Weekend in SPA a Capodanno, i migliori indirizzi nel veronese e dintorni per finire l’anno in relax

C’è chi a San Silvestro vuole esagerare, divertirsi facendo casino a più non posso per sbeffeggiare l’anno appena passato e tutte le sue sventure, e chi invece si sente appesantito e desideroso di quiete e riposo per ricaricare le batterie… Se per questa volta senti di far parte della seconda categoria, se preferisci pensare al futuro con positività e cerchi un modo per rigenerarti in vista delle sfide che ti attendono nel nuovo anno, questa è la volta buona per concederti un weekend del tutto speciale nelle più belle SPA del veronese (e non solo), cogliendo l’occasione per salutare il 2017 e accogliere il 2018 in un ambiente salutare e magico.

A Dossobuono di Villafranca capodanno spa

Finire l’anno nella SPA dell’Hotel Veronesi La Torre non significa solo farsi coccolare in un hotel 4* Superior, elegante e sofisticato: qui trovi piscina interna di acqua salata completa di angolo idromassaggio e cromoterapia, sauna finlandese con panchine in legno e umidità ridotta dell’aria, bagno di vapore rivestito in marmo e doccia aromatica profumata con essenze tropicali, sala fitness con attrezzi Technogym e sala per pilates, angolo relax con musica e libri e una chicca veramente lussuosa, la vasca Jacuzzi esterna. Infine, gli speciali pacchetti wellness per la fine dell’anno, che sono tutti da scoprire.

A Peschiera del Garda capodanno spa

Finire l’anno nella SPA del The Ziba Hotel & Spa significa ritrovare l’equilibrio e la serenità con un soggiorno accogliente e rigenerante: qui trovi un’area di 400 mq con tre cabine dedicate alla cura del corpo con diversi trattamenti cosmetici e di benessere, bagno turco, sauna finlandese, vasca idromassaggio, percorso Kneipp, docce emozionali e area relax con tisaneria. Inoltre, puoi provare la Private Spa, fornita di cabina Rasul, a disposizione per 2 o 4 ospiti (su prenotazione) per provare la massima privacy e tranquillità.

A Bardolino capodanno spa

Aqualux Hotel SPA & Suite significa vivere dei veri momenti chic e rigeneranti: qui trovi una bellissima ed esclusiva area di 1.000 metri quadri con otto piscine di acqua minerale naturale, quattro saune, due bagni di vapore, una fontana di ghiaccio e un calidarium; puoi fare degli aperitivi molto chic allo @Sparkling lounge con musica dal vivo e cocktail innovativi (abbinati a sfiziosi piatti di piccola cucina pret à manger), ti puoi rilassare nell’esclusiva Private Spa, nell’ampia zona relax oppure nell’oasi riservata alle donne, con sauna e bagno turco.

A Verona, sulle Torricelle capodanno spa

Qui non si alloggia perché non è un hotel ma, se prenoti nei giusti tempi (i posti limitati), potresti comunque finire l’anno in Lebestetik Beauty & SPA: una location suggestiva in una posizione invidiabile sulle Torricelle, per momenti di raffinatezza e quiete con trattamenti di alto livello in questa piccola SPA con due saune e bagno turco, piscina idromassaggio, idro Kneipp plantare e doccia scozzese, stanza relax Fuoco e angolo tisane con dolci, biscotti e frutta fresca. I pacchetti per relax e coccole di coppia sono un’esperienza da concedersi una volta ogni tanto...

A Garda capodanno spa

Finire l’anno nella SPA di Regina Adelaide Hotel & SPA significa avere a cuore il proprio benessere cercando equilibrio, tranquillità e cure personalizzate: qui troverai un’ampia area benessere con sauna, bagno turco, idromassaggio e una grande piscina riscaldata, oltre a una proposta benessere che spazia dalla cura personalizzata dei trattamenti detossinanti, energizzanti, rilassanti ed estetici, quelli basati su principi di medicina tradizionale cinese e un’ampia gamma di attività sportive, una cucina attenta a proporre prodotti freschi e ipocalorici e, perché no, la tranquillità di un buon riposo.

A Pescantina capodanno spa

Finire l’anno nella SPA di Villa Quaranta Tommasi Wine Hotel & SPA significa perdersi in 2.500 metri quadrati dedicati al benessere attivo e al relax: qui trovi piscine interne con temperature fino a 35 gradi (tra cui piscina tecnica natatoria da 25 metri, vasca con lettini effervescenti e vasca con sedute idromassaggio), rituali estetici (come la vinoterapia, l’hot stone massage viso e corpo e l’olivoterapia), una sauna thermarium di 225 mq con docce emozionali, bagno turco mediterraneo, bagno turco calidarium, sauna finlandese, grotta del freddo, idromassaggio con lettini effervescenti, percorso kneipp, area tisane e frutta fresca con lettini in teak, sala relax e letti con materasso ad acqua.

A Sirmione (BS) capodanno spa

Finire l’anno nella SPA del Centro Benessere Termale Aquaria sarà un vero capodanno-in-love: basta uscire di poco da Verona in direzione Terme di Sirmione per rigenerarsi in un’oasi di 10.000 metri quadrati di coccole e vapori, con panorama vista lago immersi nell’acqua termale, con piscine termali e idromassaggi, percorso vascolare e circuito saune, docce emozionali, aree benessere e aree relax multisensoriali. Ci sono anche proposte food all’insegna del benessere e i pacchetti nei lussuosi hotel del gruppo (Grand Hotel Terme, Hotel Sirmione e Promessi Sposi e Hotel Acquaviva del Garda).

Ad Arco (TN) capodanno spa

Finire l’anno nella SPA di Garda Thermae vuol dire cogliere il meglio dell’offerta wellness dei nostri vicini di casa trentini: qui trovi una piscina in acciaio riscaldata a 32 gradi (interna ed esterna) con idromassaggi automatici, una vasca salina esterna con vista panoramica (solo estiva purtroppo), una piccola vasca interna per neonati, area wellness con sauna finlandese, sauna soft, bagno di vapore, bagno mediterraneo, percorso Kneipp, vasca relax con idromassaggi e cromoterapia, frigidarium, sala del relax e salotto con tisane e frutta; inoltre,  un centro beauty e un poliambulatorio completano un’offerta pensata a 360 gradi intorno alla persona.
 
Foto di copertina dalla pagina Facebook di Terme della Valpolicella
Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra Newsletter! 

ORA PUOI LEGGERE:

La colazione giusta per ripartire dopo le ferie, a Verona e dintorni

Immagina se Audrey Hepburn avesse rimirato le vetrine di Tiffany mangiucchiando un tramezzino al posto del croissant, trasformando in moderno un classico e seguendo la moda del brunch, che non è più...

di camilla cortese