A una Sarpi deserta io rispondo prenotando un tavolo

Pubblicato il: 15 febbraio 2020

A una Sarpi deserta io rispondo prenotando un tavolo

I locali da provare in zona China Town

A Sarpi deserta hanno già risposto i ristoratori, specie cinesi, con diverse iniziative dedicate al food. Hanno poi contribuito le Sardine organizzando per il 9 febbraio una passeggiata solidale nel quartiere, seguita da una cena. Insomma, chi si è messo a guardare alla situazione con oggettività, sta cercando in tutti i modi di evitare che la psicosi collettiva abbia la meglio. Non sto a spiegarti perché non devi temere il contagio attraverso i cibi (mi rifaccio ai pareri autorevoli degli specialisti, come quello del prof. Roberto Burioni del San Raffaele che puoi leggere qui), ma ti racconto quali ristoranti della China Town milanese, cinesi e non, valgono assolutamente una tappa.

Il cinese - street food

Se tua nonna fosse cinese probabilmente non farebbe dei ravioli buoni quanto quelli della Ravioleria Sarpi, un'istituzione, ormai, non solo in zona, ma in tutta Milano. La cucina (validissimo anche nel prezzo) propone oltre ai ravioli, vegetariani e non, i bao (o baozi), ovvero i tipici panini cinesi al vapore, e i Mo, panini al forno farciti con carne stufata di maiale. Il piatto era praticamente sconosciuto a Milano prima che la Ravioleria aprisse i battenti. Ci sono poi i Liangpi, una sorta di pasta di grano o riso, tipica della provincia dello Shaanxi. Tutto è espresso e artigianale. Se ci passi per un pranzo al volo (che rivolvi con 4 euro) puoi mangiare dentro, in piedi, oppure nelle panchine all'esterno. Puoi anche acquistare i ravioli crudi, da cucinare a casa. 
Ravioleria Sarpi, Via Paolo Sarpi 27, Milano - Tel: 331 8870596

Il cinese - hard core

Long Chang ha aperto i battenti in Via Sarpi 32 anni fa. Trattoria a gestione familiare, serve oltre a qualche pietanza giapponese come il sashimi di salmone, pietanze dell'autentica cucina cinese: anatra alla pechinese, ravioli, zuppe, spaghetti, hot pot, ma anche piatti più hard core come la testa d'anatra con sale e pepe, le orecchie di maiale. la trippa di manzo, la medusa e altre amenità. Anche qui, minimo prezzo massima resa.
Long Chang, Via Paolo Sarpi 42, Milano - Tel: 02 3311098  

Il Mongolo

Mangiare mongolo non è certo all'ordine del giorno, anche per questo prenotare un tavolo da Little Lamb Hot Pot & BBQ prima o poi va fatto. Il menu si compone principalmente di piatti di carne, ma la grande star è l’hot pot, pentola di brodo caldo (o meglio, bollente) in cui inzuppare, a seconda dei gusti, carne, tofu, verdure o pesce, così da cuocerli. Quando pronti, li intingi nella salsa della tua ciotola personale e il gioco è fatto. Altro cavallo di battagli del locale è il bbq: spiedini di pollo, agnello mongolo, agnello piccante, manzo, manzo piccante, seppie, broccoli. Tra i piatti tipici, da segnalare anche il panino al forno, la quaglia al forno e l'agnello affettato. Chi è stato in Mongolia lo raccomanda caldamente (caldamente quanto il brodo). Della stessa opinione i sostenitori del partito: "voglio uscire a cena senza portarmi a casa la fame e giocarmi mezzo stipendio". 
Little Lamb Hot Pot & BBQ, Via Paolo Sarpi 8, Milano - Tel: 327 2981339

L’indiano

A pochi minuti a piedi da Via Sarpi, in zona Arco della Pace, è possibile assaggiare la cucina indiana autentica in un locale affascinante e d’atmosfera. I suoi ambienti, ricchi di riferimenti alla tradizione indiana, sono un’alternativa perfetta per evadere qualche ora dalla quotidianità. La cucina, molto curata, utilizza materie prime sempre fresche e spezie dalle innumerevoli proprietà. Aggiungici le lunghe e attente cotture. Sto parlando del Tara, uno dei ristoranti indiano più validi di Milano. Se ti trovi in zona la domenica più o meno all'ora di pranzo, ti consiglio di fare un salto per il brunch etnico.
Tara, Via Domenico Cirillo, 16, Milano - Tel: 02 3451635

L’American Food

Lo abbiamo capito Paolo Sarpi è (anche) il tempio dello street food e non solo cinese. A rappresentare gli States l’hamburger e il pollo fritto. Per il primo si va da MU Finest Italian Burger.

Oltre alla qualità degli ingredienti e alla corretta cottura, a rendere famoso il suo hamburger è anche la possibilità di personalizzazione. Puoi scegliere pane, ripieno, topping e alle salse…

Rimanendo in tema street food by USA, in in zona troviamo anche Corey’s - Soul Chicken, il paradiso per tutti gli amanti del pollo fritto. La sua è una delle fritture più digeribili e prende spunto dalla tradizione culinaria del Kentucky. Oltre al pollo fritto in diverse varianti (cosce, alette, bastoncini, pepite) altre specialità, dolci compresi. E se sei a dieta, non disperare (almeno non troppo), pur nel tempio delle zozzerie americane, trovi piatti light come il pollo alla piastra e tante insalate. Completa l’esperienza l’accoglienza del personale.
MU Finest Italian Burger, Via Paolo Sarpi, 63, Milano - Tel: 02 36580240
Corey’s - Soul Chicken, Via Paolo Sarpi, 53, Milano - Tel: 02 84212963

L'italiano - la pizza

photo]5e3d9a2af1642a83b31c9a3d[/photo]Sì, Sarpi si distingue anche per la pizza e c’è veramente l’imbarazzo della scelta. Iniziamo da Pizzium, talmente celebre che è quasi inutile sprecare parole. La sua pizza, in stile napoletano, è realizzata con un impasto a lunga lievitazione. La maggior parte dei condimenti sono Dop e Igp. Non si può prenotare, armati di tanta pazienza, ne sarai ripagato! Poi Fofò Sarpi. 

