Una nuova idea da bere a due passi dal Centro

L’indirizzo sul navigatore dice Concesio ma in realtà a due minuti dal centro di Brescia è nato da pochi mesi Strainer. Un cocktail bar che si propone di portare un nuovo modo di bere in città, non più legato ai soliti e classici cocktail e bollicine ma che punta su un’attenta mixology e una carta dei drink esclusiva. Per questo motivo si sta facendo spazio nel panorama del bere bene a Brescia, prendendo spunto dalla vicina Milano e puntando tutto sulla qualità.

Quindici pezzi unici nella lista dei drink

Nato  a settembre del 2019 dalle ceneri dell’ex Shirò cafè, molto conosciuto nella zona, lo Strainer punta tutto su cosa c’è nel bicchiere, partendo già dal suo nome, nuovo e particolare. Lo strainer è infatti l’attrezzo utilizzato dai bartender per rimuovere il ghiaccio dopo aver miscelato i cocktail: un nome che parla di professionalità studio e voglia di far vedere capire che oltre il pirlo c’è di più.  In lista ci sono solo 15 signature, marchio di fabbrica del locale, preparati e presentati con particolare attenzione e cura, a ciò che si gusta e a ciò che si vede. A firmare i mix il bartender Alfi, da vent’anni dietro al  bancone di locali alla moda e sempre alla ricerca di nuove tecniche per stupire con le sue creazioni.

L’ispirazione New York nel bicchiere

Quindici pezzi unici, sono i signature cocktail dello Strainer che prendono ispirazione da una città come New York e dai suoi distretti dalle mille sfaccettature, colori e sapori. E così sono questi cocktail, con sapori forti e contrastanti, mai banali che conquistano proprio per questo e che ti fanno tornare qui per assaggiarli di nuovo. Tutto è personalizzato nella carta: dal grado alcolico allee indicazioni sulle note di gusto (speziato, dolce o secco) e c'è anche un'indicazione sulla difficoltà della preparazione, per far chi ama capire di più di quello che sta bevendo  Un’esperienza da vivere, unica nel suo genere, che i gestori promettono rivoluzionerà il modo di bere in città, spostando un po' il baricentro della movida fighetta .  

Sofisticato ed elegante dall’aperitivo al dopocena

Aperto dal mercoledì alla domenica, lo Strainer punta tutto sul bere bene e su una clientela dal palato allenato che sa scegliere e che non si accontenta. Al bancone si trovano over 30 e over 40 che sono a loro agio in un’atmosfera moderna e sofisticata, con un arredamento giocato sui toni del nero e dell’oro. Dalle 18 si parte con l’aperitivo con finger food e taglieri di salumi e formaggi. Per il dopocena invece ti consiglio gin, rum e whisky premium.  Non manca nemmeno una discreta selezione di vini, bianchi e rossi, Franciacorta e Champagne e birre.

Spazio a serate a tema, feste e ricorrenze

Punto di forza del locale sono sicuramente anche le dimensioni e la posizione. Con ben 160 posti a sedere tra interno ed esterno riscaldato, diventa la location per serate dj set e a tema ma anche feste di compleanno, laurea, addio a nubilato e celibato e ricorrenze, con la possibilità di scegliere stuzzichini e finger food e di riservare una parte del locale. L’ampio piazzale con parcheggio si trova su una delle vie principali che collegano il centro della città alla Val Trompia. Dettaglio molto importante! Fin dalla sua apertura il locale è plastic free dimostrando un’attenzione particolare all’ambiente oltre che ai prodotti del territorio e homemade.
 

  • RECENSIONE
IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

Ti spiego perché la marijuana light si usa per il relax

Sempre più persone ne fanno largo uso per rilassare corpo e mente. Ma cos'è veramente la pianta che in America sta facendo parlare di una vera e propria “green rush”, la corsa all'oro verde? Un esperto del settore fa il punto della situazione in Italia e ce ne spiega i benefici.

LEGGI.
×