I cocktail bar veneti per una foto da “influencer spostati”

Pubblicato il: 7 novembre 2019

I cocktail bar veneti per una foto da “influencer spostati”

È nato prima l’uovo o la gallina?  I social network o l’egocentrismo? Ma soprattutto, è nata prima la sete o la sete di like?
Se anche tu, come me, in questa giungla social non ci capisci più niente seguimi, ho scovato come mettere d’accordo l’amica che “aspetta amo non bere che devo prima fare la foto” e tu, che vorresti semplicemente scolarti il Po, dimenticando così – almeno per un istante – l’ultimo uomo conosciuto (sui social, ovvio).
 
Questo un tour nelle province venete, alla scoperta di ottimi cocktail bar con una marcia in più: la presentazione di questi mix di distillati che diventano in un solo attimo opere d’arte acchiappa like.
Ovviamente poi devi berli, altrimenti la mia anima veneta ne risentirà!

A Verona

Gestione tutta al femminile, posizione centralissima e di tutto rispetto (di fronte a Castelvecchio) per le amiche di La Bottigliera Castello che, con una produzione tutta artigianale promette delizie dalla colazione al dopo cena. È però l’aperitivo il momento in cui questo locale mostra il suo miglior lato (e non parlo di quello per i selfie, bensì di quello alcolico). Qui, con ben 11 diversi gin, 8 diversi vermouth nonché la possibilità di assaporare cocktail affumicati, c’è solo l’imbarazzo della scelta. Intanto però siediti, ordina un Campari invecchiato e schiarisciti le idee: per prendere decisioni più importanti c’è tempo.
Bottigliera Castello, Corso Castelvecchio, Verona – Tel. 3336903208

A Padova

Locale novità, sia perché di recente apertura sia per l’offerta culinaria proposta. Il Valbruna, sito poco fuori dalla cinta urbana, è infatti ristorante, bistrot nonché cocktail bar. Qui, dal brunch fino al dopocena, ciò che si paga non è solo la soddisfazione di tornare con la pancia piena, ma la magia di immergersi in un vero e proprio viaggio tra i sapori. I menu, le cui pietanze sfidano la maestria di qualsiasi designer, sono accompagnate da uno specifico cocktail ideato per sposarsi alla perfezione. Inutile dirlo: il locale è bellissimo, i cocktail? Ancora di più.
Valbruna, Via del Santo 2/A, Limena (PD) – Tel. 0496451237

A Vicenza

Nel cuore di Bassano del Grappa, a due passi dal famosissimo Ponte degli Alpini e all’interno di un palazzo storico, si erge forse la più incredibile e maestosa bottigliera che i miei occhi abbiano mai avuto la fortuna di scrutare. Il suo nome? Palazzo delle Misture, una via di mezzo fra una scuola di magia e un laboratorio di ricercatori, con un’unica differenza: il menu lo capisco pure io, che di chimica non ne so nulla. Qui, tra cocktail ricercati o legati da tradizioni lontane, finirai per tornarci ancora, ancora, e ancora, o comunque fino a che non hai avuto la possibilità di assaggiare tutto. Io sono ancora a metà, quindi nel caso ci vediamo qui, sono quella con l’Americano alle more. Si lo so, l’Americano è classico, ma qui se stravolgi le abitudini non lo dicono in giro.
Palazzo delle Misture, Piazza Montevecchio 24, Bassano del Grappa (VI) – Tel. 0424282498

A Treviso

Più di 400 etichette di Gin provenienti da tutto il mondo, da accompagnare con molteplici toniche di diversi aromi. Arredi moderni e luci soffuse, talmente soffuse da mettere in risalto una e una sola cosa: il cocktail che, lavorato dalle sapienti mani dei barman attende solo te.
Questo e molto altro è Cloakroom Cocktail Lab, paradiso per gli amanti dei distillati, rifugio per le influencer che oggi, non sapevano proprio cosa postare su Instagram. Non a caso (forse) Cloakroom significa “guardaroba”, perché il bello è bello in ogni sua forma. Non resta che scegliere il tuo capo preferito, ops, cocktail.
Cloakroom Cocktail Lab, Piazza Monte Pieta 4, Treviso – Tel. 0422579972

A Venezia

Una drink list che ricorda i libri per bambini, dai sì hai presente, quelli realizzati con gli acquarelli e i caratteri ricercati; ecco, solo che qui è pensato per maggiorenni. Il Mercante di Venezia è un cocktail bar che dà quello che promette, a partire dall’ambiente così segreto e ben arredato da farti vivere in un’altra epoca. I drink, poi, sono un viaggio all’interno dei viaggi dei più grandi mercanti mai esistiti che, via via, passano lasciando lo spazio a novità. Marco Polo prima, Magellano dopo e ora, Sir Francis Drake, è a lui oggi che è dedicata la drink list, carta che è tutta un programma.
Il Mercante, San Polo, Venezia – Tel. 0414767305

A Belluno

Una cicchetteria nel bel mezzo delle montagne bellunesi dove arredamenti non convenzionali e una proposta culinaria degna dei migliori bacari veneziani, rendono l’Osteria dal Bocia, un locale unico nel suo genere. E sembra lo abbiano capito, e apprezzato, i residenti della città di Belluno che sempre più affollano questo bacaro passandosi di mano in mano polpette di carne, cicchetti con baccalà mantecato, calici di birra o cocktail dall’aspetto delizioso. Sei indeciso? Moscow Mule è l’unica cosa che devi dire. In alternativa, meno scenica della coppetta in rame, ma comunque buonissimo, qui trovi anche il Mezzo e Mezzo.
Osteria dal Bocia, Piazza dei Martiri 43, Belluno – Tel. 3210000000

A Rovigo

Nuovo, nuovo, nuovissimo. Si chiama Suite30 Cocktail Bar e in poche settimane si è già rivelato uno tra i più promettenti locali di Rovigo e provincia, grazie alla sua ottima offerta di cocktail particolari e arredi che ricordano un po’ quei tanto caratteristici speakeasy.
Pareti rosse, complementi vintage, comodi divani faranno da sfondo ai tuoi immancabili scatti per Instagram. Sete e like: soddisfatti.
Suite30 Cocktail Bar, Via Nino Bedendo 30, Rovigo – Tel. 04251684279
 


Fella foto di copertina presa dalla Pagina Facebook di Bottiglieria Castello vediamo un Japanese Ice Tea e una Piña Colada. 
Foto interne reperite nelle rispettive pagine Facebook dei locali. 
 

  • TENDENZE FOODIES

scritto da:

Anna Iraci

Nata a Padova qualche anno fa, appassionata di film gialli e pizza diavola, meglio se assieme. Giocatrice di pallavolo nel tempo libero e, nel restante, campionessa di pisolini. Saltuariamente (anche) studentessa. Da grande voglio scrivere, ma siccome essere grande è una rottura, intanto bevo Gin&Tonic. Con il Tanqueray però.

IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

Le risto-pescherie da non perdere in Italia. Ovvero, quando il pesce va direttamente dal banco alla tavola

Non solo una pescheria, non del tutto un ristorante, ma tutte e due le cose insieme.

LEGGI.
×