Lo stile è sempre napoletano ma più adatto ai tradizionalisti vista la scelta più ristretta e classica di condimenti. Nulla di meno, comunque, in fatto di qualità. Impossibile, poi, non citare la Pizzeria da Giuliano, una vera pietra miliare della zona.

In attività dal ’69 propone il trancio in tante varianti, alto e sofficissimo.

Se hai voglia di qualcosa di innovativo, poco più avanti trovi Pinsa per te che propone una rivisitazione attenta e creativa, in chiave moderna, della pizza romana.
Pizzium, Via Giulio Cesare Procaccini, 30, Milano - Tel: 02 33607623
Fofò Sarpi, Via Paolo Sarpi, 53, Milano - Tel: 02 83421154
Pizzeria da Giuliano, Via Paolo Sarpi, 60, Milano - Tel: 02 341630
Pinsa per te, Via Paolo Sarpi, 54, MIlano - Tel: 02 36563669

L’italiano - le specialità regionali

Al numero 61 di Sarpi, Orobianco Street Mozzarella è un angolo dedicato a sua maestà la mozzarella, in ogni sua forma. Viene realizzata al momento davanti ai tuoi occhi e sempre da latte lombardo.

Se invece sei un appassionato di carne di suino c’è Il Vecchio Porco, una vera e propria garanzia per la qualità delle materie prime, in particolar modo della carne. Tante, soprattutto, le specialità sarde, terra d’origine del titolare. Poco più in là, in via Bramante, ci si sposta in Sicilia, con una trattoria d’altri tempi (come puoi vedere dalle vecchie foto che riempiono le pareti), OttimoFiore. Una nota di merito qui va ai dolci tipici, una vera rivelazione. Rimanendo in tema di dessert e botteghe storiche, non posso non citare una vera e  propria istituzione milanese: la Pasticceria Martesana.

Fondata nel ’66, quella di Sarpi è il terzo punto vendita a Milano. È diretta da Vincenzo Santoro, vero e proprio punto di riferimento internazionale coi i suoi dolci, sia tradizionali che più innovativi. Un’altra segnalazione di merito va a Biofficina, ristorante e cooperativa a km 0 che utilizza solo materie prime biologiche di alta qualità, sempre fresche e stagionali.
Orobianco Street Mozzarella, Via Paolo Sarpi, 61, Milano - Tel: 02 49481536
Il Vecchio Porco, Via Messina, 8, Milano - Tel: 02 313862
Trattoria OttimoFiore, Via Bramante, 26, Milano - Tel: 02 33101224
Pasticceria Martesana, Via Paolo Sarpi, 62, Milano - Tel: 02 99265069
Biofficina, Via Luca Signorelli, 13, MIlano - Tel: 02 39467473

Cocktail bar, pub e birrerie

Non si può finire il tour senza fare un salto in uno dei tanti locali della zona, adatti a un aperitivo, ma anche a una cena “easy” o al dopocena. Qui si trovano, infatti, alcuni dei concept più famosi della città, come oTTo, con le sue atmosfere di grande caffè internazionale, con spazio coworking.

C'è poi la Librosteria, osteria con libreria dell’usato annessa, un vero centro culturale e spazio sociale in zona. Sempre in tema di "locali che hanno fatto la storia di Milano" non si può fare a meno di citare Cantine Isola, enoteca molto gettonata nata nel lontano 1896 che, ancora oggi, rappresenta un vero paradiso degli wine lovers. Etichette rinomate e tante chicche fanno da cornice a una cucina curata con tanto made in Italy. Ah, dietro Sarpi c’è anche La Chiesetta, locale rinomato e sempre pieno, situato all’interno di una…chiesa sconsacrata del ‘700! Le serate sono frequentissime. 
oTTo, Via Paolo Sarpi, 8, Milano - Tel: 02.83417249
LibrOsteria, Via Cesare Cesariano, 7, Milano - Tel: 02 23187432
Cantine Isola, Via Paolo Sarpi, 30, Milano - Tel: 02 3315249
La Chiesetta, Via Paolo Lomazzo, 12, Milano - Tel: 339 7969095

Photo Credits: dalle copertina dei locali 
Immagine di copertina di Chinh Le Duc su Unsplash

  • VITA DI QUARTIERE

scritto da:

Irene De Luca

Agenda, taccuino, registratore e macchina fotografica. Attenta alle nuove tendenze ma pur sempre “old school inside", vago alla ricerca di ispirazioni, di colori, di profumi nuovi per raccontare una Milano che poi tanto grigia non è.

IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

Fino all'ultima maledetta addentata: hamburger, ottimi indirizzi da conoscere

Dopo l’iniziale entusiasmo per il panino e la polpetta industriale, abbiamo inventato un hamburger di alta qualità, quello con il tartufo o il foie gras. E addirittura quello vegano (ma buono).

LEGGI.
×