Campania. Alla Val d’Aosta, invece, toccherà aspettare fino al 28 giugno.

Le regole

In vigore restano sostanzialmente l’obbligo del distanziamento di almeno un metro, utilizzo della mascherina, igienizzazione delle mani e il divieto di assembramento, sia all’aperto che al chiuso.

Nelle zone bianche è consentito organizzare feste private successive a cerimonie religiose o civili, dunque matrimoni, cresime, comunioni, battesimi ma anche compleanni, feste di laurea e anniversari. Per parteciparvi però bisognerà avere una delle 3 certificazioni verdi previste dai decreti attualmente in vigore: certificato di vaccinazione, certificato di guarigione, tampone negativo effettuato nelle 48 ore precedenti la partecipazione all’evento.

Foto di copertina by Fábio Alves on Unsplash

  • NOTIZIE

scritto da:

Maggie Ferrari

I miei ricci parlano per me. Scatenata e bizzarra la notte, frenetica e in carriera di giorno. Toglietemi tutto ma non i miei apericena in centro e la malinconia del weekend, quando mi manca Milano.

POTREBBE INTERESSARTI:

​I 100 luoghi più belli del mondo scelti dal Time

E ci sono la Toscana, grazie anche al progetto “Uffizi diffusi”, insieme a Sicilia e Venezia.

LEGGI.
×