Cenare in piazzetta nei borghi salentini: alla scoperta dei localini più caratteristici

Pubblicato il: 2 settembre 2019

Cenare in piazzetta nei borghi salentini: alla scoperta dei localini più caratteristici

Buon cibo e bellezza dei luoghi: il connubio perfetto

Cenare in riva al mare ha certamente il suo fascino perché la serata è accompagnata dal sottofondo musicale delle onde, ma vuoi mettere l’atmosfera che si respira nei vicoletti e nelle piazzette di borghi antichi che sprigionano storia da ogni angolo?! Anche questa opzione ha il suo perché. In questo articolo ci sono quei localini a cielo aperto che oltre ad offrire una cucina autentica e di qualità, ti permettono anche di guardare le stelle illuminare ogni cosa. Uno per ogni borgo.

A Gallipoli


Iniziamo questo originale tour enogastronomico partendo dalla splendida Gallipoli, che vanta un centro storico di ineguagliabile bellezza dove tra l’altro ha sede il primo dei miei locali preferiti dove cenare in piazzetta, la Trattoria Santa Monaca. Oltre alla suggestiva location (d’estate è bello perché si può cenare in una delle due corti interne o nello spazio antistante l’ingresso adibito a saletta a cielo aperto), anche la cucina è d’eccezione: prodotti a km 0 e stagionalità, infatti, sono al primo posto, dando così garanzia di freschezza. Dal menu estivo – anche se la scelta è ardua – ti consiglio il tagliolino della Monaca, con tonno e uova di tonno tritate, una sorta di carbonara di mare per intenderci; ma anche le linguine con sponzuli, un frutto di mare dal sapore molto intenso, detto anche “limone di mare”, condite con crema di zafferano. Tra i secondi, invece, un must è la palamita panata nei semi di sesamo. Mi ringrazierai della dritta!
Trattoria Santa Monaca - Piazza De Amicis, 13 – Gallipoli (LE) – Tel. 329.5963258

A Galatina


Spostandoci nell’entroterra, precisamente in pieno centro storico di Galatina, a due passi dalla straordinaria basilica di Santa Caterina d’Alessandria, in piazza San Lorenzo, troviamo un altro ristorantino che ci ha stregati per bontà e bellezza, la Corte Del Fuoco. Situato all’interno di un palazzo antichissimo (in parte del ‘400 e con elementi ottocenteschi), il locale da un lato si affaccia su una piazza a corte – Piazza San Lorenzo per l’appunto – e dall’altro su un caratteristico vicolo – Corte del Fuoco, entrambi incantevoli per cenare durante la bella stagione. Veniamo al sodo: in tavola vengono serviti piatti tipici e unici nel gusto, stagionali naturalmente. Quello che mi è rimasto nel cuore? Un primo: la chitarrina con il pescato del giorno.
La Corte del Fuoco - Piazza San Lorenzo, 5 – Galatina (LE) – Tel. 0836.565858

A Tricase


Se sei a Tricase e cerchi una cucina di mare e di terra dai sapori tradizionali con un tocco di creatività al contempo essenziale e di facile approccio, ho la soluzione che fa per te. Il posto si chiama Locanda del Levante ed è situato nell’antica piazza delle verdure. La filosofia in cucina è semplice ma definita: prevede che la materia prima sia lasciata intatta il più possibile. Avete capito bene, nessuno stravolgimento, ma giusto qualche ingrediente che accompagni ed esalti il gusto del prodotto protagonista. Un gustosissimo esempio è la battuta al coltello di vitellone e pomodorini confit. E se posso permettermi un altro consiglio, ottimo anche lo stufatino catalano con gamberoni, baccalà e fave, così come la linguina risottata all’acqua di cozze, pomodorino datterino e polvere di prezzemolo. Semplice ma da capogiro.
Locanda del Levante - Piazza Antonio dell’Abate – Tricase (LE) – Tel. 0833.546678

