Depressione post ferie? 5 locali a Roma e dintorni dove le vacanze non finiscono mai

Pubblicato il: 2 settembre 2019

Depressione post ferie? 5 locali a Roma e dintorni dove le vacanze non finiscono mai

Il cocktail bar di grido, il ristorantino di pesce sul mare, i sapori della Puglia, la Grecia e la Spagna. Le vacanze sono finite, è vero, ma non per questo dobbiamo rinunciarci del tutto

Una giornata passata tra lavatrici e valigie da disfare, con la consapevolezza che la mattina successiva la solita maledetta sveglia tornerà a suonare e che l’ufficio ti attende, tra colleghi invidiosi o altrettanto tristi che non vedono l’ora di mostrarti le foto delle loro vacanze e di dirti che, loro sì, sono stati in un luogo magnifico. Quello del post ferie è un periodo dell’anno orrendo, forse il peggiore in assoluto, a cui bisogna inevitabilmente porre rimedio. E qual è la soluzione adatta? Una bella cena fuori, romantica o tra amici, un aperitivo o un dopocena magari proprio con i tuoi compagni di vacanza nel cuore di Roma o sul suo splendido litorale. Per qualche ora potrai tornare a bere cocktail all’ultimo grido come sul lungomare di Miami Beach, oppure sfondarti di tapas come a Ibiza, ritrovare i sapori delle cene pugliesi, o delle serate in Grecia. Ti consiglio qui alcuni locali di Roma per superare la depressione post vacanze nel migliore dei modi possibili.

Il cocktail bar di grido

Possono un bancone e un bravissimo barman trasformare una piazzetta nei dintorni di piazza Bologna in una succursale di Malibu Beach? Certo che sì, quando i cocktail che vengono serviti ti fanno ritornare in vacanza, come nel caso dell’Italian Spiderman. Il signature drink di Scatto Cocktail Club è firmato Federico Vannelli (nuovo barmanager e proprietario insieme a Fabio) ed è realizzato con Bitter Martini, Madeira, sciroppo di coriandolo, birra Ipa. Le ferie non sono mai finite.
Scatto Cocktail Club, piazza O. Tommasini, 15 Roma – Tel: 3515503095

Il bistrot “pugliese”

Olive, taralli, burratine, ma poi anche focacce, polpo arrostito, bombette, parmigiana e tante altre specialità made in Puglia vengono servite in formato tapas, o meglio “tapulias”, come le chiama nel menu Kiamì. A Centocelle questo grazioso nuovo bistrot propone prodotti e specialità tradizionali tutte made in Puglia. Il posto ideale per chi vuole ricordare le serate in spiaggia a mangiare e bere con gli amici.
Kiamì, via F. Delpino, 102 Roma – Tel: 0649779969

La taperia spagnola

Ricordi di Ibiza o di Torre Molinos, “a tapear” sul lungomare in attesa della nottata e della movida: se la nostalgia della Spagna ti strugge allora non ti resta altro da fare che organizzare una serata con i tuoi compagni di viaggio in uno dei più rinomati tapas bar della Capitale, ossia Malandros a Ponte Milvio. Tapas di ogni tipo, paella, jamon serrano e Patanegra, sangria e molto altro. Non manca proprio nulla per un supplemento di vacanza.
Malandros Bodega de Tapas, via Flaminia, 496c, Roma – Tel: 0633222179

La “psistaria” greca

Chiunque sia stato in vacanza in Grecia avrà certamente cenato in una “psistaria”, ossia un’osteria di paese, dove regnano cucina casareccia e tanta sostanza. Bene, anche a Roma in quel di viale Aventino potrai trovare Elleniko, una vera e propria psistaria che nulla ha da invidiare alle originali. Moussaka, insalata greca, tiropita, tzatziki e le immancabili gyros pita. E da bere? Ovvio, la retzina o la birra Alpha.
Elleniko, viale Aventino, 107 Roma – Tel: 0664420648

Il ristorantino di pesce in riva al mare

Per chi proprio non può fare a meno dello sciabordio delle onde, della delicatezza della sabbia e del tramonto sul mare, il mio consiglio è quello di prendere l’auto, fare qualche kilometro, arrivare a Fregene e chiedere un tavolo sulla spiaggia alla Scialuppa da Salvatore. A coccolare te e i tuoi ospiti ci sarà Fabio Di Vilio, giovane e promettente chef padrone di casa. La specialità, ovviamente, è il pesce, quello locale, preparato con amore assoluto. Non ti deluderà, ne sono certo.
La Scialuppa da Salvatore, via Silvi Marina, 69 Roma – Tel: 0666560002

Foto di La Scialuppa da Salvatore scattata da Lorenzo Coletta

  • VACANZE IN CITTÀ

scritto da:

Lorenzo Coletta

Romano, giornalista, dopo una prima esperienza di giornalismo radiofonico con l'agenzia Econews, ha cominciato ad appassionarsi al grande mondo dell'enogastronomia. Ha contribuito nel 2014 alla redazione della Guida dei Ristoranti di Roma di Puntarella Rossa edita da Newton Compton.

IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

Guida Michelin 2020: un nuovo tre stelle, due nuovi due stelle e 30 nuovi ristoranti stellati (e con chef giovanissimi)

La rinomata Guida Michelin ha rivelato a Piacenza la sua edizione 2020 con tutte le nuove stelle, scopriamole.

LEGGI.
×