Tommaso Danieli alla guida di VgOloso: laboratorio del benessere in cucina e nella vita

Oggi vi racconto la storia del laboratorio VgOloso di viale Ancona a Mestre riportando un’intervista fatta al gestore Tommaso Danieli. Un affascinante e coerente progetto legato ad uno stile di vita del benessere non può che cominciare da una cucina etica e sana, passare per i materiali sostenibili utilizzati per l’arredamento del locale e finire sulla cosmesi e sull’abbigliamento. L’intervista dimostra quanta passione e costanza servono per portare avanti i valori in cui crediamo, svela i progetti futuri della realtà dinamica che è VgOloso e ci lascia un prezioso consiglio di vita.
vgolosoVgOloso non è solo un locale "prendi&vai” ma suggerisce uno stile di vita. In che senso? 
Siamo tutti diventati più consapevoli di ciò che mangiamo e di come questo può incidere sulla nostra salute e sull’ambiente in cui viviamo. VgOloso è la prima realtà nata dal progetto più ampio del mondo di VgO: offre la possibilità di mangiare pietanze sane e gustose esclusivamente vegetali risultanti da processi di coltivazione e lavorazione in armonia con la natura. Ma è anche un negozio dove acquistare o ritirare i prodotti da poter anche visionare, selezionare e prenotare sull’e-commerce che comprendono anche accessori d’abbigliamento, cosmetici, integratori alimentari ed oggetti di design realizzati nel rispetto delle risorse e seguendo i principi di sostenibilità e benessere. Questi sono i valori imprescindibili di VgO che permeano ogni nostra iniziativa: i materiali stessi con cui è realizzato e arredato il nostro locale sono stati scelti valutandone l’impatto sull’ambiente nel processo produttivo e nel futuro di smaltimento. 

Come nasce l’interesse per la cucina sana e per la naturopatia? Che riflesso ha avuto sulla tua attività?
Come spesso accade, la nascita di una realtà aziendale è determinata da un’esigenza personale: il mio desiderio di vivere in salute, in armonia con l’ambiente e nel rispetto della vita mi ha portato a riflettere su quale contributo potessi dare concretamente. Ho maturato nel tempo la convinzione che un’alimentazione e uno stile di vita sani non necessariamente dovessero presupporre la rinuncia al gusto ed al piacere per la buona tavola. Per questo, sia per i prodotti confezionati VgO che per quelli realizzati dalla cucina di VgOloso, abbiamo creato un connubio tra la tradizione gastronomica italiana e l’innovazione della cucina contemporanea. Puntiamo quindi sulla qualità degli ingredienti di stagione, della cucina casalinga, dei prodotti freschi locali che siano sempre cruelty-free.vgoloso
L’incontro con Daniele Santagà, (Naturopata e Osteopata, docente del Master di Medicina Integrativa presso l’Università Careggi di Firenze, NdR) mi ha permesso di conoscere più da vicino i principi della naturopatia e della medicina cinese che sono alla base della sua ampia attività negli ambiti del benessere psicofisico. È nata una simpatia spontanea e, avendo visioni comuni, la volontà di lavorare insieme. 
Il contributo di Daniele è stato ovviamente determinante nella formulazione dei nostri integratori alimentari ma non si è limitato esclusivamente a questo: affiancando il nostro chef consultant – che ha una consolidata esperienza con i piatti della tradizione italiana – ci ha permesso di creare ricette che oltre ad essere squisite ed appetitose sfruttano al massimo le proprietà benefiche degli alimenti. Per questo gli ingredienti dei nostri prodotti sono sempre selezionati e combinati con l’obiettivo di regalare sia piacere che benessere.

