Come ogni anni c’è un tour tutto speciale che tocca diverse parti d’Italia, le più suggestive ovviamente, ed è quello di Giorgio Armani dedicato alla linea Mare. La meta scelta per iniziare il viaggio glamour è stata la nostra amata Trani che, per l’occasione, si è mostrata in tutta la sua bellezza. Diverse le tappe toccate, le più suggestive, e non poteva mancare il Versante Est che con il suo trabucco ricostruito in maniera fedele all’originale, ha affascinato la squadra fashion tanto da finire sul feed Instagram della maison. Abbiamo chiesto a Leo Santomauro, uno dei volti del Versante, di raccontarci come Trani sia ancora in grado di affascinare tutti così tanto.

Versante Est è stato protagonista della giornata di presentazione della nuova linea Giorgio Armani Mare. Come sono entrati in contatto dall’organizzazione proprio con voi?



Ad occuparsi di fare da “link” è stata una società incaricata dalla maison per la selezione delle location. Ci riteniamo soddisfatti per la considerazione riservata nei confronti del nostro locale sul mare e in particolare del trabucco che affascina tutti coloro che lo guardano. Ma la soddisfazione più grande è stata quella di vedere Trani raccontata attraverso gli occhi di una realtà così importante.

Secondo te perché Trani ha fatto breccia nel cuore dei selezionatori?



Trani rappresenta una sintesi del bello che il nostro made in Italy può comunicare. Qui c’è la vocazione per l’alta ristorazione con i suoi due stellati e altre realtà di alto livello, ma non solo. Non mancano location di interesse culturale e poi, ovviamente, lo scenario che il mare sa coronare. Penso però, che l’enogastronomia sia stato un vero e proprio volano per il nuovo turismo e questo, comunicato anche con il giusto piglio glamour, può aiutare.

E allora quel è l’immagine giusta che la Puglia deve trasmettere per poter essere ancor più destinazione turistica nei prossimi anni?



Credo che la Puglia, con tutte le sue bellezze, sia in grado di raccontarsi da sola. Ad esempio se pensiamo all’hashtag #weareinpuglia scopriamo tante immagini che raccontano scenari e storie diverse. Quello che ci sarebbe da fare però, è unificare il racconto, cercando di arrivare fuori dalla regione con un racconto unitario perché, alla fine dei conti, lavoriamo tutti per il bene della Puglia.

Cosa c’è nel futuro di Versante Est dopo questa collaborazione?

Già gli obiettivi di quest’anno devono essere sempre gli stessi, creare eventi di successo e puntare all’appagamento della clientela. Questi eventi per noi, sono la conferma di un ottimo lavoro che negli anni abbiamo condotto a testa bassa e senza mai risparmiarci.
 

  • GLI ADDETTI AI LAVORI
  • COCKTAIL BAR
IN QUESTO ARTICOLO
×