Con la cultura si mangia: 5 caffé un po' letterari e un po' artsy di Roma

Pubblicato il: 13 febbraio 2020

Con la cultura si mangia: 5 caffé un po' letterari e un po' artsy di Roma

La Capitale. Una città dove tutto è in costante movimento. Turisti, studenti, lavoratori. Ci si sveglia al mattino e si inizia a trottare e spesso l’unico momento di sollievo è la pausa pranzo o l’uscita dal lavoro. In questi frangenti i romani si rifugiano nei locali che riescono a trasmettere serenità e relax, magari con una buona musica di sottofondo e qualche buona rivista da leggere. A Roma ci sono diversi locali in cui il tempo non è fatto solo di secondi che passano ma diventa un prezioso amico per ricaricare le energie e rifocillare la mente. 

La libreria sulla Tuscolana dove ogni istante è ricreativo


Ci sono luoghi dove il cuore prende energia. Locali polivalenti che aiutano i quartieri a lasciarsi alle spalle le tossine negative del lavoro e che contribuiscono a migliorare la vita sociale delle persone. Uno di questi è il Caffè Letterario Mangiaparole. Eventi, incontri, presentazioni di libri, mostre, laboratori, concerti. Il tempo qui dentro ha un valore e può essere anche impiegato per leggere un libro o lavorare al computer (c’è un’ottima connessione wi-fi). Nel mentre si possono mangiare cibi sani e gustosi con tante opzione healthy e vegane. Uno spazio poliedrico che offre ristoro e serenità in ogni momento della giornata.
Via Manlio Capitolino 7/9, tel. 0697841027

Lo spazio più amato dagli studenti di San Lorenzo


Il nome Giufà a Roma è un’istituzione. Definirla libreria è riduttivo, è un luogo indipendente dove si sente forte il profumo della libertà. Spopolano fumetti e graphic novel, ma ci sono anche moltissimi libri interessanti. Anche il cibo è parte integrante del progetto Giufà. Bere e mangiare in questo locale significa scegliere tra prodotti biologici o comunque di grande qualità. Le chicche sono gli infusi ayurvedici Pukka, le torte e i dolcetti del Mondo di Laura. Fra i prodotti equo-solidali c’è la Ubuntu Cola: l’azienda produttrice devolve il 15% dell’utile netto a progetti per il Malawi e lo Zambia.
Via degli Aurunci 38, tel. 06 4436 1406

Il locale dove la diversità diventa ricchezza


Cosa ci fanno insieme due ingegneri, un giornalista musicista, un fotografo e un economista? Aprono un locale. Il Gatsby, per l’esattezza. Un locale che nasce in una zona multiculturale come Piazza Vittorio e che i 5 titolari vivono come una vera e propria sfida. Gatsby nasce dall’incontro di una passione comune e dalla volontà di regalare al quartiere uno spazio in cui poter ancora sognare. Il Jazz è il grande protagonista delle serate e più o meno ogni settimana c’è un artista nuovo che si esibisce. A colazione si respira un’aria a stelle e strisce: i pancakes e i waffles sono strepitosi e i prezzi sono molto convenienti. L’ambiente è molto rilassante e per ricaricare le batterie, si può scegliere una bella tisana naturale o una centrifuga.
Piazza Vittorio Emanuele II, tel. 06 6933 9626

Il bar che invoglia la lettura a due passi da Castel Sant’Angelo


Roma ti stupisce sempre. Anche se vivi in questa città da anni, basta volgere lo sguardo in una direzione nuova per scoprire nuovi scorci o locali attraenti. Il Bibliobar è uno di questi: è situato nello spazio adiacente a Castel Sant’Angelo e propone una piccola libreria in continua crescita. Si può lasciare un libro e prenderne un altro. Davanti al bar ci sono le classiche bancarelle per i turisti che vendono gadget, ricordi di Roma, stampe e libri usati. Spesso i turisti si “appoggiano” proprio in questo bar per guardare meglio le bancarelle. Nelle giornate di sole, è un posto meraviglioso: il Vaticano a due passi, il verde circostante e il sole che si riflette sul Tevere. E la cosa che stupisce di più sono i prezzi: per essere nel cuore di Roma, sono veramente bassi…
Lungotevere Castello, tel. 06 687 3676

A Ostiense il caffè letterario che stimola la conversazione e lo scambio di idee


Da quando l’area degli ex Mercati Generali si è trasformata nella città delle arti, il quartiere di Ostiense è rinato ed è diventato un nuovo polo per l’attrazione culturale e per il divertimento. Il Caffè Letterario nasce in quest’ottica ed è inteso come uno spazio multiculturale in cui è possibile comunicare e scambiarsi idee e opinioni. Un luogo che “produce” cultura e che oltre a vendere libri, ne favorisce la consultazione in appositi spazi riservati alla lettura. Il Caffè Letterario è un bookshop, un caffè, una biblioteca, un luogo di aggregazione, uno spazio di tendenza in cui si possono comprare anche gli oggetti di design (per esempio, puoi comprare il tavolo o la sedia su cui ti sei seduto). C’è anche un pianoforte e un ricco programma di eventi culturali e concerti...
Via Ostiense 95, tel. 06 5730 2842

Immagini interne prese dalle pagine Facebook dei locali
Immagine di copertina: Pagina Facebook Caffè Mangiaparole

  • LOCALI PARTICOLARI

scritto da:

Angelo Dino Surano

Giornalista, addetto stampa, web copywriter, social media manager e sognatore dal 1983. Una vita intera dedicata alla parola e alle sue innumerevoli sfaccettature.

IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

​10 cocktail famosi e come preparali a casa. Con i consigli giusti

Quelli di barman autorevoli che in tempo di quarantena si danno ai tutorial.

LEGGI.
×