5 terme naturali della Toscana dove goderti una giornata di relax gratuitamente

Una giornata di totale relax non sempre ha costo zero. Personalmente, i miei modi per staccare completamente il cervello e rilassarmi sono: provare un nuovo ristorante o cocktail bar, farmi coinvolgere da un concerto, darmi allo shopping, viaggiare, trascorrere una giornata di benessere. Tutte cose abbastanza dispendiose dirai. Senza allontanarsi troppo, la Toscana è una delle regioni italiane più ricche di stabilimenti termali, grazie alla concentrazione di acque benefiche e curative, ma trascorrere un'intera giornata all'interno di tali strutture richiede a volte un considerevole impegno economico, per non parlare dei trattamenti extra come massaggi & Co. Ecco perchè voglio parlarti di 5 terme naturali toscane, nel bel mezzo della natura, nei pressi degli stabilimenti termali più rinomati, dove rilassarti e godere dei benefici delle acque termali non ha orari e soprattutto non costa nulla:

Le terme naturali degli dei

cascate del gorello wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/terme_di_saturnia#/media/file:cascate_del_gorello_a_saturnia.jpgFoto da WikipediaMolto frequentate solo le terme di Saturnia, dove, oltre ai rinomati stabilimenti a pagamento, esistono sorgenti naturali, le cascate del Mulino, chiamate così perchè sorgono presso un vecchio mulino, e le cascate del Gorello. Si tratta di cascate di acqua calda sulfurea di 37,5°C, che si raccolgono in piscine naturali scavate nella roccia e disposte a terrazze. Una leggenda narra che le terme si sarebbero formate nel punto in cui cadde un fulmine che Giove scagliò contro Saturno, in seguito ad un violento litigio. Ti consiglio di andare al mattino presto o la sera, per non sgomitare con gli altri bagnanti. Nelle vicinanze delle terme naturali trovi un ampio parcheggio gratuito ed un punto ristoro con docce e servizi igienici.

Le terme dei Medici

terme di petriolo da wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/terme_di_petriolo#/media/file:terme_di_petriolo-9383.jpgFoto da WikipediaMolto apprezzati anche i Bagni di Petriolo, tra i comuni di Monticiano e Civitella Paganico, nel cuore del Parco naturale della Merse. Le acque della sorgente alimentano piccole vasche naturali recintate da ciottoli sulle sponde del fiume Farma ed hanno una temperatura che supera anche i 40 °C, che diminuisce man mano che si passe alle vasche più a valle. Dalle vasche termali è possibile ammirare i resti di terme fortificate del '400, frequentate da Medici, Gonzaga e papa.

Le terme dai bianchi rilievi

bagni di san filippo foto di udo schröter da flickr cc https://www.flickr.com/photos/nordelch/9304841119/in/photolist-33xdnt-xznofs-3e6ntf-3e7ssk-fawzd4-famfmq-fax4u2-fbtxih-fax4f2-fbtx7y-fbu1lh-fbek6a-fbegfc-fbty1n-famfys-d5auiwFoto di Udo Schröter da Flickr CCTrovi altre terme natuali In Val D'Orcia, nel comune di Castiglione D'Orcia, dove sorgono i Bagni di San Filippo, piccola località termale la cui acqua contiene depositi calcarei, che formano piccole pozze, cascatelle e scenografici rilievi bianchi, da cui il luogo prende il nome di Fosso Bianco. Ti consiglio di percorrere il bosco per raggiungere la Cascata della Balena Bianca, un grande blocco calcareo somigliante ad una balena, dove scorrono le acque più calde, gradevoli anche in inverno.

Le terme al centro del borgo

bagno vignoni foto di davide rapetti da flickr cc https://www.flickr.com/photos/rapet/4106000828/in/photolist-7fqjzj-ezu7aj-ezdz3t-ezdtr2-eyvzav-5bkbft-5bpqcb-5bkaz6-5bkgxm-5bpr6f-5bkatr-5bkb4f-hasayw-he6x6f-5bkbqx-5bkbdc-5bkbvi-5bpqkj-5bpxfq-5bpr8y-5xe3s6-5bkba4-5bkgux-ppox2k-px9fmd-pxcxzd-osmjds-pxcwgg-ppp3dr-ppp9cv-pmxhvf-pmxavs-pxcytf-pxbmjy-osqbqi-osqhya-px9gxp-pph2s3-pxce7r-pxefkl-ppcg8c-pxcvd4-pxbuxd-ppp82p-px97f8-px9ex4-pxbmql-ppp3x4-pxeexl-osqctaFoto di Davide Rapetti da Flickr CCLe terme naturali di Bagno Vignoni, nel comune di San Quirico D'Orcia,  pare che fossero utilizzate già dagli etruschi e dai romani. Le sue acque sono godibili nella parte bassa del Parco dei Mulini, caratterizzato da quattro mulini medievali scavati nella roccia, dove sorge una vasca ai piedi della parete di rocce calcaree, con un'acqua tiepida, cosa che rende questo tipo di terme l'ideale nel periodo estivo. Si tratta delle stesse acque che occupano la grande vasca rettangolare al centro del borgo, non balneabile, che si presentano qui calde e fumanti in quanto provenienti dalla falda sotterranea di origini vulcaniche.

Le terme dalle mille sorgenti

terme sasso pisano https://it.wikipedia.org/wiki/sasso_pisano#/media/file:terme_del_sasso_pisano12.jpg
Foto da WikipediaNumerose sono le sorgenti delle terme naturali di Sasso Pisano, nel comune di Castelnuovo Val di Cecina, in provincia di Pisa, il più grande complesso sacro termale etrusco e romano esistente al mondo. Puoi scegliere tra la sorgente del Lagoncino con una temperatura di  44° C, accanto alla quale è presente un piccolo soffione naturale di vapore e gas, la Sorgente del Campo Sportivo la cui acqua sgorga ad una temperatura di 40°C ed è oligominerale, i Lavatoi del Cimitero nei quali si trova acqua calda a 36°C lievemente mineralizzata, il lavatoio Dei Lagoni, formato da una vasca e da un loggiato, alimentata da acqua a 38°C, fino alle sorgenti termali che sgorgano in prossimità del Podere Il Bagno, le più calde della Toscana, dal momento che raggiungono i 40° - 65° C di temperatura. Qui vi sono tre sorgenti, due delle quali utilizzate come bevande e per le abluzioni.

(Foto di copertina di Cascate del Mulino - Terme di Saturnia da Wikipedia)
Se quest'articolo ti è stato utile, iscriviti alla newsletter di 2night per essere sempre aggiornato sulle meraviglie della Toscana

ORA PUOI LEGGERE:

10 agriturismi nei dintorni di Firenze per una mini fuga dalla città

Arrivo sempre al weekend alla frutta. Figuriamoci ai mesi estivi. Per questo è vitale per me spegnere cellulare e portatile e staccare anche solo per un giorno o una notte, concedendo qualche momento...

di maddalena de donato