Giardini nascosti di Milano: l’avresti mai detto?

Pubblicato il: 21 agosto 2019

Giardini nascosti di Milano: l’avresti mai detto?

Dove mangiare all’aperto sotto le stelle

Che sia una cena romantica o un pranzo tra amici ma anche un aperitivo, d’estate a Milano è meglio all’aperto. Non conta solo l’occasione e il tipo di cucina ma la differenza la può fare anche l’ambiente. E se parliamo di giardini, sono tanti quelli interni, segreti e privati, che si possono vivere solo con la bella stagione. Il vero lusso, ad agosto, non è tanto un menu stellato - quello resta anche a Natale - ma mangiare in coppia, o anche da soli, in un fresco dehors. Meglio se segreto, ossia se da fuori non te lo immagini e se non lo conosci, ma poi entri e ne resti stupito. Ecco, lasciarsi sorprendere è una prerogativa non solo estiva, e no, perché a Milano può succedere praticamente sempre.

Il giardino segreto in Porta Romana

Se passi da fuori non lo puoi immaginare. Particolare, siamo in via Tiraboschi, Porta Romana, nasce dalla passione dei tre soci: lo chef, Andrea Cutillo, il sommelier Luca Beretta e il manager, Mino Traversi. La scommessa è quella di bere e mangiare bene senza bisogno di cambiare posto. Si percorre la sala principale, arredata con un’eleganza fuori dal tempo, che riporta agli anni ’50 e ’60, e si finisce nel suggestivo giardino segreto, di 100 metri quadrati. È perfetto per una cena all’aperto di mezza estate, ma anche per bere un aperitivo nei comodi divanetti, poco prima di sedersi a tavola per cena.
PARTICOLARE MILANO - via Tiraboschi 5, Milano - tel. 02.47755016

L’aperitivo nella serra in Palestro

Ambientazione fiabesca quella di LùBar, in via Palestro. È il bistrot del Gam (Galleria d’Arte Moderna), gestito dagli ideatori del food truck, parcheggiato in pianta stabile in Stazione Centrale. Gli interni incantevoli ricordano una serra, splendido il cortile con dehors. La giornata inizia dalla colazione, pranzo e cena con piatti che cambiano praticamente ogni giorno. L’aperitivo è servito con piselli e fave fresche, olive e formaggio. Meritano un assaggio gli arancini mignon. La cucina è di ispirazione sicula, l’atmosfera magica.
LÚBAR - via Palestro 16, Milano - tel. 02.83527769

Una cena alla moda in Tortona

Una sensazione molto green la cominci a percepire già guardando l’ingresso. Ma la magia si completa accedendo all’ampio giardino Al Fresco, siamo in via Savona. Una cinquantina di coperti en plein air, in un “luogo di incontro con cucina”, dove il menu e il servizio rendono la cena nel distretto della moda un’esperienza che difficilmente si dimentica. Un po’ come concedersi una piccola vacanza, senza lasciare Milano.
AL FRESCO - via Savona 50, Milano - tel. 02.49533630

Il pranzo della domenica nell’orto sul Naviglio Pavese

Il giardino qui è un orto. Quello di Erba Brusca rifornisce la cucina di verdure e erbe a chilometro davvero zero. Si può assaggiare un menu degustazione della chef, Alice Delcourt, che cambia con cadenza settimanale. Nel fine settimana è aperto anche a pranzo, perfetto per una reunion familiare della domenica. Magari con tanto di giretto in bici alla scoperta della campagna al confine tra Milano e Pavia.
ERBA BRUSCA - Alzaia Naviglio Pavese 286, Milano - tel. 02.87380711

Mangiare nel giardino botanico in Ripamonti

Più che segreto il giardino è da fiaba. Il vero punto di forza di Le Petit Jardin, appunto, è il giardino botanico, immerso in una varietà sorprendente di piante. Cucina tradizionale e buona selezione delle materie prime. Se il locale è affollato, il servizio un poco ne risente.
LE PETIT JARDIN - via Ripamonti 298, Milano - 02.57303526

Il giardino segreto in Certosa

Se lo sai, d’accordo. Ma sennò diventa difficile immaginare il giardino zen custodito da Innocenti Evasioni. Le creazioni stellate dello chef Tommaso Arrigoni scandiscono le proposte della carta. Un luogo dove dimenticarsi dei ritmi frenateci di Milano e ritrovare un po’ di pace. Almeno per il tempo di una cena. 
INNOCENTI EVASIONI - via Privata della Bindellina, Milano - tel. 02.33001882

Foto di copertina dalla pagina fb di Al Fresco Milano

  • MANGIARE ALL'APERTO

scritto da:

Fabrizio Arnhold

Il trucco per un buon aperitivo o una cena perfetta? Scegliere il posto giusto. Vi racconterò i miei locali preferiti, ma sempre con spirito critico, senza mai dimenticare che a Milano c’è tutto quello di cui si ha bisogno. Basta saper scegliere.

IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

Guida Michelin 2020: un nuovo tre stelle, due nuovi due stelle e 30 nuovi ristoranti stellati (e con chef giovanissimi)

La rinomata Guida Michelin ha rivelato a Piacenza la sua edizione 2020 con tutte le nuove stelle, scopriamole.

LEGGI.
×