I 13 commensali nascosti nel ripostiglio. La cena proibita a base di tartufo a Meda

Pubblicato il 9 febbraio 2021 alle 18:33

I 13 commensali nascosti nel ripostiglio. La cena proibita a base di tartufo a Meda

A Meda (MB) i commensali si nascondono al buio e in silenzio per non essere scoperti. 13 persone multate e servizio sospeso.

È accaduto giovedì 4 febbraio nel pieno centro storico di Meda in provincia di Monza e Brianza. Nonostante le disposizioni vigenti che impongono la chiusura dei locali dalle 18.00 in poi, un ristorante nel centro di Meda ha organizzato una cena a base di tartufo alla quale hanno partecipato 13 persone. 

I Carabinieri che pattugliavano quelle zone giovedì 4, insospettendosi per la gran quantità di auto poste fuori dal locale, sono entrati a controllare. Inizialmente non hanno trovato nessuno. 

Salendo al piano superiore, però, hanno trovato la tavola imbandita con alcune giacche poste sulle sedie... cotinuando le rircerche hanno scoperto il nascondiglio dei 13 commensali: un piccolo stanzino adibito a ripostiglio. I 13 ultra 55enni erano nascosti là dentro in perfetto silenzio e al buio. 

Immediate le multe: una al titolare del locale ed una per ogni commensale "furbetto". Il locale è stato temporaneamente chiuso. 

Photo Credits: Flickr di Stijn Nieuwendijk (CC BY-NC-ND 2.0)

 

  • NOTIZIE

scritto da:

Irene De Luca

Agenda, taccuino, registratore e macchina fotografica. Attenta alle nuove tendenze ma pur sempre “old school inside", vago alla ricerca di ispirazioni, di colori, di profumi nuovi per raccontare una Milano che poi tanto grigia non è.

POTREBBE INTERESSARTI:

Pasqua blindata: gite fuori porta a rischio

Gli italiani non partono e il settore turistico (sorpattutto gli agriturismi) patiscono

LEGGI.
×