capodanno venezia · locali venezia

Cocaeta Venezia



ORARIO:  Aperto da lunedì a martedì, da giovedì a domenica dalle 13:00 alle 16:00 e dalle 20:30 alle 23:00

Su Facebook    
map

DA MANGIARE:

crêpes secondo una ricetta esclusiva senza uova e burro, salate e dolci, anche vegane

DA BERE:

bibite e birre in bottiglia ricercate

recensione promozionale

​Tutti I Motivi Per Andare Alla Cocaeta

A.A.A. GLI ORARI RIPORTATI IN QUESTA SCHEDA SONO INDICATIVI, CONSULTARE SEMPRE LA PAGINA FACEBOOK PER AGGIORNAMENTI PRECISI

La Cocaeta è una piccola creperia d’asporto che sorge sulle Fondamenta San Giobbe di Venezia di fronte a un bellissimo canale, in una zona ancora tranquilla e autentica. Fondata nel 2014 dallo spirito di intraprendenza del suo proprietario, la creperia vanta un menu in continua... LEGGI TUTTO evoluzione a seconda della sua fantasia e di ciò che offre la stagione, proponendo crêpes con abbinamenti insoliti e mai banali, adatte ad ogni gusto ma anche ad ogni esigenza del cliente: nell’impasto si utilizzano solamente ingredienti biologici ma nessuno di origine animale. 

Chi c’è dietro alla Cocaeta? Il proprietario è Giulio, giovane padovano che nel 2014 ha deciso di buttarsi e di aprire un’attività tutta sua. Non era un cuoco, eppure già da qualche anno sognava di dedicarsi alla cucina. Così, da autodidatta, si è specializzato nelle crêpes salate di Bretagna leggendo libri di cucina. Non gli ci è voluto molto per diventare bravissimo nel suo lavoro. La sua scelta è ricaduta sulle crêpes perché sono un alimento versatile, che permette alla sua creatività di esprimersi al meglio: l’impasto sottile delle crêpes è perfetto per esaltare ogni sapore, dalla più semplice con la sola cioccolata a quella un po’ più elaborata con roast beef all’inglese, salsa verde al prezzemolo, pomodori datterini e aceto balsamico igp.

Cosa offre la Cocaeta? Di tutto e di più, ma sempre di qualità. Il menu cambia in continuazione per rispondere al desiderio di Giulio di offrire al suo cliente un prodotto diverso dal solito: non solo crêpes dolci, le più diffuse in Italia, ma anche salate; non solo bevande tradizionali ma anche birre artigianali, soprattutto italiane, e bibite biologiche. Alla Cocaeta si utilizzano solo ingredienti naturali, di norma di piccole produzioni locali. Si può trovare anche la Nutella, se proprio si vuole, ma dopo aver assaggiato una nocciolata bio non si torna indietro. Ma la Cocaeta, come racconta il suo motto, serve prima di tutto felicità, non solo crêpe: questa è la filosofia di Giulio, il proprietario, che ha reso la sua creperia un luogo dove concedersi un piccolo momento di piacere e assaporare qualcosa di diverso, di sano e gustoso, a un prezzo ragionevole. 

Come si lavora alla Cocaeta? Giulio lavora da solo, per diverse ragioni, ma in questo modo, ogni crêpe viene preparata da lui, una dopo l’altra, con la massima cura e attenzione. Naturalmente questo richiede il suo tempo: spesso si commette l’errore di considerare le creperie dei fast food, dei luoghi in cui entrare e uscire velocemente; ma questo non è il caso della Cocaeta, che è un vero e proprio ristorante, e come tale prepara le sue crêpes con il tempo adeguato. Per un cliente frettoloso, con un attacco di fame da sfogare, questo non è il locale adatto: la Cocaeta è il locale giusto per chi invece vuole provare nuovi sapori e dedica il tempo necessario per farlo.

Qualche esempio di crêpes? La più famosa si chiama Supercrêpe e basta vederla per capire l’origine del nome: di forma triangolare, la Supercrêpe ha sulla parte superiore un biscotto ESSE di Burano intinto nel caffé, a richiamare il simbolo di Superman. Al suo interno, si trova una ghiotta crema fatta in casa con caffé, nocciolata artigianale bio, mascarpone e biscotti di Burano sbriciolata. A richiesta del cliente, si può concludere con della panna montata attorno alla ESSE. Da provare assolutamente anche le crêpes salate, il punto di forza di Giulio, nelle quali si possono trovare gli accostamenti più inusuali per una crêpe: ad esempio, le crêpes con le sarde e le mazzancolle in saor, per chi vuole coniugare la tradizione veneziana a quella bretone, o quella con gli gnocchi tirolesi agli spinaci.

E se si ha qualche intolleranza? Anche in questo caso Giulio è stato molto attento: l’impasto delle crêpes è fatto con un mix di farina O, integrale e di Grano Saraceno ma non contiene né uova, né latte, né burro. Se si sceglie una classica crêpe con la sola nocciolata bio, ad esempio, anche chi è intollerante al lattosio può assaggiarla senza problemi. Certo, per le crêpes più elaborate ci possono essere problemi con gli altri ingredienti, ma le crêpes vengono tutte preparate al momento e si può chiedere di non usare formaggi o panna.

Per quanto riguarda i prezzi? La Cocaeta è una creperia d’asporto, per tanto il suo menu è a portata di tutti: la crêpe più economica costa 3,50 euro e neppure le più elaborate superano i 10 euro. 
recensione 2night: Cocaeta

Cocaeta è una creperia artiginale del centro storico di Venezia che propone crêpes dolci e salate caratterizzate da un impasto vegano e da un uso abbondante e accorto degli ingredienti. Il prezzo delle crêpes rimane sempre al di sotto dei 10 euro.

Estate 2017.

CERCALO IN: asporto

2night 2017-08-21
 
comments powered by Disqus