La birrera next-generation di Treviso centro

“A Treviso, in centro storico, di enoteche e wine bar ce ne sono abbastanza… Per questo motivo abbiamo voluto aprire un locale che riportasse invece  la birra al centro dell’attenzione, come succede negli autentici pub anglosassoni, ispirandoci ad uno dei più famosi locali presenti sul Naviglio milanese”. Con queste parole i ragazzi dell’Ottosensi, un annetto fa, mi raccontavano il concetto alla base di questa giovane, fresca e già amatissima birreria-cicchetteria, che fa angolo con lo spettacolare scorcio d’acque di Riviera Santa Margherita. Un posto che, grazie a questi ottimi presupposti ed alla loro impeccabile, quotidiana attuazione, si è già ritagliato il meritato spazio nel cuore (e soprattutto sul palato) di molti trevigiani.

Impianto nuovo, birre nuove, vita nuova

Ogni locale che si ritenga davvero all’avanguardia, non si appoggia mai sugli allori e anzi, cerca sempre qualche nuovo spunto per migliorarsi. Così ha fatto nel 2019 l’Ottosensi, installando un impianto di spillatura di nuova generazione per le birre alla spina. E già che c’erano, i ragazzi hanno pure implementato le referenze, varando una gamma di birre molto più craft che in passato. Spazio quindi ai microbirrifici, alle etichette artigianali, a quei raffinati sapori homemade che giungono dai migliori bacini odierni del malto e del luppolo. Scozia con 3 BrewDog (Punk IPA su tutte, unica referenza non soggetta a rotazione), Inghilterra col birrificio londinese Moore, naturalmente Belgio con una Ciney bruna e deliziosa.

Cicchetteria, portami via

La seconda anima dell’Ottosensi, dopo quella birraia, ti dà il benvenuto dalla generosa vetrinetta all’ingresso del locale, costantemente rifornita di cicchetti, tartine, crostini, paninetti, mini-sandwich e altri peccati di gola gourmet. Menzione d’onore ai mini-burger di pollo e manzo (appena 3€ l'uno), ma ce n’è veramente per tutti, anche per chi preferisce pesce, uova, verdure e chi più ne ha più ne metta. Personalmente, io ti consiglio il mio amato crostino con salmone affumicato e dattero... Oppure, nelle serate a tema, il succulento stinco (spesso in promozione con la birra in abbinata).

Dalla musica live allo sport on demand

Tecnologicamente attrezzato per mostrare il campionato di calcio, la Champions League ed altri grandi eventi sportivi on demand, l’Ottosensi organizza spesso serate a tema “birra, calcio e cucina”, con prezzi popolari e promozioni a gogo. Lo scorso 12 ottobre, inoltre, è ripartita in pompa magna la stagione invernale dei concerti live all’Ottosensi, che quest’anno più che mai calendarizza tribute band di Marca ed artisti locali, vuoi emergenti, vuoi affermati. Non c’è una regola fissa, l’unico denominatore comune di questi appuntamenti (in media 1 o 2 al mese) è il forte collegamento fra il musicista che si esbisice e l’identità culturale del territorio. Insomma, non passa lo straniero all’Ottosensi, in fatto di concerti, laddove invece la clientela, pur mantenendo un taglio abbastanza giovane, è spesso variegata ed eterogenea. Infondo brindare assieme con una buona birra è il modo più facile per stringere nuove amicizie… O fare nuove conquiste.

  • RECENSIONE
IN QUESTO ARTICOLO
  • Ottosensi

    Via Gualpertino Da Coderta 45, Treviso (TV)

POTREBBE INTERESSARTI:

Ti spiego perché la marijuana light si usa per il relax

Sempre più persone ne fanno largo uso per rilassare corpo e mente. Ma cos'è veramente la pianta che in America sta facendo parlare di una vera e propria “green rush”, la corsa all'oro verde? Un esperto del settore fa il punto della situazione in Italia e ce ne spiega i benefici.

LEGGI.
×