Street Art for Rights a Roma, Settecamini e Corviale

Pubblicato il 17 marzo 2021 alle 15:18

Street Art for Rights a Roma, Settecamini e Corviale

Dal 18 al 28 marzo.

Diciassette opere di arte urbana di diciassette artisti nazionali e internazionali, realizzate nelle periferie di Roma per raccontare gli obiettivi di Sviluppo Sostenibile 2030 - Sustainable Development Goals (SDGs) - dell’agenda ONU, attraverso il linguaggio dirompente della street art.

E’ questo Street Art for RIGHTS, un’azione artistica e sociale, che parte dalle periferie urbane per sollecitare il cambiamento verso un futuro più sostenibile in un’ottica di impegno e consapevolezza collettivi, con un programma triennale di attività volte alla futura creazione di un museo a cielo aperto, pubblico e gratuito, al di fuori dei percorsi più battuti della capitale.

Il progetto, ideato e diretto da Giuseppe Casa e curato da Oriana Rizzuto, è organizzato dall’associazione culturale Taste and Travel in collaborazione con MArtegallery, è in programma a Roma da giovedì 18 a domenica 28 marzo e, nella sua prima annualità è dedicata ai primi tre goals dell’Agenda 2030 ONU:

sconfiggere la fame (GOAL 1);

sconfiggere la povertà, (GOAL 2);

e salute e benessere (GOAL 3).


Diamond, Solo e Moby Dick, street artists italiani tra i più noti anche internazionalmente, sono gli artisti chiamati a interpretarli, e a dare loro eco dalle facciate degli edifici dei quartieri di Settecamini e Corviale.

Nella foto Moby Dick, street artist coinvolto nel progetto. Foto dalla pagina Facebook di Street Art for Fight.

  • NOTIZIE

scritto da:

Elsa Ricucci

Ti racconto Roma come piace a me, con i suoi colori, i suoi sapori, la sua musica, i suoi tramonti e le sue mille albe. Roma è la mia città: mi piace viverla di giorno e di notte, in bici, in motorino, in autobus...ma sopratutto, di corsa!

POTREBBE INTERESSARTI:

​Se il Covid cambia anche le abitudini alimentari. E la pasta diventa il piatto più cucinato a cena

La pasta è la pasta; e si conferma protagonista indiscussa della tavola: per 4 italiani su 10 è l’alimento più cucinato nell’ultimo anno ed è anche regina del pasto serale in compagnia.

LEGGI.
×