Creola: from Puglia to Italy. L'arte dello street food all'italiana.

Creola: lo dice la parola stessa, significa innovazione, rivoluzione. E se è vero il detto "Nomen omen", vuol dire che Creola è il punto di partenza per un viaggio all'insegna del cambiamento, del rinnovamento e della novità. Nato 4 anni fa dalle energie di Pietro e Amadeo, il locale è un punto di riferimento nella ristorazione e nello street food. Dall'arredamento molto urban ed eco-friendly, Creola ha spento la sua prima candelina qualche giorno fa. Ci racconta com'è andato questo primo anno Pietro.

Descrivici come avete deciso di aprire questo posto e qual è il concept.

Io e Amadeo facciamo questo lavoro da molto tempo, e avevamo maturato la giusta esperienza per metter su un posto tutto nostro che rispettasse i nostri valori. La filosofia di Creola - ed è per questo che abbiamo scelto questo nome - è quella di innovare, rinnovare. Ci piaceva l'idea di cambiare in qualche modo quello che era un must della ristorazione qui in zona, e per questo abbiamo deciso di portare qui quello che abbiamo visto un po' in giro, tra Italia, Spagna, New York e Miami. Abbiamo voluto sperimentare, ecco.

Creola ha compiuto un anno: qual è il bilancio e qual è stata la vostra più grande soddisfazione? 

Ah, il bilancio è decisamente positivo! Venivamo da 4 anni con la vecchia gestione e questo ci ha portato a capire cosa volevamo e come volevamo raggiungerlo. Volevamo una formula che prendesse il meglio del made in Italy e lo portasse nei piatti di Creola. Una sorta di tour tra le eccellenze e i sapori italiani senza spostarsi, insomma: ci è piaciuto viaggiare e così abbiamo deciso di rendere partecipi anche i nostri clienti! Mentre la nostra più grande soddisfazione è quella di vedere spesso qui, seduti tra i nostri tavoli, dei cari amici musicisti, spesso impegnati in tour nazionali, che però, appena hanno la possibilità, tornano a bere una birra con noi.

creola trepuzzi pub pizzeria

Cosa si mangia da Creola?

Si inizia dagli antipasti: si tratta di cinque piatti che portano in tavola i sapori pugliesi e quelli italiani, è per questo che lo abbiamo chiamato From Puglia to Italy. E poi largo a frittini, patatine tagliate artigianalmente e allo street food in generale. Ma Creola ha anche dei secondi piatti, gli arrosti misti su tutti. E in generale cerchiamo di valorizzare i prodotti di stagione, variando e cercando di esaltare un sapore in particolare: agosto, per esempio, è stato il mese del melone.

...E parlando di Made in Italy, non potevamo farci mancare le pizze!

Esattamente! Creola ha l'imbarazzo della scelta: impasti vari che assecondano i palati più esigenti, al kamut, ai 5 cereali, senza lievito...  

creola trepuzzi salento pub pizzeria streetfood

E da bere? 

Ci avvaliamo di un'esclusiva con una delle aziene leader della produzione artigianale in fatto di birra, Menabrea. E ci piace servire anche prodotti locali, si tratta di un birrificio salentino, il Demibeer di San Pancrazio (BR). 

Qual è la tua pizza preferita? E cosa ci abbini da bere?

Una domanda difficile, ma fra tutte sceglierei la Martina: capocollo di Martina Franca, pomodorini confit e caprino, il tutto su base bianca e accompagnato da una Golden, floreale, fruttata, leggera, come piace a me.

creola pub pizzeria trepuzzi salento

Cos'altro si fa da Creola? 

Prevediamo serate live, come abbiamo già fatto, ma molto si scoprirà nei prossimi mesi. Posso solo accennare, per ora, che inseriremo appuntamenti di cabaret e intrattenimento, il resto lo vedrete coi vostri occhi! 

Per rimanere sempre aggiornati iscriviti alla newsletter di 2night


 

Creola Music Pub

Via San Giovanni Bosco , Trepuzzi Trepuzzi (LE)

Ispirazione street food per questa pizzeria a Trepuzzi che fa delle tradizioni regionali un punto di arrivo e di partenza per un viaggio alla scoperta delle eccellenze...leggi...

ORA PUOI LEGGERE:

Pinsa Romana: 7 locali dove mangiarla nella Capitale

La pinsa è una di quelle specialità che si mangiano solo a Roma, un po' come il panino con la porchetta. È simile a una pizza, ma più digeribile e anche più antica. Per chi non l'avesse mai vista...

di francesca demirgian