Un locale poliedrico aperto al pubblico con un orario veramente interessante: dalle 5.30 alle 20.30 senza pause e 7/7. Valida proposta quindi per chi la giornata la inizia prestissimo quasi all’alba, ma anche per chi – soprattutto nel weekend – ama godere di un momento rilassato perché no, con tutta la famiglia al seguito. Pasticceria Antonucci poi, grazie ad una lavorazione minuziosa e sempre artigianale, è al fianco di tutti quei clienti che, per un momento importante o una occasione da ricordare con gioia, abbiano necessità di un dolce pensato e realizzato ad hoc.

Vetrate ampie, che illuminano la dolcezza


Ben 50 posti interni e circa una 30ina esterni, perfetti per la stagione estiva (ma anche per quella invernale, dato che a brevissimo arriverà una copertura). Un locale ampio con tavolini, ma anche tavoli più importanti sia per estetica che per posti a sedere, pensati per una famiglia numerosa, un gruppo di amici o perché no, sconosciuti che vogliono fare due chiacchiere tra caffè e un buon giornale. Un lungo bancone pieno di colori, sapori e prodotti artigianali che ogni giorno vengono sfornati puntualmente dal laboratorio e che promettono qualche minuto di pausa dalla frenetica vita che spesso conduciamo.

Sveglia presto e sfogliatella


Pasticceria Antonucci non solo ama il prodotto artigianale ma è anche un locale a conduzione familiare che non dimentica, anzi esalta, le proprie origini napoletane. Qui infatti, ogni preparazione, è il perfetto incontro tra differenti culture: da una parte la pastiera napoletana, dall’altra la focaccia veneziana, da una parte il babà cotto in vaso cottura, dall’altra il panettone con l’uvetta; e poi lei, il prodotto di punta del locale: la sfogliatella, tirata a mano mattina dopo mattina. Non mancano anche preparazioni più “classiche”, anche qui croissant fatti a mano in ben 22 diversi gusti per tutti i palati; napoletani compresi con una ottima crema e amarene.

Pit-stop per un pranzo veloce 


Grazie all’apertura 7/7 e all’orario continuato, Pasticceria Antonucci è una validissima occasione per un pranzo veloce, soprattutto per chi si trova in zona per lavoro e ha poco tempo, voglia di mangiare bene e spendere il giusto. Qui grandissimo spazio ai panificati (rigorosamente fatti in casa) quindi panini, piadine, tranci di pizze ma anche pizzette sfoglia e molto altro.

E l’aperitivo? D’altronde siamo pur sempre a Padova...

Pasticceria Antonucci lo si è detto, è un locale estremamente poliedrico e versatile tanto che ospita i suoi clienti anche per il momento dell’aperitivo grazie a qualche vino in mescita, sia del territorio che della zona Campana (Prosecco e Greco, per citarne alcuni) al quale si accompagna perfettamente degli snack salati come le pizzette sfoglia. Amante del dolce anche ad aperitivo? Che dire di una cioccolata calda (che a breve sarà una cioccolata realizzata ad hoc solo per Pasticceria Antonucci) e un pasticcino? Che bontà!

Ampio spazio a richieste personali e fantasiose 


Compleanno? Festa di laurea? Regalo particolare o perché no, semplice voglia di festeggiare un momento? Chiedi e ti sarà dato! Qui moltissimi i dolci realizzati su richiesta dei clienti sia grandi classici come la torta millefoglie con crema chantilly e gocce di cioccolato, la torta del re o il profitteroles, sia qualcosa di più elaborato che richieda esperienza di cake design. Unico appunto? Ricordarsi di prenotare tutto per tempo: almeno un paio di giorni per le torte più classiche e circa una settimana per le cose più particolari.

Regalino in vista?


Oltre al bancone che è un tripudio di bontà che faranno felici qualsiasi amico cui sceglierai di regalarle; presente anche un piccolo bancone di specialità campane, prodotti selezionati con cura che rientrano nella filiera slow food; perfetti per assaporare il giusto gusto di una Napoli lontana ma pura. Maionesi spalmabili di broccoli, peperone o zucca; ma anche pasta trafilata al bronzo o salsa di pomodoro del Piennolo.

  • RECENSIONE
  • PASTICCERIA
IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

Il poke delle Hawaii è diverso da quello italiano?

Il piatto di tendenza in Italia negli ultimi tempi: non passa giorno senza che sia annunciata una nuova apertura ad esso dedicata. Ma come si mangia nel paese dove lo hanno inventato?

LEGGI.
×