Dove mangiare un panino gourmet made in Italy a Bari e provincia e Castellaneta

L'aggettivo "gourmet" è ormai sulla bocca di tutti, specie quando si parla di panini, ma in questo articolo non ti voglio parlare del solito (anche se di gran moda) hamburger, ma del fratello nostrano, ovvero il paninazzo fatto con la rosetta o con due fette di pane abbrustolito, o con la puccia salentina, la piada, il maxi toast... quello che a "gourmet" preferisce la dicitura "made in Italy", quello dove la farcitura in preparazione non viene semplicemente tagliata ma è al coltello, dove l'ingrediente principale non è la carne, ma del buon prosciutto con la mozzarella, o la mitica mortadella e provolone, o addirittura il pesce. Ti elenco i miei migliori ovvero dove mangiare un panino gourmet a Bari e provincia, ma non solo.

Mangiare un panino gourmet a Bari... o a Monaco?

oktoberfest paninoUn panino dell'Oktoberfest
Il panino ormai non è solo appannaggio di spartane paninoteche, ma vero must di ogni pub, che ne fa un'opera di gastronomia in cui esaltare i prodotti del territorio. Oktoberfest è un pub bavarese aperto oltre vent'anni fa, e che ha fatto la storia dell'entertainment serale ininterrottamente fino ad oggi. La sua proposta del food spazia da maxi piatti di carne ad hamburger e hot dog, dallo spatzle alle polpette di manzo, ma qui parliamo delle sue ciabattone, fatte sia con petto di pollo che con altre bontà; come quella con finocchiona toscana, formaggio alle erbe, scaglie di provolone semi piccante, spinacino, e pomodorini; o quello con porchetta arrosto di Ariccia, insalata, maionese cacio e pepe, e pomodorini. Gli amanti della mortadella, possono confidare nella ciabattona con questo salume, pomodorini, insalata, scaglie di provolone semi piccante; sapori decisi con quella con bresaola, gorgonzola fresco, noci, mela verde, spinacino, e pomodorino.

Mangiare un panino gourmet a Bari con la burgonza

panotto originiIl Panotto di Origini
Quando la genuinità incontra la sapienza gastronomica e i prodotti di qualità, nasce qualcosa di irrinunciabile. A Bari tutti conoscono Origini evento in purezza per la sua dedizione ai piatti vegani e vegetariani, ma allo stesso tempo per i salumi e formaggi d'eccezione. In questo locale ti consiglio il Panotto del Capo, un panino fatto con pane altamurano ai cereali integrale fatto con lievito di birra e lievito madre, cereali maltati e semi vari. Già questo vale a far capire che non ci si trova di fronte ad un comune panino o in una semplice paninoteca. È farcito con pomodori ciliegina secchi di Bitritto, Capocollo di Martina Franca, e burgonza. 
Ovviamente non manca una sua veg version fatta con legumi, frumento, mais, friggitelli cotti al forno, pomodorino caramellato e fave sottolio.

Mangiare un panino gourmet a Bari è da... Canarute

canarutCanarute
Si è fatto subito conoscere per la qualità è il gusto dei sui mega hamburger e soprattutto per i tanti golosi (che a Bari, appunto,  chiamiamo "canarùte"). Qui si mangiano hamburger e si ha la possibilità di scegliere tra le diverse carni e condimenti, con la possibilità di personalizzare il panino in base ai propri gusti; anche per vegani. Questo locale non poteva che chiamarsi Canarute, consigliato per i più ghiotti. I panini sono molto grandi e di qualità accompagnati da ottime chips croccanti. Per questo articolo consiglio quello al pesto di rucola, melanzane sottolio, pomodorino ciliegino, mozzarella di bufala e Capocollo di Martina Franca dop.

