I più bei giardini nei ristoranti di Venezia

Una volta, qualche anno fa, me ne sono andata in giro per giardini segreti con Genius Loci, un'iniziativa che aveva messo in piedi l'assessorato alla cultura del Comune di Venezia: è stata una delle prime volte che ho pensato che la Venezia nascosta potesse essere visitata, e non rimanere appannaggio di veneziani storici e gelosi.

I giardini segreti di alcuni ristoranti sono, tra quei luoghi, quelli più godibili oltre che più semplici da raggiungere. Non sempre si distinguono per la bellezza, a volte sono interessanti solo per il fatto di essere chiusi dietro ad altissime mura. 

Ecco la selezione di quelli da vedere almeno una volta.

il più contemporaneo

la patatina giardini venezia
L'innovazione viene sempre dalla tradizione. Per questo uno dei giardini che preferisco a venezia è quello della nuova osteria La Patatina in campo San Giacomo, succursale della storica osteria sul ponte di Campo San Polo. L'arredamento del locale è stato curato nel dettagli assieme allo studio di architettura UVA di Venezia, ma soprattutto è circondato da un muretto di cinta antico che gli conferisce un carattere segreto e speciale.
Ovviamente non di sola vista vive l'uomo, per quello quando ci vado ordino sempre il risotto basilico e capesante, che ormai è diventata la mia droga!

Il più green

i più bei giardini di venezia
Alla Serra dei Giardini, ovviamente, il giardino che non ti aspetti perché più che un giardino è un parco, e il bar, con tantissimi tavolini all'aperto, è ricavato all'interno di una Serra Liberty.

Il più antico

i più bei giardini di venezia
L'Antico Pignolo, in zona San Marco, della stessa proprietà del ristorante Do Forni, ha un giardino ricco di storia: si racconta che qui sorgesse un grande albero sotto la cui ombra riposavano gli operai incaricati di posare la selce per la pavimentazione di Piazza San Marco.

Il più famoso

i più bei giardini di venezia
Nell'Isola di Torcello, il più celebre giardino gastronomico di Venezia, quello della Locanda Cipriani, un mito in città e oltre il Ponte della Libertà.

​Quello segreto

i più bei giardini di venezia
Il giardino segreto de Ai 40 ladroni, a due passi dal Ghetto: pesce della Laguna, verdure di Sant'Erasmo e vini veneti. Frequentato da molti veneziani.

Il giardino d'inverno

i più bei giardini di venezia
Ae botti, alla Giudecca, isola dai giardini segretissimi, alcuni raggiungibili solo in barca. La sua corte elegante, verandata d'inverno è il segno distintivo del locale, oltre che ai famosi cicchetti, tra cui le celeberrime "polpettine della nonna".

Lo spartano

i più bei giardini di venezia
A due passi dalla Stazione La Strega, si fa ricordare per gli arredi stregoneschi e il menu a tema. Il suo giardino interno è spartano, ma ci si consola per il molto verde.

Il bersò

i più bei giardini di venezia
Al Nono Risorto, a Santa Croce, forse uno dei giardini più conosciuti dagli studenti a Venezia. Offre piatti tipici, un'ottima pizza e prezzi economici.

Quello "dei nostri veci"

i più bei giardini di venezia
Il giardino di Ale do' Marie, in zona Arsenale, un riparo fresco e fascinoso, per gustare la cucina "dei nostri veci" come dice la proprietaria.

Quello per gli intenditori di vino

i più bei giardini di venezia
Da Ignazio, a San Polo, propone una cucina tipica, e una cantina con 300 etichette. Il giardino segreto al suo interno è una vera sorpresa per chi entra dalla stretta Calle dei Saoneri.

Quello sotto la vite

i più bei giardini di venezia
Al Giardinetto da Severino, in cui nella bella stagione si può pranzare all'ombra di tralci di vite. La specialità della casa è il baccalà mantecato.

Foto di copertina: La Serra dei Giardini
Vuoi altri articoli così? Iscriviti alla newsletter!

ORA PUOI LEGGERE:

I ristoranti con terrazza più belli di Venezia

I ristoranti con terrazza a Venezia sono i ristoranti più romantici della città, e poi, dominare la città dall'alto mettere sempre una certa eccitazione. Se non hai ancora incontrato il principe ...

di rossella neri