Un nuovo, ricco wine bar a Quinto di Treviso

Lo scorso giugno ha aperto un locale destinato a non far prigionieri tra gli amanti dell’aperitivo, della degustazione e della cicchetteria di qualità. Si chiama Luci&Ombre, è a Quinto di Treviso, e interpreta in una veste moderna, grintosa e luminosa gli stilemi dell’enoteca di pregio. I vini scelti e proposti con sapienza, i cicchetti tutti espressi, le delizie di cucina ed altro ancora. Insomma: finalmente anche a Quinto ecco un wine bar di spessore, di quelli dove la cura per i dettagli riesce davvero a fare la differenza.

La “Disneyland” dei taglieri

Cominciamo dal principio, dalle cose apparentemente più semplici. Dico “apparentemente” perché in realtà, all’enoteca Luci & Ombre, la lista di insaccati e formaggi fa venire la pelle d’oca. Dove altrove, in mezzo a pur buonissime proposte caserecce, ti presentano giusto un paio di ricercate specialità, qui c’è l’imbarazzo della scelta ed è impossibile non trovare qualcosa di inedito. Dall’originale porchetta artigianale di Scagno allo speck di fesa di Meggio, dalla pancetta pepata di Grosseti al lardo d’Arnad Dop di Bertolin, e via via discorrendo. Per quanto riguarda le gourmetterie casearie, ecco il Taleggio DOP di Carena, la caciotta di capra pugliese, il muffato al Raboso passito e frutti di bosco, il pecorino di grotta DOP che arriva da Crotone… E chi più ne ha più ne metta. Il tutto servito con pane e focacce a volontà.

Cicchetteria portami via

Cicchetteria e crostineria, per la precisione. Perché se pensavi che il tuo aperitivo fosse finito col tagliere di salumi e formaggi, preparati allora alla scelta di crostini e cicchetti di questa nuova, succulenta enoteca. La cosa più bella, anzitutto, sono gli abbinamenti: per ogni tartina il menu ti suggerisce il calice (o la bottiglia, a te la scelta) di vino migliore da abbinarci.
Per esempio, si può partire con accoppiata molto easy come il crostino alla crema di pomodori secchi e robiola, con un friulano 2018 di Pizzulin. E poi continuare con una tartare di pesce spada assieme a del franciacorta extra brut 2016 di Faccoli, per concludere il tris con una bella mozzarella in carrozza alle acciughe (ricetta segreta “Luci & Ombre”) ed un calice di Leviatano 2018 di Martinelli.
Oppure, stando sugli abbinamenti rossi, puoi addentare il carpaccio di bresaola con pesto di rucola e morlacco, da degustare assieme ad un bel cabernet, cui far seguire un’empanada argentina di carne e il suo bravo merlot. Le combinazioni sono innumerevoli, dipende solo da fantasia, palato e dimensione del tuo stomaco. In ogni caso, il motto è sempre quello: sono i dettagli a far la differenza.

Il vino sempre al centro (anche per asporto)

Come avrai capito, non importa cosa tu voglia sgranocchiare: importa abbinarlo al giusto calice, alla giusta bottiglia. Luci&Ombre nasce anzitutto come enoteca dove trovare un’importante scelta di etichette venete, friulane, trentine, lombarde e non solo. Etichette scelte accuratamente presso piccole cantine a carattere familiare da parte di Nicola e Selena, i due titolari di questo moderno, sorprendente wine bar che ti offre anche la chance di acquistare bottiglie e qualche particolare primizia gastronomica. L’ideale, quando ti siedi in enoteca, è prima decidere che vino desideri bere, lasciandoti magari consigliare, e poi valutare che cosa abbinarci.
Non mancano comunque le birre, anche in questo caso di grande qualità: parliamo infatti di una piccola ma affatto banale selezione di birre artigianali, che rappresentano alcuni dei principali e tradizionali paesi produttori: Germania, Belgio e Inghilterra.
Ciliegina sulla torta, per i dolci e dolcetti della casa, la gran bella scelta di amari, liquori e spiriti, tra cui grappe selezionate del territorio e poi gin, vodke, whisky e rum… Manco a dirlo, tutti etichetta premium.

  • RECENSIONE
IN QUESTO ARTICOLO
  • Luci&Ombre

    Via Xi Febbraio 34b, Quinto Di Treviso (TV)

POTREBBE INTERESSARTI:

Il poke delle Hawaii è diverso da quello italiano?

Il piatto di tendenza in Italia negli ultimi tempi: non passa giorno senza che sia annunciata una nuova apertura ad esso dedicata. Ma come si mangia nel paese dove lo hanno inventato?

LEGGI.
×