Mangiare un panino gourmet a Bari con Gollum

hamburger terra di mezzo dragoTerra di Mezzo
Chi a Bari non conosce questo locale? Uno dei primi pub a sorgere nel capoluogo pugliese, oggi propone una gastronomia che va dai primi ai secondi piatti, dai panini agli hamburger. Parliamo della Terra di Mezzo, che propone ​panini norcini farciti in diversi modi, come il "Boromir", con capocollo, stracciatella, crema di funghi; o il "Theoden", con cotto di Praga, stracchino, crema di asparagi, scaglie di grana. E poi c'è il maestoso "Shelob", fatto con un doppio maxi toast e farcito con bacon, prosciutto cotto di Praga, uovo sodo, insalata, pomodoro, maionese, pollo, e fontina. Il tutto con un bel contorno di patate a sfoglia.

Mangiare un panino gourmet a Bari con Etta James

pidaza dexterLa pidaza del Dexter
 Al Dexter beer & jazz puoi trvare una calda atmosfera in cui un sassofono fraseggia con un contrabbasso, mentre le spazzole su un rullante portano il tempo, ma allo stesso tempo puoi accomodarti e goderti una cucina che spazia da zuppe e schiacciatine, a stinchi di maiale e wursteloni. Certo, non manca un buon hamburger, ma gli amanti del panino con salumi e altri ingredienti qui possono esser felici.
Il suo non è una rosetta, e nemmeno un vero panino, ma una pidaza, che però farcisce all'insegna dei migliori musicisti che hanno fatto grande il jazz: dalla pidaza "Ella Fitzgerald", con spinaci crudi, champignon conditi, polpo piastrato, stracciatella e crema di zucca; a quello con mortadella e provolone piastrato, melanzana e granella di pistacchio, intitolato a Etta James. Per gli amanti del pesce nel panino c'è il "Billie Holiday", fatto con scarola ripassata, polpo, provola affumicata e crema di patate.

Mangiare un panino gourmet a Bari con sandwich made in Altamura

altamura sandwich couch club https://www.facebook.com/couch-club-108069892611248/timelineAltamura Sandwich del Couch Club
Immagina un enorme e speciale pane di Altamura da 5 kg, fatto con farina di grano duro e lievito madre (che non è poco!). Taglialo a fette e farciscilo con olio evo di Bisceglie, fiordilatte di Andria, prosciutto crudo di Parma Riserva 18 mesi, pomodori e pepe macinato al momento. Questo è l'Altamura Sandwich e non ti serve immaginarlo, ma ti basta andare dal Couch Club di Bari per assaporare questa genuina leccornia in cui c'è tutto l'amore per la nostra terra e i suoi prodotti. Uno dei migliori!

Mangiare un panino gourmet a Torre a Mare spegnendo la testa

sciakallaghan panini Il panino Nooociola
Casa tua è quel tempio in cui puoi armeggiare tra frigorifero, dispensa, e tavolo della cucina per preparare a chissà che ora strana un buon panino farcito con le bontà acquistate facilmente dal negoziante di fiducia sotto casa, per gustare una ghiottoneria homemade come solo a casa tua puoi prepararti. ...O quasi!
Questa è proprio la filosofia di ON-OFF, un localino a sud di Bari il cui panino di punta nasce proprio così: cioè quando il gestore da ragazzo si preparava un superpanino con zampina, rape e pecorino; e questo oggi, nel suo locale, si chiama "Stutalacapa", uno degli ottimi panini caserecci all'insegna della totale e più assoluta freschezza. Come creare questo miracolo in un locale? Grazie al panificio di fiducia a due passi dal pub, alla macelleria all'angolo, alla polleria certificata, all'allevamento biologico di galline dell'amico. Non c'è nulla di congelato o surgelato. I panini sono di semola o al latte, e sono farciti con prodotti come le rape, le zucchine, le bombette o la zampina. Uno degli ultimi suoi paninazzi è il "Nooociola", con bombette, Capocollo di Martina, mozzarella fior di latte, e zucchine grigliate.

