Bando Ristori: l'ira dei ristoratori pugliesi esclusi

Pubblicato il 20 febbraio 2021 alle 17:13

Bando Ristori: l'ira dei ristoratori pugliesi esclusi

I 20 milioni verranno destinati alle sole attività chiuse tra l'8 e il 14 dicembre in venti comuni. E gli altri? Il commento del Coordinamento delle Associazioni Horeca pugliese

È passato ormai un anno da quando il coronavirus ha condizionato le nostre vite, così come quelle di tanti ristoratori che, da un giorno all'altro, hanno dovuto chiudere le porte dei loro locali. 

L'insoddisfazione dei ristoratori pugliesi tagliati fuori

Proprio oggi i ristoratori pugliesi hanno comunicato la loro forte insoddisfazione per la decisione della Regione di destinare i 20 milioni del Bando Ristori alle sole attività costrette a chiudere nella settimana tra l’8 e il 14 dicembre 2020 (per soli 6 giorni) a causa dell'estensione della zona arancione a venti Comuni delle province di Foggia, Barletta-Andria-Trani e di Bari.

Come specificato, le imprese beneficiarie dell'intero fondo sono quelle che svolgono attività di ristorazione con somministrazione, gli agriturismi, le gelaterie e pasticcerie, i bar e altri esercizi simili senza cucina, oltre agli alberghi localizzati nei venti Comuni interessati dall’ordinanza n.448/2020.  

A rimanere fuori tantissime aziende. Infatti i fondi sono stati destinati verso le perdite registrate dalla aziende colpite dal provvedimento per soli sei giorni, una inezia in confronto al lungo periodo di perdite economiche che si sono registrate in tutta la regione. 

A comunicare lo scontento, ci ha pensato il Coordinamento delle Associazioni Horeca che lamenta che, essendo un bando regionale, non sia corretto destinarlo alle sole imprese dei venti comuni interessati, pur ammettendo la correttezza di destinare loro una somma maggiore. 

Photo Credits: ​Photo by Claudia Lorusso on Unsplash

  • NOTIZIE
POTREBBE INTERESSARTI:

10 film da vedere per la Festa della Donna

Chi lo ha detto che bisogna per forza uscire? Mai come adesso una serata a casa, tra amiche, è una valida alternativa.

LEGGI.
×