Hanno portato in città il concetto più vero e originale della steakhouse americana: ecco perché non potrai più fare a meno di andare a mangiare carne da loro

Ci sono colpi di fulmine che è impossibile estinguere. Uno di questi è quello di Antonio per la cultura americana. Un viaggio a New York fatto a 30 anni gli ha cambiato la vita, tanto da voler portare nella sua Barletta l'anima più “ammericana” dell'America: il cibo servito nelle steakhouse. È nato così Black Soul, il primo locale che in città si è spinto nell'arte della frollatura per poter servire le migliori carni e filetti.

Storia d'amore e cucina

Black Soul nasce a marzo 2019, grazie alla passione e alla determinazione di Antonio Sarcina. Insieme alla compagna Raluca Olaru, appassionata di cucina, ha messo su un locale che è la sintesi di tutti i viaggi fatti negli States, della passione per l'R'nB e la pallacanestro. Appena entrati al Black Soul, potrete ammirare due cose: l'impressionante murales di Erica Badu e la collezione di scarpe da basket di Antonio, messe sotto vetro e appese alle pareti.


Stregato da Williamsburg, uno dei quartieri più cool della Grande Mela, ha riprodotto un ambiente che ricordasse quelle strade e la cucina che si annusa sin dalle soglie delle vere steakhouse americane. Goditi la serata al tavolo che si trova al centro della sala di ingresso, con il murales alle spalle. Oltre a poter godere di una visuale piena della sala, avrete a vostra disposizione anche l'angolo più instagrammabile di tutto il locale.

Cosa si mangia al Black Soul

Il menu del Black Soul è un vero giro sulle montagne russe del gusto, anche perché qui è tutto fatto in casa. Basta guardare gli antipasti. Dai nuggets alle uova alla Benedict, passando per i tacos e la fajita di pollo, c'è già tutto il necessario per fare il pieno di sapori. Se avete voglia di un riassunto del meglio del meglio del locale, provate il Black Soul Mix, un piatto di fritti misti rigorosamente homemade.


Se avete voglia di fare sul serio, buttatevi sui giganteschi club sandwich con contorno di patatine condite con bacon e cheddar. Oppure immergetevi in un bell'hamburger: da provare il Black Soul Burger, un panino al nero di seppia, funghi trifolati, stracciatella, salsa bbq spinaci e polpetta di manzo. Un altro cavallo di battaglia del locale è il Manhattan con salsa Black soul con cetriolini, bacon croccante e un burger di manzo 200 grammi.

Il regno della carne

Ma Black Soul non è “il posto dei panini”. Qui si fanno anche quelli. Ma chi mette l'indirizzo del locale sul navigatore, deve farlo per venire a gustarsi una serata ad alto tasso di proteine animali. Partendo dalla vetrina delle carni frollate, si può spaziare da una bella Tomahawk irlandese a una gordissima T-bone, passando anche per una ricercatissima Rubia Gallega. Per i più tradizionalisti, non manca la Fiorentina.


Ad ogni piatto il suo contorno, ma rivisitato alla maniera mediterranea. Quindi ampio spazio a verdure in agrodolce o grigliate, patate al forno o purè di patate. Divertitevi con la filetteria: tra le ricette in carta c'è il filetto di manzo al pepe verde, quello al cioccolato, ai funghi, il filetto di puledro burro e salvia oppure quello al Cabernet, un vero must.

Vino o birra?

Che sia un calice o una pinta, Black Soul ha un'ampia scelta di bevande per placare la vostra sete. Per gli appassionati di vino, la cantina a vista offre la possibilità di spaziare tra etichette di grande pregio e altre più “easy”. Per chi ama la birra, le 4 spine firmate Paulaner e una ricca selezione di birre in bottiglia alla maniera di Brooklyn forniranno le risposte che stavate cercando.

Tra aperitivi e feste private

Black Soul è il posto perfetto da eleggere a quartier generale per tutte le occasioni di socialità, dall'aperitivo alla festa privata. Dopo una giornata di lavoro, venite qui a sorseggiare un gin tonic abbinato a dei tacos. Per le anime veg, niente paura: scansate la carne e lasciatevi coccolare dalle ricette green segnalate sul menu, come i buonissimi veg burger. Massima attenzione anche ad intolleranze (anche al glutine) e allergie.

Cosa non chiedere mai al Black Soul


La cottura della carne dovrebbe essere sempre al sangue: quindi fermatevi al “media”, ma mai chiedere un filetto ben cotto. Inoltre, affidatevi ai ragazzi di Black Soul e cercate di non stravolgere troppo le ricette dei panini. Noi vi abbiamo avvertiti!

  • RECENSIONE
  • RISTORANTE DI CARNE
IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

Il poke delle Hawaii è diverso da quello italiano?

Il piatto di tendenza in Italia negli ultimi tempi: non passa giorno senza che sia annunciata una nuova apertura ad esso dedicata. Ma come si mangia nel paese dove lo hanno inventato?

LEGGI.
×