Mangiare un panino gourmet a Mola di Bari come veri pirati

pastrami pirata gourmetIl panino pastrami
Scendendo a Sud ci fermiamo a Mola per Il Pirata Gourmet, che con un nome così non può che ben predisporci. Qui tra pizze, tagliate e hamburger belli ricchi, c'è spazio anche ai sapori diversi dall'accoppiata carne e salsa bbq. Il suo menù (in continua evoluzione) non offre panini veri e propri per quello che ci interessa in questo articolo, ma medaglioni o piadipizze, preparati anche con farina senza glutine e farciti in vario modo, come quello con prosciutto crudo, mozzarella, pomodoro pachino e insalata; o quello con speck, scamorza affumicata, crema di funghi, pachino e insalata; o il gustoso "Norvegese" a base di pesce, farcito con salmone, salsa al basilico, rucola, pachino e mozzarella di bufala; o il "Valdostano", fatto con con prosciutto cotto, funghi trifolati, fontina, maionese, e insalata. Vera chicca è il super panino pastrami da 150 grammi o da 300 grammi. Cose non da classica paninoteca!

Mangiare un panino gourmet a Bitonto a suon di rock

steakhouseRock'n'Steakhouse
Poco a nord di Bari facciamo una capatina in un bel locale a due passi dal centro di Bitonto. Siamo da Rock'n'Steakhouse, un comodo ed accogliente pub-braceria dove poter cenare sorseggiando ottime birre alla spina o artigianali in bottiglia. Il menù propone club sandwich, burritos, insalate e tanto altro, ma sopratutto hamburger e panini dai gusti più diversi ed assortiti per una cena gourmet di livello.

Mangiare un panino gourmet ad Adelfia in... Officina

officinaOfficina propone ottimi panini abbinati a birre speciali
Spostandoci un po' ad Ovest arriviamo nella cittadina di Adeflia, dove prima di arrivare in centro troviamo Officina, un locale comodo, ben fatto ed accogliente dove trovare panini preparati in modi diversi, con un occhio alla tradizione (anche per vegetariani), accompagnati da numerose etichette di birre alla spina ed in bottiglia che variano mensilmente, come tutto il resto del menù. Tra gli altri consigliamo il crostone di pane di Altamura con gorgonzola, pomodoro, radicchio e granella di frutta secca.

Mangiare un panino gourmet ad Altamura col pane toscano

panino gourmet photo by janus bahs jacquet https://www.flickr.com/photos/insouciance/Foto di Janus Bahs Jacquet
A proposito di Altamura mi salta in mente un altro ottimo panino, uno dei migliori. Al Papilla food&drink ti ritrovi in un bel locale molto vivo, e dove per il tuo panino puoi scegliere tra ciabattina, pane toscano ai cereali, o la puccia, farciti ad esempio con mortadella IGP di Bologna, mozzarella e pomodorino; salame di cinghiale, mozzarella, pomodorini; o prosciutto arrosto, mozzarella e zucchine marinate.

Mangiare un panino gourmet ad Altamura con fette di pane cotto a legna

murex brew pub, altamuraIl Murex
Se invece il panino gourmet lo scegli perchè sei in primis un amante del pane e poi anche della farcitura, il panino del Murex Brew Pub "è la morte tua". Dimenticati il sandwich tenero o il pane toscano; qui il vero gusto sta nelle fette di pane di Altamura cotto a legna e servito in tre varianti: "L'altamurano" con stracchino e/o formaggio briè, pancetta di Martina in Franca e aceto balsamico di Modena; "Il Murgiano" con prosciutto crudo di Parma 18 mesi, formaggio briè e radicchio; e dulcis in fundo, "Il Piccantino" con mortadella piccante al pistacchio. Poi, se questo stile di sostanza non fa per te, puoi scegliere anche le baguette, più eleganti ma ugualmente gourmet.

