Per apportare un reale cambiamento nel territorio è necessario correre dei rischi, il rischio di essere originali, quello di essere diversi e di credere fortemente nelle proprie idee. Quando però il coraggio viene coniugato alla consapevolezza è lì che nasce un servizio innovativo e concreto come quello fornito da UFO Ghost Kitchen, una nuova realtà che ha portato una boccata d’aria fresca a Dolo. Un modo di fare ristorazione che in Riviera del Brenta non esiste e che mira a dare le stesse opportunità presenti nelle grandi città anche ai paesi. Per farlo segue delle linee guida ben precise: comodità, etica e inclusione.

A Dolo arriva l’innovazione


UFO Ghost Kitchen ha una missione ben precisa: dare al paese le stesse opportunità che ci sono nelle grandi città. Una scelta nobile e coraggiosa, sarebbe ovviamente stato più semplice proporre un servizio di Ghost Kitchen in un grande centro ma questo non sarebbe stato in linea con la filosofia dei proprietari. Anche la scelta del nome lascia presupporre che sia un qualcosa da scoprire, come quando di notte si alza la testa con lo sguardo rivolto al cielo incuriositi da una luce, da una scia, e ci si chiede se quello appunto sia un UFO. Un servizio delivery e take away che trascende il semplice “mangiare a casa”, portando questo tipo di ristorazione ad essere una vera e propria esperienza. Una cucina virtuale che propone piatti diversi e che ben si adatta alle esigenze di ogni qualsivoglia clientela, variando di volta in volta con nuove proposte per assecondare ogni tipo di esigenza.

L’etica nel lavoro


Si sente spesso parlare, a volte a sproposito, di come un locale o un servizio di ristorazione cerchi di seguire una linea di etica ben precisa. Ecco, in questo caso possiamo trovare una Ghost Kitchen che pone proprio le sue basi su questo concetto, e non solo per modo di dire ma con scelte reali che la rendono diversa dai competitor. A partire dai rider che qui sono chiamati “maggiordomi stellari”, dotati di un contratto serio con pagamento mensile per dare il giusto valore al loro lavoro.  Il loro compito non è semplicemente quello di consegnare l’ordinazione ma anche quello di spiegare che cosa esce dalla cucina, dunque, il maggiordomo stellare ha una grande importanza all’UFO Ghost Kitchen. Lo scooter utilizzato è elettrico e dunque privo di emissioni, così come le shopper con le quali avvengono le consegne sono fatte in erba e il packaging non ha stampe. Il rispetto dell’ambiente diventa fondamentale, un piccolo ma grande passo verso il cambiamento. Vietato poi sprecare il cibo, quotidianamente ciò che è avanzato viene venduto a un prezzo molto ridotto per evitare gli sprechi e ridurre ulteriormente l’inquinamento.

L’inclusività in cucina


Se l’etica è uno dei capisaldi su cui si fonda la filosofia dell’UFO Ghost Kitchen l’altro è l’inclusività, che in cucina sta assumendo sempre maggior valore. Attraverso il sito si può direttamente ordinare escludendo i prodotti contenenti le varie intolleranze alimentari, alcuni prodotti che contengono alimenti non compresi nella dieta consentita dalla propria religione (come, ad esempio, il maiale) o dal proprio credo etico come nel caso dei vegani e vegetariani, oppure scegliere tra le varie proposte healthy. Nessun cliente rimane escluso, e la sostanza non cambia nemmeno ordinando in modo diverso. Insomma, nessuno può e deve sentirsi messo ai margini o escluso e questo all’UFO Ghost Kitchen non accade mai.

La comodità del servizio


Talvolta si rimane interdetti di fronte all’innovazione, ritenendola troppo complicata ma è un preconcetto che si può ben presto smentire. Si può infatti ordinare comodamente tramite il sito, telefonando al numero fisso, scrivendo tramite Whatsapp o recandosi direttamente nello store di Dolo. Anche per quanto riguarda il metodo di pagamento la sostanza non cambia, ci sono ben quattro modi diversi per acquistare i prodotti scelti, tramite pos o carta, con Satispay, tramite contanti e anche con i buoni pasto. Se non è comodo e inclusivo questo cos’altro lo è?

Un servizio camaleontico


UFO è un grande contenitore nel quale si possono trovare diversi virtual brand, e questo porta diversi vantaggi non trascurabili. Il primo tra tutti è la possibilità di modificarsi e adattarsi non solo alle varie stagioni ma anche alle diverse esigenze dei clienti, semplicemente modificando i virtual brand presenti al suo interno e le diverse proposte. Così come l’acqua è in grado di adattarsi al contenitore i virtual brand possono farlo all’interno di UFO, rendendo sempre attuale l’esperienza culinaria. Questo non può accadere con la stessa facilità nei locali canonici che spesso sono imprigionati nel nome che portano. Un UFO invece cambia volto e cambia vesti ma sempre un UFO rimane, con la sua storia, la sua identità e i suoi valori. Che cosa rende un UFO speciale? Semplice, l’essere un UFO!

UFO Ghost Kitchen
Via Benedetto Cairoli, 107 - Dolo (VE)
Tel: 0414766418

  • RECENSIONE
IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

Carne alla brace mon amour: i consigli di uno chef per farla "al bacio"

Perché il freddo non arresterà la nostra voglia di grigliare.

LEGGI.
×