7 ristoranti per chi ama il vino e se ne intende (ma anche no) in Veneto

Pubblicato il: 23 ottobre 2018

7 ristoranti per chi ama il vino e se ne intende (ma anche no) in Veneto

La mia migliore amica ha una strana avversione per gli astemi. Non solo diffida, le danno sui nervi. E anche io, nonostante il tesseramento d'antan al partito del "vivi e lascia vivere" non posso non arricciare il naso quando viene ordinata acqua frizzante in uno dei quei ristoranti del Veneto dove la carta dei vini è un catalogo museale. Con il vantaggio che qui l'opera d'arte si degusta e si gode a tavola facendo cin cin. Anche se non si è esperti, grazie alle doti del sommlier.

Lo so, Csaba dalla Zorza, come tutti i puristi del galateo tavola, rifugge dal trillo dei bicchieri che si incontrano sospesi a mezz'aria, sopra il tavolo conviviale. Ma come si fa a non onorare un'ottima bottiglia con il classico cin cin? Sono certa che in questi ristoranti del Veneto, agli amanti del vino si perdoni il genuino slancio d'entusiasmo...

Dove provare l'accostamento azzardato

Equoreum di San Biagio di Callalta è il ristorante dove il cliché pesce e vino bianco può sfumare gioiosamente in una cena coi fiocchi a base di pescato fresco dell'Adriatico e vino rosso proveniente dalla cantina, con 200 etichette. Per i più tradizionalisti, il vino bianco è d'eccellenza, ma è bello lasciarsi guidare dalla sintonia tra il sommelier e lo chef, che lavorano a braccetto.

Dove vale il "Portami via"

Alla Tavernetta da Ottavio del Lido di Venezia non solo si accostano cucina tipica veneta e cucina della tradizione toscana, ma la cantina è un melting pot ben costruito di etichette nazionali - e seguito dal miglior sommelier d’Italia AIS 2014 - con una predilezione per i piccoli artigiani del vino del nostro Paese. La novità è che se non finisci la bottiglia puoi portarla a casa in una deliziosa wine bag, perché il ristorante aderisce al progetto "Portami via" dell'AIS.

Dove si beve da intenditori

Qui, in Trattoria da Gigio a Venezia, si assaggia il meglio della tradizione lagunare, moeche fritte comprese, in un ambiente rustico e accogliente. Ma non farti ingannare dall'aria "bonacciona" della trattoria: in cantina vini da veri intenditori e birre artigianali che difficilmente troveresti in altri ristoranti veneziani.

Dove la carta dei vini è un'enciclopedia

Lo storico indirizzo veronese, datato 1890, è il ritrovo preferito dagli appassionati di cucina veronese e del buon vino in centro storico. All'Antica Bottega del Vino, sono più di 18 mila bottiglie per la carta dei vini, praticamente impossibile da consultare per i profani, ma anche per i sacri. Contiene il meglio della produzione locale, italiana e mondiale, con un'ottima scelta di vini naturali.

Dove le apparenze ingannano

Ti trovi in una locanda familiare dall'atmosfera un po' polverosa tipica dei ristoranti tradizionali della provincia di Padova. Tovaglie bianche, sedie il lego, porte con inserti in vetro d'antan e quelle semplicità che fa tanto cena in famiglia. Ebbene, proprio in questo templio della cucina regionale, troverai una wine list di oltre 800 etichette architettata con grande sforzo di ricerca. Locanda Aurilia stupisce.

Dove l'impronta lascia il segno

Nel 2009 la Guida de L'Espresso ha premiato La Peca di Lonigo con il prestigioso Cantine dell'Anno, merito di una ricerca implacabile frutto della collaborazione tra i fratelli Portinari e il sommelier Matteo Bressan. La cornice è quella del design assoluto, avveniristico ma allo stesso tempo caldo, accogliente e funzionale. Chicca: al piano terra un salotto elegante dedicato ai fumatori di sigaro e appassionati di distillati.

Dove la sincerità è la chiave del successo

Sincera, schietta, di stagione e con ingredienti di prima qualità. È questa la chiave della cucina di Alle Codole, ristorante dell'omonimo Hotel di Canale d'Agordo, Belluno. Anche la cantina è una collezione di 700 vini scelti uno per uno da Diego, sommelier professionista da quando ancora non andava di moda, cioè dal 1989. A completare il quadro idilliaco, le Dolomiti Bellunesi, eccellenza naturalistica evergreen.

Per restare sempre aggiornato, iscriviti alla newsletter gratuita di 2night!
Immagine di copertina dalla Pagina Facebook di Antica Bottega del Vino

  • BERE BENE
  • EAT&DRINK

scritto da:

Martina Tallon

Amo mangiare ma sono sempre a dieta, non riesco mai a stare ferma anche se alla guida sono un pericolo, adoro andare per locali però sono un po' tirchia. Le contraddizioni sono il mio pane quotidiano: mai prendersi troppo sul serio.

IN QUESTO ARTICOLO
  • Equoreum

    Vicolo Ossario 1, San Biagio Di Callalta (TV)

  • La Peca

    Via Alberto Giovannelli 2, Lonigo (VI)

  • vini da gigio

    Sestiere Cannaregio 3628a, Venezia (VE)

  • Alle Codole

    Via Xx Settembre 27, Canale D'Agordo (BL)

  • Antica Bottega del Vino

    Vicolo Scudo Di Francia 3, Verona (VR)

  • Ristorante La Tavernetta da Ottavio

    Via Morosini 4, Venezia (VE)

  • locanda aurilia

    Via Aurelia 27, Loreggia (PD)

POTREBBE INTERESSARTI:

Cortina da mattina a notte inoltrata: colazione da Lovat e quattro salti al Vip non si negano a nessuno

Perché la perla delle Dolomiti, in alta stagione, non dorme mai.

LEGGI.
×