Mangiare un panino gourmet di pesce ad Altamura

degù xxl, altamuraIl Degù XXL
Hai mai sentito parlare del Lobster? No? Allora prendi appunti perchè fa l'ingresso nell'entroterra barese un meraviglioso panino gourmet di pesce. Dove? Soltanto da Degù XXL, che domande! Dopo il successo dei suoi panini con tartare di salmone o ancora quello con black angus, è arrivato l'astice, la novità di Primavera-Estate 2018 che ti permetterà di essere tra i primi ad assaporare il mare alle porte della stagione dei bagni. Sono queste le novità che fanno la differenza e individuano i migliori!

Mangiare un panino gourmet a Castellana Grotte come fosse in America

panino sciakallaghanIl panino Oklaoma
Chi è di Castellana avrà già capito di quale locale stiamo per parlare. È lo Sciakallaghan, pub devoto alla birra e agli hamburger di qualità, prima studiati sapientemente negli accostamenti dei sapori, e poi realizzati con amore per non deludere i foodies che qui trovano un prodotto all'altezza delle aspettative. Anche lo Sciakallaghan realizza corposi hamburger, ma non lascia insoddisfatti gli amanti dei salumi e dei prodotti nostrani, come fa col nuovo panino "Oklaoma", un'esplosione di gusto fanno con prosciutto crudo di Parma, zucchine marinate, melanzana fritte, pomodori secchi e stracciatella; il tutto in un panino che è in realtà è una focaccina rigorosamente homemade. In menù ci sono tanti altri panini del genere, come il Dexter, fatto con bresaola punta d’anca, mozzarella, rucola, grana e salsa tonnata homemade.

Mangiare un panino gourmet ad Alberobello con verdure dell'orto 

senso unicoUn panino del Senso Unico
Panini anche nella bella Città dei Trulli, dove puoi mangiare un buon panino fatto come piace a noi: ricco di sapori che si amalgamano anche senza votarsi necessariamente all'hamburger vero e proprio, quello di carne. Al Senso Unico Bistrot di certo gli hamburger non mancano, ma ci sono anche ottimi panini farciti con crudo, briè, olio al tartufo, pomodoro, rucola; oppure con melanzane grigliate, olio, pepe, grana, pomodorino ciliegino, basilico; e ancora con fesa di tacchino, rucola, salsa tonnata, pomodoro, polvere di capperi. I suoi panini non disdegnano il pesce, per realizzare ad esempio una ghiottoneria fatta con salmone, robiola, cetrioli, rosmarino. Ma in realtà tutto questo è riduttivo, perché ogni settimana c'è un panino nuovo. 

Mangiare un panino gourmet a Castellaneta fatto dalla nonna

mamarò cucina/emporio, castellanetaUn panino del Mamarò Cucina/Emporio
Continuo e concludo il mio percorso a Castellaneta, dove non posso non fermarmi al Mamarò Cucina/Emporio per un panino gourmet. Qui ne fanno uno speciale, tutto vegetariano, con  insalatina, verdure julienne, stracciatella, zucchine e melanzane grigliate. Poi, se invece sei amante della carne, ti puoi sbizzarrire come vuoi: parma e briè, bresaola e giuncata, coppa di Martina Franca e caciocavallo, prosciutto di Praga affumicato e tanti altri che fai prima a consultare qui il menù. Inoltre il pane non è comprato ma fatto artigianalmente con cura e attenzione da Erasmo, il proprietario e chef del locale. Grande valore aggiunto per questo presidio gastronomico, attento ai sapori di una volta, e che ti coccola proprio come la nonna ai tempi in cui di certo non esisteva la paninoteca.

Iscriviti gratuitamente alla newsletter 2night per leggere altri articoli

ORA PUOI LEGGERE:

I migliori ristoranti romantici a Bari e provincia

Ci sono serate che non sono come le altre. Sono quelle volte in cui dici ai tuoi amici: "Ragazzi, oggi no. Ho un appuntamento con una tipa e voglio portarla in un locale carino". Sorvoliamo sullo spir...

di mirko galletta