Menù rinnovato, ma qualità e cortesia di sempre: ecco la ricetta segreta di questo rifugio per buongustai

Era il 27 novembre 2017 quando Antonio e Mariangela iniziavano la loro avventura imprenditoriale insieme, inaugurando nella centralissima piazza Sant’Oronzo la loro “creatura”, il cui nome in dialetto salentino significa “di buon auspicio”.
Cinque anni dopo, superati a testa alta due lockdown, possiamo dire che Bonasciana si è rivelata la migliore scelta che potessero fare, visti gli innumerevoli successi e la loro costante crescita, sia personale sia professionale.


Il bilancio, tra soddisfazioni e difficoltà, è più che positivo – raccontano – perché nonostante la pandemia siamo riusciti a farci apprezzare da una clientela sempre più variegata. E nel contempo ci siamo evoluti. Ora è tempo di consolidare i traguardi e guardare al futuro, senza mai perdere di vista umiltà e voglia di migliorarci, due caratteristiche che da sempre ci contraddistinguono”.


Nonostante il locale esista da ben cinque anni, infatti, solo più recentemente ha raggiunto l’apice della sua proposta e, perché no, anche della sua “bellezza” esteriore, mostrandosi in una veste ampliata e completamente rinnovata, con cucina a vista, design moderno e accattivante, posti a sedere sia all’interno sia all’esterno, fronte piazza, dove comunque non mancano sussidi per riscaldare l’ambiente.


E da questo mese il locale, che nel tempo si è tramutato in Bonasciana Caffè & Cucina, vista l’ampia proposta di antipasti, primi e secondi piatti, e dolci artigianali, si presenterà nel suo splendore con tantissime novità e sorprese.
La proposta food & wine, infatti, rispecchia il loro modo di essere: pieni di passione per quello che fanno, intraprendenti e in continua evoluzione.


E dall’essere un barettino prevalentemente improntato sulla caffetteria, i cocktail e gli aperitivi, ecco che Bonasciana oggi si è trasformato in un locale a 360°, dove vivere ogni momento della giornata all’insegna del gusto e dello stare bene.


Si parte con la colazione all’italiana: tutta la caffetteria mantiene alti standard qualitativi, con caffè, cappuccini, the, tisane, cioccolate, spremute, prodotti di pasticceria come cornetti (anche vegani), pasticciotti, muffin declinati in 8 varianti e biscottini di ogni tipo.
Super sfiziosa anche la colazione salata e il piatto aperitivo, da gustare a qualsiasi ora, che comprende un mix di sfizi da capogiro tra rustici filanti, croissant salati, focaccia barese home made, pizzi farciti e taglieri originali. Ideale per due persone, ma nulla vieta di goderselo in solitudine.


Dalla cucina, che è sempre aperta a qualsiasi ora del giorno e che si mantiene fedele alla tradizione salentina, fanno capolino alcuni piatti nuovi, sempre e comunque improntati sulla semplicità.
Iniziamo con gli antipasti: tra i più gettonati restano i taglieri misti di salumi e formaggi, le verdure di stagione, il crudo di Parma, il capocollo con la burrata e la mitica bruschetta Bonasciana, con stracciatella, pesto di basilico e pomodoro secco.


La grande novità riguarda, invece, i primi piatti e l’introduzione della pasta fresca artigianale, come possono essere le tipiche orecchiette, le sagne ‘ncannulate, gli gnocchi, tagliolini, pappardelle o magari dei ravioli ripieni.
Tutto, naturalmente, condito e farcito con ingredienti e sughi legati alla stagionalità e alla spesa del giorno a garanzia di totale freschezza.


Per fare qualche esempio concreto possiamo dire che nei mesi a venire si alterneranno le cime di rape, i porcini freschi, il sugo con pezzetti di cavallo e cacioricotta, il pesto italiano, il ragù alla bolognese, il pomodorino scattariciato con burratina, un sughetto mediterraneo alle cozze e via dicendo…
Come proposta gluten free, invece, resteranno in menù dei fusilli speck e zafferano.
Per restare in tema intolleranze, tra i secondi senza glutine annoveriamo l’hamburger e le salsicce, che possono essere accompagnati da un contorno di insalata fresca o da verdure grigliate.


Il fiore all’occhiello del menù resta la carne, che proviene da una piccola azienda a conduzione famigliare della provincia di Lecce. Tornando ai cavalli di battaglia non dimentichiamo le bombette ripiene, il pollo alle mandorle, gli straccetti panati, le tagliate, le costate e le grigliate miste.


Per un pranzo o una cena più “smart” si può invece optare per delle fantastiche frise, le puccette farcite, il tris di bruschette miste, i carpacci di pesce affumicato, insalatone, piadine e panini.
E dulcis in fundo una piccola selezione di dessert, rigorosamente artigianali, per concludere in bellezza ogni pasto pasto.


Di pari livello anche la proposta beverage, con una wine list ampliata e rinnovata e tante referenze disponibili anche al calice. Alle bollicine è riservata una meritata e grande importanza, tra Prosecco, Trento Doc, Franciacorta e Champagne, mentre i rossi, bianchi e i rosati sono prevalentemente locali.
Stesso discorso per le birre artigianali locali alla spina, una bionda e una doppio malto, alle quali si aggiungono altre referenze sempre artigianali locali, ma in bottiglia.
Ultima ma non meno importante la sezione dedicata ai cocktail, dagli internazionali ai signature.


Con piacere notiamo anche continui abbellimenti che riguardano il dehor esterno, adornato di nuove piante e di una moderna illuminazione, sempre completamente riscaldato e adatto ad accogliere gli ospiti in qualsiasi stagione. Allo stesso modo la saletta interna con cucina a vista, che è stata arredata con gusto contemporaneo ed essenziale. Pochi elementi, ma ben orchestrati, ai quali si aggiungono ordinate decorazioni natalizie che donano un’atmosfera famigliare. A colpo d’occhio, insomma, traspare la passione e la determinazione di Antonio e Mariangela nel curare il loro locale a 360°, senza trascurare nessun aspetto.


E visto che come dicevamo poc’anzi ogni occasione è buona per osservare e apprendere, gli instancabili titolari, di ritorno da qualsivoglia viaggio di piacere, non mancano di apportare piccole novità che danno nuova verve alla realtà del Bonasciana.
Di recente sono stati a New York, per cui chissà da quali tendenze si saranno fatti ammaliare? Non resta che scoprirlo insieme al Bonasciana e al suo staff, una squadra di professionisti affiatata, che sa mixare alla perfezione il giusto grado di informalità con la cortesia.



Bonasciana Caffè e Cucina - Piazza Sant'Oronzo 16/17, Lecce. T: 08321991546

  • RECENSIONE
  • BISTROT
IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

Carne alla brace mon amour: i consigli di uno chef per farla "al bacio"

Perché il freddo non arresterà la nostra voglia di grigliare.

LEGGI.
×