Da dove trai ispirazione?
Non ho un modello predefinito di riferimento, né voglio crearlo. Sono i contenuti che mi ispirano, i valori in cui credo. Penso che ciò che stiamo creando con questo nostro progetto, sia qualcosa di giusto, un contributo positivo per tutti. Ci impegniamo per dare un valore aggiunto a ciò che facciamo in modo da poter migliorare la qualità di vita nostra e di chi ci circonda.
Inoltre il mio non è un lavoro in solitaria: mi circondo di persone esperte nel relativo ambito professionale per imparare da loro, assorbirne le conoscenze e integrarle con il mio contributo creativo. Non solo negli ambiti strettamente connessi all’alimentazione ma, ad esempio, anche in quelli della grafica e della comunicazione, come Studio BoBò che collabora con VgO sin da quando questo progetto ha cominciato a muovere i primi passi due anni fa. L’obiettivo è quello di garantire all’utente finale un prodotto di qualità… che io per primo vorrei avere sulla mia tavola. 
vgolosoIn che modo sono connesse vicendevolmente le scelte sul cibo e quelle sugli altri prodotti?
VgO ha come settore di punta il food ma i princìpi che ci portano a selezionare determinati ingredienti e tecniche di produzione, ci guidano anche nella realizzazione di prodotti e progetti non alimentari: nel nostro catalogo, ad esempio, sono presenti cosmetici privi di derivati della seta, senza parabeni e coloranti, non testati sugli animali. Come pure scarpe realizzate con le manichette antincendio riciclate e con la suola biodegradabile. Il nostro impegno per la tutela dell’ambiente, dunque, non si limita esclusivamente alla selezione di alimenti coltivati senza pesticidi o secondo le regole dell’agricoltura biologica, ma anche all’utilizzo di materiali sostenibili la cui realizzazione e lavorazione abbiano la minima incidenza sull’ambiente, come ad esempio la ridotta emissione di CO2 nell’aria o la possibilità di dargli nuovi usi una volta che abbiano concluso il loro ciclo di vita.
Infine, anche il nostro impegno ad affidare le produzioni a cooperative e aziende artigiane rientra nella logica delle scelte etiche che facciamo e che non sono solo finalizzate al rispetto della natura ma anche a quello delle persone.

Il prodotto che ti rappresenta maggiormente (uno per il cibo e uno per il no-food)? Perché è significativo?
Tra i prodotti alimentari che offriamo, quelli che mi sono più cari sono certamente i Capricci all’olio essenziale di limone e curry: sono basati su una delle prime ricette nate in casa VgO grazie alla collaborazione tra il nostro chef e il nostro naturopata; sono una pasta, simbolo dell’Italia, ma con una marcia in più, in una versione nuova. Sono realizzati con farina di riso integrale, che è uno dei cereali più completi dal punto di vista nutrizionale (tra l’altro, rispetto a quello raffinato conserva molte più proprietà) ha un’alta digeribilità, è gustosa e senza glutine, quindi apprezzabile da tutti. Sono arricchiti con olio essenziale di limone e il curry, entrambi ingredienti che regalano a questa pasta un sapore inconfondibile ma anche benefici importanti al nostro organismo: l’olio di limone contribuisce a sostenere la funzionalità epatica e pancreatica, il curry a sua volta ha una importante funzione antinfiammatoria e antiossidante, che contribuisce ad alleviare l'affaticamento del fegato, proteggere lo stomaco e l'intestino.
vogloasoTra i prodotti no-food sono particolarmente orgoglioso della linea di cosmetica che abbiamo creato: per il momento offriamo un tris di creme (viso, mani e corpo) dal profumo e dalle texture davvero piacevoli che rendono la pelle luminosa, morbida ed elastica. Anche in questo caso abbiamo perfezionato le formulazioni in funzione delle proprietà specifiche degli ingredienti caratterizzanti, selezionandoli tra quelli che hanno superato i controlli più severi. La Crema Mani alla Rosa Damascena ed Estratto di Limone, ad esempio, è anche certificata BIO. Ne vado fiero non solo perché sono prodotti di qualità ma per il messaggio che ci aiutano a comunicare: per stare bene non è sufficiente essere sani ma anche piacersi, prendersi cura di sé e di chi si ama, in un equilibrio psicofisico che non è facile da conquistare ma cui non bisogna rinunciare.

