I paladini del dolce non conoscono orari. A colazione, e vabbé: incontestabili. A metà mattinata o a merenda, comprensibili. A pranzo o a cena, per dessert: si arriva a sacrificare una portata salata, per lasciar spazio al finale goloso. O, magari, un minuto prima si è lì a dire "Basta, sono pieno" e un minuto dopo si chiede al cameriere o alla cameriera cosa propone la carta delle meraviglie. I paladini sono inguaribili, per la gioia dei maestri pasticcieri. E naturalmente il dolce non lo dividono, mai.


A Sesto Fiorentino, alle porte del capoluogo toscano, c'è un locale che sembra fatto apposta per i rabdomanti di lievitati, mignon, monoporzioni e crostate. Di Pala & Matterello, inaugurato nel settembre 2017 e oggi gestito da Edoardo Masi, Andrea Ranfagni e Franco Deiana, abbiamo avuto modo di parlarvi qualche mese fa, suggerendovi anche tentazioni come la Brown Spicy, torta morbida al cioccolato fondente e peperoncino con fondo croccante al riso soffiato e come il Pan di Spagna alla castagna, chantilly di burro di arachidi, sciroppo di latte e caffè, nato per gioco a Carnevale.


Dopo aver provato, in più occasioni, la proposta di pizze (con doppia scelta di stesura e quattro tipologie di impasto), a Pala & Matterello siamo tornati con piacere a provare quattro tipi di dolce, per raccontarveli nel gusto e nella preparazione. Le papille gustative stanno ancora ridendo e basta guardare le foto, del resto, per immaginare quale acquolina abbia preceduto l'assaggio.

Dalla... tazzina al forno: la Torta Cappuccino


Le anime di caffetteria e pasticceria si fondono a Pala & Matterello nella Torta Cappuccino, una sorta di cappuccino da mangiare, ispirato alla colazione che lo vede abbinato a brioche o biscotti. La base solida è costituita da biscotto croccante ricomposto, su cui poggiano un pandispagna bagnato al caffè, una mousse al cioccolato al latte e, per ricreare la schiuma del cappuccino, uno strato generoso di panna. Da leccarsi i baffi.

L'intramontabile Torta della nonna


Un classico intramontabile, che risveglia ricordi e sapori della fanciullezza. Molto più che un dolce, la Torta della nonna ha come base vincente gli ingredienti di prima qualità, a partire dalle uova fresche. Per prepararla il pasticciere di Pala & Matterello, Michele Bernacchioni, parta da un fondo di pasta frolla precotto, su cui adagia un generoso strato di crema pasticcera preparata con soli tuorli d'uovo, amido di mais e amido di riso, per renderla più setosa e morbida. Per completare l'opera, uno strato fine di pastafrolla, molto fine, cotta in forno a temperatura molto alta, a mo' di caramellatura. Lo strato inferiore di pastafrolla finisce di cuocere mentre avviene la caramellatura.

Mousse di cioccolato e menta, insolita bontà


Che si sposano bene, anzi benissimo, te ne accorgi al primo morso. E ti chiedi: "Perché non ci ho pensato prima?". O forse ci avevi anche pensato ma non te lo immaginavi così, il matrimonio fra cioccolato e menta, che in veste di mousse acquista quel prolungato "Mmmmmm" più eloquente di qualsiasi complimento. La Mousse cioccolato e menta nasce proprio dal desiderio di abbinare due gusti insoliti: la rotondità del cioccolato fondente 72% sotto forma di mousse e un'infusione di menta fresca.

La special: Crostata di ricotta, nocciole e fragole


Come le pizze, anche nella proposta dolciaria di Pala & Matterello c'è una novità ogni settimana. Il maestro Michele ha sempre pronti nuovi assi nella manica, ma quello proposto a 2night.it è davvero qualcosa che lascia a bocca aperta, salvo essere pavidi di fronte agli abbinamenti inusuali e sapientemente coraggiosi. Parliamo della Crostata di ricotta, nocciole e fragole, che ripropone in nuova veste un incontro di sapori già abituale sotto forma di mousse. Il pastry chef ha abbinato a un fondo di frolla della ricotta mescolata con la pasta nocciola e cotto tutto in forno come una normale crostata di ricotta. Al momento del servizio, sono stati aggiunti un generoso giro di crema pasticcera e le fragole fresche. Provare per credere. Senza dividere, ché già negarsi il bis è un discreto sacrificio.

  • RECENSIONE
IN QUESTO ARTICOLO
×