14 locali strani e particolari di Roma che devi proprio conoscere

Un'idea diversa dal solito, arredi al limite dell'arredabile, bicchieri di ghiaccio e parole segrete: insolitamente fuori dall'ordinario. Di locali a Roma ce ne sono tanti ma non tutti sono uguali: ce ne solo alcuni che spiccano per unicità ed insolite soluzioni. Qui i miei 15 locali particolari e strani di Roma che io trovo più unici di altri.

L'aperitivo in officina 

locali insoliti strani particolari roma Dal principio  il The Race Club ti lascia un po' spiazzato. Avrò sbagliato locale? Questo è veramente un locale? Entrando, al primo piano, ecco un'officina meccanica con tanto di moto, bancone e attrezzi; scendendo le scale, invece, eccoci in un bellissimo salottino vintage, con mattoni a vista, divani e poltroncine. Un po' in stile speakeasy, il locale del Rione Monti a due passi dai Fori Imperiali e dal Colosseo non manca certo di originalità: sia nell'ambiente che nella proposta, sempre al passo con le ultime tendenze.

Dove farsi leggere le carte

locali strani particolari romaPoco importa tu ci creda veramente o no, la proposta del Rosso mi ha affascinato da subito. Ogni domenica sera il locale in zona Circo Massimo ospita una cartomante pronta a leggere il tuo futuro nei tarocchi: dalle 18 alla mezzanotte con Madame Veronikque Luce. La proposta è su prenotazione.

 

Servizio...glaciale!

iceclbrosNo, non sono i camerieri ad esser freddi e distaccati: qui siamo all'Ice Club in zona Monti, cocktail bar tutto fatto di ghiaccio. Temperatura stabile sotto zero e mantellina anticongelamento in dotazione. Dedicato alla vodka da bere in bicchieri ovviamente ghiacciati.

Nel porto di Marsiglia

portofishLeggenda narra che durante un viaggio a Marsiglia, il gestore sia rimasto talmente colpito dalle suggestive osterie del porto marsigliese da volerle portare a Roma: et voilà, nel cuore di Prati ecco il Porto Fish and Chips. Portone preso da un container navale, finestre ad oblò, giornali appesi al muro, disegni alla pareti e tavolacci di legno completano l'arredamento di questo  locale dalla particolare proposta gastronomica: street food marinaresco e cucina romana.

Un intero borgo a disposizione

tragliataTra le colline tra Roma e Fiumicino, il Borgo di Tragliata è "borgo" nel vero senso della parola: albergo distribuito in tre strutture; ristorante; fattoria e orto; piscina, campo da calcio, giostre e percorsi naturalistici; spazio per meeting e grandi ricevimenti; infine, location per matrimoni che si possono celebrare anche nella piccola cappella del borgo. Praticamente tutto come in un piccolo villaggio di un tempo.

Pronti per il decollo

aereoA due passi dall'Aereoporto di Fiumino, il Ristoaereo è un singolare locale dove è possibile cena anche all'interno della fusoliera del vecchio aereo presidenziale italiano del 1957. Con tanto di scalette per salire a bordo e personale vestito da hostess e stewart: consigliato per le cene a due romantiche.

Prossima corsa?

tramSe ti vedi passare davanti un tram con dentro gente che mangia, balla e suona jazz, tranquillo: è tutto normale. Eccoci a bordo di un RistoTram tra le vie del centro storico per una cena romantica - info: 3491216921 - o per un concerto jazz con TramJazz - info: 3396334700 - 3381147876.

Parola d'ordine?

jerrytomasSi, per entrare serve saperla! Anche a Roma la strana moda dei locali speak-easy, revival localistico che rieccheggia i fasti degli anni del Proibizionismo americano. Il più famoso a Roma è di sicuro il Jerry Thomas dietro piazza Navona dove, appunto, per entrare devi sapere la parola d'ordine che cambia spesso!
pignetoDoppia vita per questo localino nato da una costola del Bar Necci: di giorno la Premiata Panineria al Pigneto è panineria gourmet, hamburger e patatine fritte; la sera, è Spirito, il locale speakeasy da cui si accede da una piccola porticina seminascosta. Altra regola fondamentale, una volta ammessi, si parla sotto voce!

Caffè artistico

colonnaEsula un po' dagli "insoliti", ma l'Open Colonna è sicuramente tra i locali più belli ed affascinanti di tutta Roma. Maestosa la serra tra accaio, pietra e vetro per il ristorante del Palazzo delle Esposizioni: una stella michelin e due forchette Gambero Rosso sotto la guida dello chef Antonello Colonna. Una pazzia nella vita si può fare: almeno un caffè, dai, nell'altrettanto affiscinate bookstore e caffetteria della galleria di via Nazionale.

Con l'orto sul tetto

lanifitcioArcheologia industriale restituita alla collettiva: questo il progetto dei 3500 mq del Lanificio di via Pietralata, ormai uno dei centri creativi più vivaci in città. Oltre allo spazio per laboratori creativi, l'anima dancing con il Lanificio 159, spazio espositivo aperto ai giovani artisti, palco per danza e teatro, caffetteria e ristorantino, al Lanificio c'è anche l'orto...sul tetto! Tra i primi esempi in città di agricoltura sociale urbana.

Caffè dopo lo yoga nel parco

vivibistrotDopo una lezione di yoga o una corsetta tra il verde, cosa c'è di meglio di un buon caffè e di un dolcetto? Vivi Bistrot è un accogliente bistrot dallo stile provenzale immerso nel parco di Villa Doria Pamphili, cuore verde di Roma. A richiesta il locale prepara anche i gestini per pic nic come si deve nel parco. I due ampi giardini ospitano oltre un centinaio di persone.

 

Qui il tempo ha un prezzo

anticafPer finire la carrellata dei locali tra i più insoliti di Roma eccomi in zona San Giovanni all'Anticafè: qui a costare è solo il tempo, tutto il resto è a disposizione. Un'ora, la prima, costa 4 euro, mentro l'intera giornata 14 € e caffè, stuzzichini, succhi e frutta di stagione, non si pagano: nel locale anche wifi gratuita, stampante e scanner per studiare e lavorare in tranquillità - e ti puoi portare da casa anche cibo e beveraggio. Più che un locale, un nuovo modo di concepire gli spazi pubblici all'insegna della condivisione. Una bella scoperta.
Iscritivi alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti sugli eventi di Roma

 

ORA PUOI LEGGERE:

Ti consiglio 12 tiramisù da non perdere a Roma

Dopo una lunga e stressante giornata, passata in metropolitana o nel traffico intenso della Capitale, non c'è niente che riesca a farmi tornare il sorriso più di un buon tiramisù. I locali che fann...

di francesca demirgian