Capitale italiana della Cultura 2022: Bari e Taranto in finale

Pubblicato il 5 gennaio 2021 alle 17:15

Capitale italiana della Cultura 2022: Bari e Taranto in finale

14 e 15 gennaio una giuria del Mibact proclamerà la Capitale italiana per la Cultura 2022. Bari e Taranto sono fra le 10 finaliste

14 e 15 gennaio una giuria del Mibact arriverà alla designazione della Capitale italiana per la Cultura 2022. Comunicata da Dario Franceschini, la vincitrice rappresenterà la culla della cultura italiana per un anno intero con migliaia di eventi. Fra le prime 10 città se ne contano ben due pugliesi: Bari, con il suo culto a San Nicola e Taranto con la cultura della Grecìa salentina. 

Le due città hanno già espresso la loro collaborazione. Come si legge sulla pagina facebook di Taranto 2022, Capitale Italiana della Cultura: "Non vi è alcuna competizione ma solo l’orgoglio e la soddisfazione di appartenere ad una terra meravigliosa.” 

Bari e il culto di San Nicola 

Negli ultimi anni, Bari e la Puglia hanno registrato una significativa attenzione da parte degli osservatori nazionali e internazionali che ne hanno apprezzato il valore e il dinamismo culturale, turistico e industriale. 

La città è sempre più protagonista indiscussa di eventi di respiro nazionale e internazionale, sempre più attrattiva, sempre al centro di grandi temi. Per questo si dice pronta a trasformarsi in un grande laboratorio di idee e buone pratiche, di vita e di pensiero, capace di offrire risposte davvero nuove, sorprendenti e utili all’intero Paese.

Tanti i traguardi raggiunti: dal privilegio di ospitare meeting e manifestazioni nazionali e internazionali come il G7 finanziario, il vertice bilaterale italo-russo, l’Assemblea ANCI dei Comuni italiani. Poi i grandi eventi sportivi come la Dj Ten e la Color Run e quelli religiosi come l’incontro ecumenico promosso dal Papa per la pace in Medio Oriente. Ultimo, solo in ordine di tempo, il sinodo sul Mediterraneo, in virtù di una rinnovata riconoscibilità culturale, determinata dalla sua significatività geografica ma anche dalla straordinaria connettività del suo aeroporto, del porto e della stazione oltre che dalla capacità espressa in termini organizzativi sull’accoglienza e i grandi eventi.

Il Comune di Bari ha inoltre individuato nella ricchezza semantica, culturale e valoriale della storia di San Nicola, il motivo di ispirazione del suo programma culturale di BARI2022 che intende declinare attraverso sei archetipi (mitemi) dell’universo nicolaiano: il sacro, la luce, il mare, l’oriente, il dialogo, il femminile.

Inoltre, il comitato promotore di candidatura, attraverso la Fondazione BARI2022, intende candidare il culto nicolaiano a patrimonio immateriale transnazionale UNESCO. 

Taranto e la Grecìa Salentina 

Racconta il sindaco Rinaldo Melucci sul profilo Facebook @tarantocapitale2022. “Il sistema pugliese ha già vinto. Per Taranto, arrivare in finale accanto a realtà importanti come Bari è già il simbolo della rinascita. È un test di resilienza che testimonia il fervore culturale e la vitalità della nostra città. Il 2022, a prescindere dal risultato, sarà un anno di promozione culturale di entrambi i territori.”

L'invito dei promotori è quello di ammirare Taranto con occhi diversi e costruire un nuovo futuro, un nuovo clima. La tematica principale è infatti: "La cultura cambia il clima" portato avanti da un programma già fitto di appuntamenti. 
Si racconta sulla pagina dell’iniziativa: “Non solo un ricco calendario di eventi ma un processo di cooperazione, frutto di un grande lavoro fatto insieme a tutti i soggetti coinvolti e che ha visto dialogare costantemente gli operatori culturali locali, i partner istituzionali, le imprese e le associazioni dei diversi territori. Un percorso che ci impegniamo a portare avanti anche nei prossimi anni. Centinaia di eventi che abbracciano storia, tradizioni, arte, enogastronomia, natura, che saranno comunque realizzati a prescindere dal risultato.”

Ecco il video realizzato dai promotori: 

Le 10 finaliste 

Le città finaliste che concorrono insieme a Bari e Taranto sono: 
- Pieve di Soligo (in provincia di Treviso)
Verbania, Lago Maggiore
Ancona
Cerveteri (in provincia di Roma)
L’Aquila, AQ2022
Volterra (Pisa)
Procida (Napoli)
Trapani

La finale avverrà in una audizione pubblica di un’ora: si dovranno presentare i progetti e rispondere alle domande della giuria al Collegio Romano nelle giornate del 14 e 15 gennaio 2021.

Il progetto prescelto su parere della giuria sarà segnalato al Ministro Franceschini entro il 18 gennaio.

Photo Credits: Pagina facebook Taranto 2022 - Capitale italiana della cultura
 

  • NOTIZIE

scritto da:

Irene De Luca

Agenda, taccuino, registratore e macchina fotografica. Attenta alle nuove tendenze ma pur sempre “old school inside", vago alla ricerca di ispirazioni, di colori, di profumi nuovi per raccontare una Milano che poi tanto grigia non è.

POTREBBE INTERESSARTI:

Il piano di Fipe per salvare i ristoranti e l'appello al Ministro Patuanelli

"Serve ingranare una marcia diversa": Fipe e Fiepet propongono le nuove linee guida per una riapertura programmata e in sicurezza

LEGGI.
×