L'hospitality di charme apre le porte agli amanti del bere raffinato e dell'alta cucina con due importanti novità firmate Youssef Maradona e Samuele Ambrosi. 

Relais Duca di Dolle è un buen retiro glamour che nasce in un'oasi naturale incontaminata. A Rolle di Cison di Valmarino, tra le verdi colline, patrimonio UNESCO e culla del Prosecco di Conegliano Valdobbiadene DOCG, ci si dimentica di controllare l'email e di rispondere ai Whatsapp perché si è troppo "impegnati" a ritrovare l'equilibrio praticando il forest bathing e degustando le bollicine finissime prodotte dalla tenuta. Questo angolo di realtà baciato dal sole è di per sé una rara opportunità di godersi la vita senza prendere il volo verso i paradisi esotici. Ammirando il panorama dalla finestra di una delle due suite appena rinnovate dall'architetto Silvio Stefani - autore della locanda Rosa Rosae - viene da chiedersi:"Cosa vuoi di più dalla vita?".

Un bistrò d'autore che soddisfi le più raffinate voglie dalla mattina alla sera, un cocktail list che interpreti il Prosecco Duca di Dolle come solo le grandi firme della miscelazione sanno fare, una serie di cene esclusive sotto le stelle per tutta l'estate. E sono proprio queste le novità per la bella stagione 2022 che Duca di Dolle ha in serbo per tutti, ospiti e non del relais. Una piccola rivoluzione se si pensa che la cucina dello chef Maradona Youssef è a nemmeno un'ora di auto da Treviso. 

Una fotografia del relais Duca di Dolle 

L'antico eremo di origine medievale e sede monastica nel XVI secolo, ristrutturato nel pieno rispetto della struttura originaria, è ammantato da un'allure quasi mistica capace di avvicinare all'animo della natura e all'invisibile. Un angolo impervio di straordinaria bellezza che acquista valore attraverso la terra: l'intera tenuta Duca di Dolle rappresenta un vero e proprio ecosistema, custodito e valorizzato attraverso il lavoro e le produzioni d'eccellenza. Dai 25 ettari di vigneto nasce la pregiata collezione Duca di Dolle di Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG, mentre in una piccola parte dei 75 ettari di verde incontaminato ci si occupa dell'orto, del frutteto, dell' allevamento dei suini "Nero di Parma" e delle galline ovaiole. Non è un caso che i più grandi letterati del '900, come Nino Mura e Andrea Zanzotto, lo avessero eletto a luogo d'incontro favorito. Questa “cartolina mandata dagli dèi”, citando Zanzotto, non può che essere d'ispirazione. 

Ed è la stessa mano amorevole ed ispirata che cura le vigne ad occuparsi del relais composto di camere, appartamenti e suite capaci di avvicinare la storia dell'antico monastero allo charme contemporaneo. Tutto è curato nei minimi dettagli per proporre un soggiorno minimal e assolutamente confortevole che non distolga dalle esperienze immersive nell'ambiente naturale e sempre più legate al meraviglioso mondo dell'eccellenza enologica, gastronomica e da oggi anche della miscelazione.

Il Duca di Dolle bistrò by Maradona

Tutto, ancora una volta, nasce dall'amore per la terra e dalla consapevolezza che esiste qualcosa di meglio del km zero: il km vero. Significa che le eccellenze del territorio si esaltano attraverso colori e sapori internazionali sapientemente orchestrati dallo chef di origini libanesi Maradona Youssef, noto al grande pubblico per la partecipazione a Masterchef e la successiva esperienza lavorativa a fianco dello chef Bruno Barbieri. Un esempio? I Bigoli, tartare di gamberi, zafferano, loomi (lime nero fermentato) e menta. Un altro? Il Medaglione di salsiccia di maiale nero di Parma caramellato al melograno, spezie e pinoli

Maradona, in veste di creatore dell'offerta a 360° - dalla colazione alle cena - e business patron, illumina di originalità le ricette della tradizione nel pieno rispetto della materia prima. Gli ingredienti locali, molto di questi presidio Slow Food, vengono selezionati personalmente dallo chef e trattati con semplicità per alterare il meno possibile le proprietà nutritive. Lavorazioni delicate per dare vita a sapori complessi, è così che lavorano i veri artigiani. Le chicche da scoprire sono tante e te ne anticipiamo una: il pairing tra i piatti di chef Maradona, i vini Duca di Dolle e i signature cocktail di Samuele Ambrosi.

La Mixology con Samuele Ambrosi

Parliamoci chiaro, chi non conosce Samuele Ambrosi? La sua fama si è sparsa ben oltre la "casa base trevigiana" del Cloakroom Cocktail Lab e Ambrosi è ad oggi uno dei mixologist italiani più apprezzati in Italia e all'estero tanto da essere stato incoronato "miglior barman del mondo" nel 2005. La personalità perfetta per avvicinare l'avanguardia della miscelazione all'universo più tradizionale del vino e dell’ "intoccabile" Prosecco Conegliano Valdobbiadene DOCG. 

Parola chiave: rompere gli schemi attraverso una miscelazione di alto livello che vede protagoniste le bollicine Duca di Dolle accanto a sapori territoriali e internazionali. Come il Duca's Hill, cocktail dedicato al relais che domina la collina, con Prosecco Superiore Brut, rum e note di zenzero. I cocktail firmati Ambrosi faranno la loro entrata in carta il 19 maggio 2022, in occasione dell'apertura estiva, durante l'aperi-cocktail del giovedì sera in collaborazione con Caffè Caffi e i musicisti Treviso Suona Jazz.

Le cene esclusive Under The Stars

Torna il format esclusivo di cene sotto le stelle: un solo appuntamento al mese, il venerdì, con posti limitati (sei avvisato!) per fare intraprendere un viaggio sensoriale in partenza da Rolle e raggiungere destinazioni lontane senza muovere un passo dalla vigna e dalla cupola di cielo stellato che sembra, per questa volta, a portata di mano. 
Le date da segnare in calendario:

17 Giugno 2022: da Rolle a Rio de Janeiro
22 Luglio 2022: da Rolle a Beirut
02 Settembre 2022: da Rolle a Tokyo
30 settembre 2022: da Rolle a Honolulu

Relais Duca di Dolle

Via Piai Orientali, 5 - Dolle (TV)
Tel: 0438975809.
 

  • RECENSIONE
IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

Il poke delle Hawaii è diverso da quello italiano?

Il piatto di tendenza in Italia negli ultimi tempi: non passa giorno senza che sia annunciata una nuova apertura ad esso dedicata. Ma come si mangia nel paese dove lo hanno inventato?

LEGGI.
×