La più grande soddisfazione da quando hai aperto l'attività?
Vedere che la curiosità per i nostri piatti e prodotti continua ad aumentare e che i clienti ritornano: siamo partiti in sordina senza affidarci ad articolate campagne promozionali ma puntando esclusivamente sulla qualità del nostro lavoro. Eppure, grazie principalmente al passaparola, siamo già diventati una realtà nota del territorio tanto che, in pochi mesi di vita, ci siamo rapidamente evoluti: lanciata ufficialmente ad agosto la piattaforma e-commerce e il laboratorio/showroom dei prodotti VgO in viale Ancona a Mestre, da metà novembre abbiamo aperto la cucina al pubblico con il servizio grab&go e delivery. E abbiamo in serbo ulteriori novità per l’immediato futuro!
Un tale riscontro da parte del pubblico ci dà una grande fiducia, è una conferma del fatto che stiamo lavorando nella giusta direzione, che ciò che facciamo piace…sia alla pancia che allo spirito!
voglosoI progetti per il futuro?
Sin dall’inizio, abbiamo pensato allo sviluppo di più progetti paralleli e complementari uno all’altro. VgOloso è solo il primo passo, la prima realtà concreta, ha in sé un pizzico di tutto ciò che costituirà il sistema VgO: grab&go, degustazione, spazio eventi ma anche shop dei prodotti confezionati.
Per quel che concerne i locali, abbiamo elaborato due concept differenti per offrire la possibilità di avvicinarsi all’alimentazione 100% vegetale in contesti, tempistiche e modalità adeguate alle diverse esigenze dei clienti. 
Il VgO Restaurant sarà un ristorante informale ideato per offrire un pasto veloce, sano e gustoso, da consumare comodamente seduti all’interno del locale o a casa e in ufficio grazie al servizio di asporto o consegna a domicilio. Vgoloso è invece pensato come una gastronomia con servizio di asporto e delivery, ma è anche il luogo dove partecipare ad eventi più o meno mondani (dall’aperitivo informale con gli amici al ciclo di incontri con personalità di spicco nell’ambito dell’alimentazione sana, ad esempio), lo spazio dove poter degustare piatti nuovi o conoscere in anteprima un nuovo prodotto VgO o toccare con mano e testare quelli già disponibili sulla piattaforma ecommerce.

Il punto di forza e il punto debole della tua attività?
Purtroppo in molti ci vedono ancora solo come un grab&go con prodotti 100% di origine vegetale quando invece noi siamo una realtà che sperimenta un tipo di cucina innovativa, sana, appetitosa e appagante e che contestualmente si impegna a gravare il meno possibile sull’ambiente. È questa la nostra vera sfida: vivere bene nel rispetto di tutti.
La nostra forza sono proprio i valori alla base della nostra iniziativa. Sono loro a farci credere che riusciremo a superare tutti gli ostacoli che il mondo ci pone innanzi: alimentazione sana, in armonia con l’ambiente senza rinunciare al piacere.
vgolosoQualche consiglio ai lettori per un corretto stile di vita
Più che dare consigli credo sia più importante dare l’esempio: essere coerente con i propri valori in tutti gli ambiti della vita, non solo a tavola quindi ma anche nella scelta dell’abbigliamento e dei complementi della nostra casa, in ogni momento della giornata, nel tempo libero come nell’ambito professionale.
Quindi a mio avviso stare bene è prendersi cura di sé e del mondo che ci circonda, sia dal punto di vista fisico che mentale: muoversi con mezzi alternativi all’automobile, ad esempio, riduce l’inquinamento dell’aria ma anche ci regala ritmi diversi di vita, punti di vista nuovi, ci dà la possibilità di relazionarci con gli altri. Sembra una sciocchezza, ma un semplice gesto come quello di camminare da casa al lavoro può avere risvolti inaspettati come incontrare un amico che non vediamo da tempo o semplicemente goderci la luce del mattino.
L’unico consiglio che mi sento di dare quindi è quello di non stancarsi mai di conoscere, di informarsi, di non fermarsi alla superficie delle cose ma di approfondire, non farsi condizionare dai pregiudizi o dal sentire comune ma provare le esperienze in prima persona, avere coraggio di portare avanti le proprie idee e di condividerle con gli altri. Per il bene di tutti.
Per rimanere sempre aggiornato iscriviti alla newsletter di 2night
Foto di copertina da Facebook di VgOloso

VgOloso

Viale Ancona 10, Venezia (VE)

Un laboratorio del vivere sano, etico e goloso. Qui si trovano piatti (da consumare in loco e per l'asporto) preparati freschi ogni giorno, e solo con ingredienti...leggi...

ORA PUOI LEGGERE:

Persino i nostri dolci contengono birra!

L'intervista a Marcello Santoro dell'Hop! di Bari

di mirko galletta