E' un omaggio alle tradizioni e alla storia della città 

A pochi metri da piazza Santa Croce, Osteria del Calciante è una verace osteria fiorentina dedicata ad una delle tradizioni più sentite e legate alla storia della città: il Calcio Storico Fiorentino. Non a caso due dei titolari, Alessandro Pagliazzi e Dario Valli (il terzo titolare è Giulio Taddei) e il giovane chef Cesare Caiazzo, giocano nella squadra dei Verdi nel torneo che si svolge nel mese di giugno e in occasione del Santo Patrono in piazza Santa Croce. Spesso capita di incontrare gli stessi calcianti a cena (che sono sempre un bel vedere) ed essere coinvolti in serate che finiscono per prendere una piega genuinamente goliardica.

L'ambiente parla di Calcio Storico Fiorentino

Il locale intimo, accogliente e un po' nascosto, è chiaramente un omaggio al Calcio in costume: le due grandi pareti raffigurano una storica partita e accolgono numerose foto dei tornei e dei calcianti. Quella vicino all'ingresso recita i versi de Il Magnifico Messere, mentre quella in fondo al locale espone i simboli dei quattro quartieri. Non mancano memorabilia del Calcio storico, come un vecchio pallone.

Il menu propone la vecchia cucina fiorentina

Anche il menu richiama il Calcio storico, fin dalla copertina e da alcuni nomi di piatti, come i crostoni dei Bianchi di Santo Spirito, con fagioli e lardo di Colonnata; il risotto dei Verdi di San Giovanni, con lampredotto e cavolo nero; l'ossobuco dei Bovari del Corteo della Repubblica Fiorentina. Tutto richiama la vecchia cucina fiorentina, con piatti che ormai non si trovano più nei ristoranti.

Basti pensare alle penne al ragù di gallo del contado fiorentino, con gallo e frattaglie di gallo; o al cervello fritto servito con verdure fritte, che richiama la consuetudine nel Rinascimento di friggere quello che era disponibile al mercato per dar da mangiare agli operai.
A pranzo viene proposto un menu del giorno con piatti che variano sempre, ad un prezzo piuttosto contenuto: 6 euro per un primo e acqua; 11 per primo, secondo e acqua; 13 euro per primo, secondo, contorno e acqua.
Anche a cena la spesa rimane contenuta rispetto alla media cittadina.
Uno sconto del 10% viene riservato al tesserati dei quattro colori del Calcio in costume e agli abbonati alle partite della Fiorentina.

L'Osteria del Calciante è il luogo perfetto per una cena (su prenotazione) prima o dopo la partita, grazie alla flessibilità oraria del locale.
Quando gioca la Fiorentina in notturna o il sabato pomeriggio, dalle 17:30 alle 18:00, è previsto un aperitivo con bicchiere di vino della casa e un assaggio dalla cucina.
Il locale è prenotabile in esclusiva per tutta la srata o solo in seconda serata fino a 25-28 persone, concordano un menu al costo di 35 euro a testa.

I vini parlano toscano

I vini sono prevalentemente toscani e ben si abbinano alla cucina veracemente fiorentina: Rosso e Brunello di Montalcino di Azienda Lisini, Piero Rosso di Villa Pomona, Rosso e Nobile di Montepulciano Contucci, Canaiolo e Merlot di Tenuta La Gigliola, Quercione Chianti Le Calvane

  • RECENSIONE
IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

Ti spiego perché la marijuana light si usa per il relax

Sempre più persone ne fanno largo uso per rilassare corpo e mente. Ma cos'è veramente la pianta che in America sta facendo parlare di una vera e propria “green rush”, la corsa all'oro verde? Un esperto del settore fa il punto della situazione in Italia e ce ne spiega i benefici.

LEGGI.
×