Il risto-pub che dal 1996 è entrato nel cuore e nel palato dei romani finalmente è arrivato al centro commerciale Parco 51 con un format dove non mancano le golosità tex-mex, il brunch 7 giorni su 7 e un mega palco per eventi live.

Quando il format è vincente lo vedi subito, perché diventa immediatamente moda e tendenza. Nel campo della ristorazione a Roma un format sicuramente vincente è quello del Chattanooga Saloon, oggi presente nella Capitale con la sua storica sede all’Appio, ma anche in provincia con il locale nuovo di zecca appena inaugurato presso il centro commerciale Parco 51 a Pomezia. A Roma è dal 1996 – anno di apertura del primo Chattanooga Saloon – che questo brand ha conquistato le serate della movida romana, artefice di questo successo Eduard Marro, il proprietario, oggi coadiuvato dal figlio Jacopo e da uno staff perfettamente preparato. Avendo già piacevolmente sperimentato l’offerta del Chattanooga Appio in passato, non vedevamo l’ora di vedere i ragazzi all’opera nel nuovo locale a Pomezia, che promette decisamente fuoco e fiamme.

Idea vincente non si cambia, si rinnova

Il format del locale è sempre quello di una cucina di solide fondamenta tex-mex con un ampio sguardo rivolto verso la cucina tradizionale messicana. Al Chattanooga Pomezia, però, si aggiunge la formula all-day del brunch, qui presente tutti i giorni dalle 10 alle 15 e non solo nel weekend, che ti permette di provare tutte le volte che vuoi l’esperienza dell’originale american brunch. Ma dal menu del Chattanooga Saloon Pomezia spuntano altri capolavori, come ad esempio i burger della casa che ci hanno sorpreso per la loro qualità, frutto di un lavoro certosino di ricerca e selezione della materia prima compiuto da Eduard e Jacopo.

Si comincia a colazione

La magnifica giostra del Chattanooga Saloon Pomezia comincia la mattina presto con la colazione: cornetti, lieviti, donuts americane e dolci fatti in casa ad accompagnare un servizio di caffetteria napoletana di eccellenza firmato da Izzo Caffè.

Il brunch tutti i giorni

E’ la vera grande novità del nuovo Chattanooga Saloon Pomezia, la possibilità di godersi un vero american brunch sempre, sette giorni su sette, dalle 9 alle 14. In carta troviamo tutto quello che ci serve per rispettare la tradizione a stelle e strisce. Ci sono i bagel ed i sandwich, al salmone, pollo e bacon; ci sono gli immancabili burritos e tacos, i burger della casa, la selezione di piatti a base di uova al bacon o al salmone. Per chi ama il dolce, invece, la proposta prevede obbligatoriamente i pancakes della casa o i waffles, da guarnire con sciroppo d’acero, Nutella, banane e altre golosità. Non potevano mancare ovviamente i muffin, la cheesecake del Chattanooga Saloon, i churros e i brownies. Per tutti i piatti del brunch è previsto un bel bicchierone di succo fresco d’arancia in omaggio.

La cucina messicana

Fiore all’occhiello dell’offerta gastronomica del Chattanooga Saloon da sempre è la sua cucina messicana, che ripropone piatti classici e tradizionali, come i mitici Tacos ( il mio preferito quello al Pollo Piccante con cipolla rossa, pollo piccante, guacamole, pico de gallo, panna acida e lime), i Burritos ed i piatti della vera Comida Mexicana, dove si segnala un sontuoso Chili con Carne, a mio avviso tra i migliori che si possano gustare oggi a Roma (e da oggi anche in provincia).

I burger

La carta dei burger del Chattanooga Saloon è frutto di un lungo, intenso e anche spossante lavoro di ricerca sulla materia prima compiuto dai proprietari. La differenza al primo morso la senti eccome! Sette le proposte in carta, dal classicissimo Cheese Bacon Burger, sicurezza assoluta, al più particolare Mastretta, con burger di manzo da 220g, pico de gallo, guacamole e briciole di mais. Non mancano le proposte veg con i burger di Beyond Meat. Tutti i panini sono accompagnati da una generosissima porzione di patatine fritte.

Tante altre golosità

In carta non manca, ovviamente, anche una buona selezione di ciccia alla griglia, con bistecche, filetti, tagliate di pollo e la mitica mega-grigliata mista del Chattanooga. Interessanti i fritti, dove spiccano onion rings e i jalapenos.

Vuoi rimanere leggero? Nessun problema

Perché al Chattanooga Saloon Pomezia adesso puoi trovare in menu anche tanti piatti light e proposte fredde, ideali per un pranzo o una cena volanti. Ad esempio ecco le proposte di Pokè, al salmone o il Chattanooga Pokè con pollo, pulled pork, ananas, fagioli, briciole di mais e salsa piccante. Poi ci sono le immancabili insalatone con la Ceasar del Chattanooga, una vera delizia.

E da bere?

Fiumi di birra alla spina, con la regina HB, poi spicca un’interessante carta dei vini, molto particolare per un risto-pub, con anche etichette brandizzate come il Chattanooga Chardonnay e il Chattanooga Primitivo della cantina Paololeo. Bellissime, come da tradizione per il locale, le selezioni di rum, tequila e whiskey con tante etichette particolari. Al bancone, invece, ecco i classici da american bar con una ricca selezione di cocktail pre-dinner e long drinks (il mio preferito, ovviamente, il Margarita) dove non mancano anche proposte analcoliche particolari.

Relax post-shopping e serate all’aria aperta

Trovandosi proprio al centro della piazza del nuovissimo centro commerciale Parco 51 di Pomezia, il Chattanooga Saloon è perfetto per una pausa post-shopping, un aperitivo o uno spuntino volante tra un negozio e l’altro. L’ampio dehor e lo spazio aperto lo rendono poi il locale ideale per le serate estive per tutti, famiglie con bimbi comprese.

Gli eventi live

Last but not least bisogna parlare dell’immenso palco, lungo ben 8 metri, super-attrezzato per ogni tipo di concerto. Il Chattanooga Saloon Pomezia, con le riaperture definitive, si appresta così a diventare il faro della musica live di tutto il litorale laziale con eventi e concerti tutte le settimane.

Chattanooga Saloon, Presso Centro Commerciale Parco 51, Via Pontina, km 27,800 Pomezia (Rm) - Tel. 0679785006

  • RECENSIONE
IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

Il poke delle Hawaii è diverso da quello italiano?

Il piatto di tendenza in Italia negli ultimi tempi: non passa giorno senza che sia annunciata una nuova apertura ad esso dedicata. Ma come si mangia nel paese dove lo hanno inventato?

LEGGI.
×