Arte e cucina: il nuovo ristorante alla Galleria Borghese

Pubblicato il 13 giugno 2022 alle 16:13

Arte e cucina: il nuovo ristorante alla Galleria Borghese

La proposta gastronomica e di ristoro della Galleria Borghese si rinnova. Ecco a chi è stata affidata e tutte le novità

A Roma, finalmente, si respira un'aria diversa. Tornano i turisti e i luoghi della cultura, musei, installazioni, siti archeologici finalmente riaprono le loro porte senza limitazioni. Su questa scia di ripartenza e sfruttando il binomio arte-cucina sempre più amato, la capitale rinnova l'offerta gastronomica e di ristoro di Galleria Borghese (oltre che di Palazzo Massimo, con Livia) meta-cult per tutti gli amanti dell'arte con capolavori di Bernini, Canova, Raffaello e Caravaggio. A prendere le redini dell'offerta food&beverage è Molto Italiano, già presente in città al quartiere Parioli, pronto a ristorare i visitatori del museo lungo tutto l'arco della giornata, dalla colazione all'aperitivo, alla cena. L’offerta è semplice, ma golosa, in linea con lo stile della casa, basato su italianità e qualità delle materie prime.

Il progetto Molto a 360°

Se all’estero l'accostamento arte-cucina esiste da decenni, in Italia l'accostamento musei e ristoranti ha iniziato a diffondersi solo negli ultimi anni ma sempre ottenendo un grandissimo successo. Molto ne è un recente esempio. Si tratta di un progetto completo per la ristorazione di alta gamma in dialogo col design, ideato dai fratelli Lorenzo e Marco Bassetti all'interno della società ArpFood&Hospitalitysrl. Molto si è installato a Galleria Borghese a maggio 2022, dopo i lavori di ristrutturazione che hanno interessato gli spazi del museo romano, iniziati a febbraio 2020.


Il primo ristorante del gruppo, aperto nel 2006 in Viale Parioli a Roma, è oggi un successo consolidato: un format esclusivamente italiano che rivisita sapori classici, a partire dal pollo allo spiedo, in modo inedito, in un ambiente di respiro internazionale. I grandi classici delle cucina italiana, dagli gnocchetti alla sorrentina alla lasagnetta vitel-tonné, fino allo zabaione sono i protagonisti del menu ideato per la Galleria. Un'offerta sulla carta vintage, ma resa contemporanea dalla costante ricerca di nuovi abbinamenti, sempre ispirati da freschezza e stagionalità, per andare a esaltare i sapori di una cucina sana e gustosa.

La proposta gastronomica 

Molto Italiano apre le sue porte a tutti i visitatori dalla prima colazione alla merenda, fino all’aperitivo. È infatti operativo dal martedì alla domenica dalle 9.00 alle 19.00 ma anche per cena, nei giorni in cui il museo rimane aperto. Il progetto e la proposta gastronomica sono realizzati in collaborazione con l’azienda di Bolzano SchönhuberFranchi, leader del settore arredo-contract e decorazione della tavola per l’hotellerie e la ristorazione di alto livello.Il menu di Molto è moderno, con materie prime italiane (ad esempio il pomodoro è il Gerardo di Nola, la bottarga è quella dei Fratelli Spanu...) e la maggior parte delle verdure provengono all’orto di proprietà, situato nell’agro laziale. L'obiettivo è quello di garantire e promuovere una filiera etica e sostenibile con prodotti a Km 0.

Punto forte della proposta gastronomica è la varietà che cambia ogni mese e comincia dalla colazione con brioche e muffin fino alla parte di biscotteria da accompagnare a un’accurata selezione di tè e tisane, le torte preparate in casa sempre secondo la stagionalità delle materie prime come il famoso Ciambellone allo yogurt di Molto, la Crostata alle visciole e la Torta di Mele, Smoothies Vegetali e Yogurt da comporre.

Passando al salato: focacce, maritozzi, cornetti al burro da farcire con salumi, formaggi o verdure realizzati sempre secondo la freschezza e la stagionalità delle materie prime e con prodotti selezionati IGP e DOP. Da provare la caprese di pollo ma anche la fregola sarda, tartare di manzo di Fassona, polpette di vitella alla cacciatora con olive e capperi, plin di carciofi cacio e pepe, riso al salto allo zafferano, uovo a 65° carbonara e asparagi...

A personalizzare la carta anche la proposta di cocktails e di vino "della casa", "Molto Rosso" Pinot Nero dell'Oltrepò Pavese, realizzato in collaborazione con l'azienda Conte Vistarino, con etichetta realizzata da Lorenzo Bassetti, cofounder del progetto Molto.

Si potrà anche fare richiesta e organizzare un picnic privato immersi nel parco di Villa Borghese; un luogo d'elezione per consumare un pasto nel verde con le box take away di Molto (il cui packaging è realizzato con materiali ecologici e biodegradabili). 

Molto. Galleria Borghese, Roma.
Tel. 06 96006005 info@moltoitaliano.it
Sito. Facebook. Instagram
Orari: dal Martedì alla Domenica 
- Dal Martedì alle Gioevdì: dalle 9 alle 19
- Venerdì e Sabato: dalle 9 alle 22
- Domenica: dalle 9 alle 19


Foto Crediti: Pagina Facebook di Molto Ristorante

  • NOTIZIE
POTREBBE INTERESSARTI:

​Ecco la classifica dei 10 parchi nazionali più belli d’Europa

“Quelli che...” vacanze all'insegna della natura e all’aria aperta.

LEGGI.
×