Da fuori è molto bello e promettente, ma dentro? Indimenticabile. Un po’ perché (forse) non te lo aspetti, un po’ perché siamo cresciuti con una idea di “bar universitario” molto differente e un po’ perché è un locale che ha uno sguardo rivolto all’Europa e che non vuole – e non deve – limitarsi a soddisfare pancia e sete, ma mira a svolgere la più grande delle aspirazioni di un punto ristoro: fungere da aggregazione sociale.
 
Divi Coffee&Co: il prolungamento del suo titolare, Vito Sasso

Dove finisca la figura di Vito e inizi il suo locale è veramente difficile definirlo, ma forse è proprio questo il suo obiettivo fin da subito, o almeno fin da quando tre anni fa ha realizzato il suo più grande sogno: aprire un locale e impostarlo, arredarlo e realizzarlo in totale autonomia. Il risultato? Spettacolare. Circa una sessantina di posti suddivisi tra interni ed esterni, un piccolo bancone che apre su di una bottigliera a muro che solo a guardarla fa passare la sete, e un locale che si sviluppa per lungo, con una sola sala, ma che grazie ad una splendida conformazione riesce a creare delle parti più o meno intime, a seconda di ciascuna esigenza della clientela. La parte esterna poi, tra tavolini classici, ombrelloni e sedute più comode, per certi versi è in grado di farti sentire in spiaggia.
 
Un animo festoso che non scorda le origini

Mangiato, e pure bene, si è sempre mangiato ma nell’ultimo periodo una grandissima novità è entrata di prepotenza da Divi ed ne ha rilanciato l’offerta: la presenza di prodotti pugliesi. Un vanto incredibile questo, merito delle origini del titolare, che ha fatto questa scelta con la consapevolezza di offrire ai propri clienti qualcosa di amatissimo, molto buono e perché no, anche diverso dal solito. Focacce e focacce baresi, bombette, coppa di Martina Franca ma anche mozzarelle, caciocavallo e sottoli sono solo alcuni gli ingredienti incredibili che da questo Settembre saranno a menù, nel nuovissimo menù.
 
Ma non è finita qui: e se dicessi pranzo espresso?

La zona lo richiede, rapidità e un servizio che fa quello che promette, e da Divì questo (e molto altro è possibile). Qui non ha caso è possibile riservare il proprio tavolo al momento del pranzo e assicurarsi così la possibilità di mangiare bene, nel poco tempo a disposizione. Un’offerta pensato per avvicinare sia studenti che professori che come è noto, a pranzo sono letteralmente sempre di corsa. Un plus? Qui la pasta è solo pugliese e solo fresca, e non vi è l’utilizzo di alcun sugo “congelato”.
 
Non solo cibo ma voglia di fare festa…

Tantissime le collaborazioni qui in atto, da Red Bull a Martini passando per Aperol, Campari e gin Bulldog. Una miriade di rapporti che non solo offrono la possibilità di assaggiare moltissimi prodotti nuovi e di qualità ma che spesso sono il motivo per il quale si realizzano cocktail dedicati (questo il caso del cocktail con il p31 tanto per citarne uno) o veri e propri eventi a cadenza mensile ma non solo. Il più amato? Il MercoleGin.
 
…o perché no, la tua festa privata

Festa di laurea o festa di compleanno? Certo è un momento importante che deve far sentire a proprio agio il festeggiato in primis, ma se ci fosse la possibilità di render felice anche mamma con un bel locale, una ottima offerta culinaria e un prezzo giusto gli dici di no? Io non credo. Occhio però, prenditi per tempo per prenotare con tutta calma data e menù di preferenza.
 

Divi Coffee&Co
Via Francesco Marzolo, 17/d - Padova
Tel. 3456283570
 
 
 

  • RECENSIONE
  • APERITIVO
IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

Carne alla brace mon amour: i consigli di uno chef per farla "al bacio"

Perché il freddo non arresterà la nostra voglia di grigliare.

LEGGI.
×