Samuele non vede l'ora di "far festa" nel nuovo Garage Burger 66

Pubblicato il 21 gennaio 2022

Samuele non vede l'ora di "far festa" nel nuovo Garage Burger 66

Una nuova sfida, quella di Samuele e del suo nuovo Garage Burger 66 che si aggiunge all’ormai rodato (e noto) di Via Giotto.

La consapevolezza di chi sa che il lavoro da affrontare è tanto, un lavoro però che, se fatto con amore e dedizione – e come potrebbe essere altrimenti? – porterà grandi soddisfazioni, soprattutto in un posto così centrale, ampio e frequentato da un gran numero eterogeneo di clienti. Meglio di così? Ci sono gli hamburger, ovviamente.

Samuele, nel campo della ristorazione dal 2014 e, quasi da subito un grande credo: l’hamburger. Come è nata questa tua passione? 


(Ride) Beh possiamo dirlo che è nata quasi per caso? Nasciamo in Via Giotto come piccolo bar diurno, nel 2014 come hai già anticipato, ma ben presto capiamo che possibilità per far meglio ve ne erano molte, il panino in particolar modo. Sai, erano tempi diversi, non c’era così tanta concorrenza e ci siamo buttati in questo mondo, con una piccolissima cucina, una piccola piastra e tanta voglia di imparare. Il passo è stato breve perché il risultato lo abbiamo visto subito; così oggi – dopo aver trasformato il bar di Via Giotto in un vero e proprio localino per take away e delivery (non abbiamo posti a sedere), oggi siamo prontissimi ad affrontare questa seconda sfida qui al Centro Sportivo Ceron, con una grandissimo spazio, una cucina strutturata e la voglia di ospitare quanti più clienti riusciremo. Non a caso abbiamo ben 110 coperti, tra interno e veranda esterna, che però è riscaldata nel periodo invernale. D’estate? Difficile da contare i posti a sedere, ho un intero parco a disposizione!

Una nuova sfida, ma un menù uguale per i due locali, un segno questo che il prodotto piace?

Assolutamente. Negli anni ci siamo specializzati e il nostro menù è anche il nostro biglietto da visita: non solo è ciò che i clienti amano di noi, ma è anche ciò che noi stessi amiamo fare. Ecco perché anche qui con il secondo Garage Burger 66 abbiamo scelto di riproporre gli stessi piatti: hamburger, burrito ma anche hot dog, panini con il pulled pork o alcune scelte sia per vegetariani che per vegani. Ci piace pensare a questo locale come un porto sicuro per tutti, ecco perché cerchiamo di soddisfare un po’ tutte le esigenze, mantenendo un ottimo rapporto qualità prezzo. Inoltre, mensilmente, cerchiamo di far uscire un nuovo panino, è una cosa che ai nostri clienti piace molto questo. 

E il tuo cliente tipo, esiste?

Difficile da dire. Noi come ti ho detto cerchiamo di rivolgerci a chiunque, anche perché è la natura stessa del Centro Sportivo, qui abbiamo giovani e giovanissimi; genitori che vengono con i figli ma anche amici e compagni di squadra che si fermano prima o dopo la partita e l’allenamento. Certo, abbiamo sicuramente molti sportivi, ecco perché pur mantenendo il nostro animo e il nostro classico menù da Garage Burger 66, stiamo ogni giorno testando qualcosina di nuovo perché spesso il cliente ce lo chiede. Quindi l’idea è che qui si trovi sì i nostri grandi classici, ma perché no, anche paste, insalatone o snack veloci per quando hai poco tempo ma molta fame.

Insomma, molto lavoro e un futuro tutto in salita...

Sì, qui il lavoro da fare è tanto sicuramente, è tutto nuovo e stiamo ancora provando, studiando, testando, sia il territorio sia l’offerta stessa del locale. Ma ci rendiamo anche conto allo stesso tempo, dell’incredibile possibilità che questo luogo ha e siamo pronti a sfruttarla in ogni modo. Anzi, non vediamo l’ora che arrivi l’estate, non vediamo l’ora di poter mettere fuori il maxi schermo per le partite, riempire lo spazio verde adiacente di grandi tavoli e perché no, anche di ospitare qualche evento.

Eventi? Che hai in mente? 

Ho la testa che mi frulla e tantissime idee. Non voglio anticipare molto perché ho sempre paura di parlare prima del previsto, sai, il periodo comunque resta molto complicato a livello nazionale vista la pandemia che stiamo vivendo. In ogni caso mi piacerebbe molto realizzare eventi per tutte le età: dai gonfiabili per i più piccoli, alla proiezione delle partite per gli sportivi o gli amici appassionati che possono godersi così qualche ora insieme o eventi musicali con musica live o perché no, anche qualche dj.

Siamo poi comunque sempre disponibili a organizzare feste di compleanno, lauree o avvenimenti di qualsiasi tipo; ci piace molto che questo locale sia sempre animato dai nostri clienti.

  • GLI ADDETTI AI LAVORI
  • HAMBURGER

scritto da:

Anna Iraci

Nata a Padova qualche anno fa, appassionata di film gialli e pizza diavola, meglio se assieme. Giocatrice di pallavolo nel tempo libero e, nel restante, campionessa di pisolini. Saltuariamente (anche) studentessa. Da grande voglio scrivere, ma siccome essere grande è una rottura, intanto bevo Gin&Tonic. Con il Tanqueray però.

IN QUESTO ARTICOLO
×