7 splendide passeggiate in provincia di Treviso che puoi fare anche in autunno

Camminata, corsa, nordic walking, bicicletta: non c’è miglior momento dell’autunno per passeggiare in provincia di Treviso. Che tu sia uno sportivo incallito, che tu stia cercando una scusa per imboscarti con la tua lei (o per imbastire un romantico pic-nic col tuo lui), o che tu voglia immortalare il foliage della Marca, è senz’altro questo il periodo delle passeggiate. Vediamo assieme alcuni posti carini in cui farle.

Asolo, Maser e i colli asolani

asoloPartendo dalle coste di Maser, una passeggiata mozzafiato è quella che ti porta sul più panoramico dei colli asolani, il San Giorgio, metri 431. Una manna soprattutto se ami praticare bird-watching.

Nelle grotte del Caglieron

caglieronSe hai un completo carnevalesco in stile Indiana Jones o Lara Croft, eccoti l’occasione per ripescarlo dall’armadio. Ponticelli in legno sospesi nel vuoto, cascate, precipizi, caverne secolari di estrazione della “piera dolza”: alle Grotte del Caglieron divertimento e stupore sono garantiti.

Verso la cima del Grappa

grappaUn'escursione impegnativa, preferibile in bici. Per salire sul Grappa hai 3 possibilità, partendo da Cavaso del Tomba,  da Alano di Piave o da Pederobba: quest’ultimo è il percorso più regolare e pedalabile, gli altri due hanno picchi di pendenza particolarmente ripidi e impegnativi.

L’anello del Montello

montelloNell’area collinare più vicina a Treviso si snodano quattro grandi percorsi, congiunti tra loro: itinerario del Bosco della Serenissima, itinerario dei Bisnent, itinerario della Certosa e itinerario dei Croderi.

Il sentiero del Boccaor

boccaorIl percorso che conduce alla mulattiera di arrocamento del Boccaor (fronte della Grande Guerra) è tutto un panorama: la voglia di fermarsi a scattare fotografie ad ogni orizzonte rischia di far dilatare corposamente le tre ore necessarie per raggiungerla da San Liberale.

Il lago e il parco di Santa Croce

lago santa croceOk, qui siamo già con due piedi fuori dalla Marca, ma c’è un motivo se ogni escursionista trevigiano che si rispetti torna ogni anno in questo luogo fatato. Situata a nord-est dell’omonimo lago, l’oasi naturalistica di Santa Croce è un autentico paradiso terrestre.

La mitica restera

resteraLast but not least, qui a parlare è il cuore… Ma soprattutto sono gli infiniti ricordi collegati alle passeggiate romantiche, alle pedalate fra amici e alle corse in solitaria che, come ogni trevigiano degno di questo nome, fin dall’infanzia ho fatto lungo i 15 km dell’Alzaia del Sile. E che continuerò a fare per tutta la vita.

Immagine di copertina da Destigianni.com
Piaciuto l'articolo? Iscriviti alla newsletter di 2night!

ORA PUOI LEGGERE:

5 posti in mezzo al verde dove farsi un bel picnic in provincia di Treviso

Esistono due modi per consumare un pranzo estivo in compagnia e contemporaneamente gustare la grande varietà paesaggistica che offre la provincia di Treviso. Il primo è recarti in uno degli evocativ...

di alvise salice