A due passi dal centro della città c'è un piccolo gioiello rosa in cui tornare bambini, grazie a zucchero filato, cupackae e delle frittelle da perdere la testa

Su Corso Cavour 197, a due passi dalla via dello shopping di Bari, c'è il tempio della pausa dolce e golosa: Jérôme Chocolat. Macaron, frullati, zucchero filato, waffle: l'elenco delle ghiottonerie da gustare in un ambiente super instagrammabile è molto lungo. Ma qui si viene principalmente per una missione: mangiare i pancake più buoni di Bari.

Ci accomodiamo su un comodo divanetto di simil savoiardi rosa, apparentemente pronti per finire in una zuppa inglese. Accanto a noi c'è lui, la mascotte del locale: un Teddy Bear gigante con cui, nei momenti più tristi, potete anche intavolare discorsi filosofici sul cibo e la perenne ricerca del piacere. Che da Jérôme Chocolat si interrompe perché questi tavolini sono il trionfo della gola sulle tristezze quotidiane.


Scorrendo le voci del menu su un comodo tablet, ci facciamo tentare da un coloratissimo Cupcake Sirena, costruito su una base di vaniglia, burro e panna. Avete mai provato a rimanere indifferenti a un dolcetto decorato con mano attenta e artistica? Noi sì e non ci siamo riusciti. Al primo morso, il piacere degli occhi si è unito a quello delle papille gustative, eccitate dalla dilagante dolcezza.


Non contenti, abbiamo accelerato la nostra ricerca di zuccheri, dissetandoci con il coloratissimo Frappé al pistacchio, in cui il gelato viene ammorbidito dal latte. Il tutto copeto da un turbante di zucchero filato da perderci la testa sia per quanto è bello che per quanto è buono. Tornare bambini, con questo bicchiere in meno, è un attimo.


Prima della portata principale, saltelliamo con le dita sui Macarons. Cappuccino, fruit passion, ciliegia: perché scegliere? Ma siamo qui con una missione ben precisa: assaggiare i migliori pancake di Bari. E Marianna, store manager che sa bene come creare certi dolci incantesimi, ci sorprende con i Red Velvet Pancake.


Su un impasto a base di fragola, che dà vita a bellissime frittelle rosse, sono adagiati alcuni strati di crema pasticciera, marmellata al lampone, fragole e panna, il tutto sormontato da un topping di frutti di bosco.

Con la prima forchettata si può vivere la sontuosa emozione di sentirsi invitati alla tavola del Cappellaio Matto nel mondo di Alice nel paese delle meraviglie, tra teiere, sbuffi di zucchero filato e milkshake. Siamo venuti alla ricerca di una lussuriosa esperienza, per segnare sulla mappa il tempio dei pancake dolci a Bari. Siamo felici di dire che l'abbiamo trovato.

  • SWEET HOUR
  • COLAZIONE
IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

Il poke delle Hawaii è diverso da quello italiano?

Il piatto di tendenza in Italia negli ultimi tempi: non passa giorno senza che sia annunciata una nuova apertura ad esso dedicata. Ma come si mangia nel paese dove lo hanno inventato?

LEGGI.
×