A Casarano


La prossima tappa obbligata è a Casarano, alla Trattoria e Pizzeria Su Casteddhru, situata nella splendida piazza Garibaldi. La cucina è caratterizzata dai sapori tipici, qualche volta rivisitati con creatività, per dare valore alla ricca e generosa tradizione di gastronomia e di storia del Salento. Punto di forza del locale è la scelta varia e ampia che il menu offre con una ricca varietà di pizze e piatti locali. Se hai voglia di pesce, ti consiglio la frittura di totani o la paranza dello Ionio, se vuoi mangiare tipico allora buttati sui ciceri e tria, le sagne torte, le polpette o le orecchiette alle cime di rapa, se sei un carnivoro devi provare i pezzetti di cavallo o se non ti va niente di quanto appena descritto fanno anche dell’ottima pizza. E il bello è che in estate spesso ci sono eventi musicali live.
Trattoria e Pizzeria Su Casteddhru - Piazza Giuseppe Garibaldi, Casarano (LE) – Tel. 0833.217915

A Parabita


A due passi dal Castello angioino di Parabita, in una suggestiva location dove un tuffo nel passato è d’obbligo, trovi Il Contenitore – Restaurant & Bistrot, un locale dalle svariate anime dove passione e buon cibo dettano le regole dell’accoglienza.  La vera star in cucina è Federica, una giovane chef che ha talento da vendere, e stagionalmente idea un menu creativo e ricercato che sa soddisfare anche i palati più esigenti. Tra i piatti più gettonati di questa estate 2019 ti consiglio gli spaghetti di Carla Latini con gamberi di Gallipoli, arancia, timo, bottarga e cioccolato fondente, la tartare di ricciola e ricciola scottata e l’ombrina in tempura. Non hai voglia di pesce? Non temere, non mancano interessanti proposte anche di terra o vegetariane.
Il Contenitore – Restaurant & Bistrot - Via Lucia la Greca, 1 – Parabita (LE) – Tel. 0833.1823086

A Spongano


Dal 1984, in piazza a Spongano, la Trattoria Picalò propone piatti di cucina tipica tradizionale salentina da gustare sotto il cielo stellato. Anche in questo caso non si tratta di uno di quei locali per turisti dove la fregatura è dietro l’angolo, ma di un luogo dove la genuinità è di casa e il rapporto qualità prezzo imbattibile: la pasta ad esempio, è fatta in casa, l’olio extravergine di oliva proviene da un frantoio della zona, le verdurine dagli orti circostanti, il pesce da Castro, i formaggi anch’essi da caseifici a km 0 e la salsa di pomodoro è casereccia. Gustare il Salento non è mai stato così piacevole. Tra i must da assaggiare i ciceri e tria, la purea di fave e cicorine selvatiche, i maritati alla leccese (orecchiette e maccheroncini con salsa di pomodoro e polpette, tutto cotto a fuoco lento e condito con ricotta forte locale), ma anche la famosa padellata del pescatore, che non è altro che un soutè di cozze, vongole e gamberoni in una bisque di gamberi e pomodorino, servito con crostini di pane fritto.
Trattoria Picalò - Piazza della Vittoria – Spongano (LE) – Tel. 347.1771929

A Copertino


Concludiamo in bellezza fermandoci in un altro borgo salentino che merita di essere visitato poiché da sempre incanta i visitatori con le sue meraviglie architettoniche, i cui fregi prendono forma dalla caratteristica pietra leccese, con le sue magiche coste sul versante ionico e con innumerevoli specialità enogastronomiche. Sto parlando di Copertino, nella cui piazza del Popolo ha sede il frequentatissimo ristorante e pizzeria La Lanterna del Greco, tappa imprescindibile per ogni buongustaio che passa da queste parti. Da provare i piatti di cucina tipica di terra e mare (fantastica la calamarata con crema di zucchine e gamberi rossi), ma ottime anche le pizze.
La Lanterna del Greco - Piazza del Popolo, 48 – Copertino (LE) – Tel. 0832.1943151
 
Immagine di copertina dalla pagina Facebook de La Locanda del Levante

  • ANDARE PER BORGHI

scritto da:

Laura Sorlini

Vanta un’esperienza giornalistica competente e versatile maturata in anni di redazione. Appassionata di enogastronomia e turismo e sommelier, è alla continua ricerca di aspetti ed eventi da raccontare nelle rubriche che cura periodicamente per alcune delle più autorevoli riviste di settore.

POTREBBE INTERESSARTI:

La Cina è vicina, anche in cucina. Ottimi ristoranti cinesi che fanno della cucina della tradizione o reinterpretata un vanto

Al bando involtini primavera e take away, la cucina cinese non è solo questo, il riscatto è iniziato all'insegna della qualità

LEGGI.
×