Qui i drink sono preparati a regola d'arte: il B-Roof è il luogo ideale per passare una serata veramente speciale.

Difficile non trovare una buona occasione per passare una serata con vista al B-Roof, la terrazza del Grand Hotel Baglioni in pieno centro a Firenze: che si tratti di un appuntamento romantico, di un incontro di lavoro, oppure di un aperitivo a fine giornata con gli amici, o magari un after dinner per festeggiare sorseggiando un buon cocktail... non troverete una location migliore in tutta la città.


Il cuore pulsante del B-Roof è il nuovo American Bar, unico in città e tempio del resident bartender  Marco Pasquarella che ormai da molti anni è indiscusso re dei drink in casa Baglioni. Ripensato come angolo dedicato alla miscelazione di qualità, proprio come negli originali bar di oltreoceano, il grande bancone rotondo del B-Roof accoglie gli ospiti ed i clienti dalle 14 alle 24, alternando nel corso della giornata un'offerta varia ed articolata.


Dalla caffetteria, con una ricca selezione di te ed infusi, fino ad arrivare alla miscelazione nell'orario dell'aperitivo, per concludere infine con un'ampia scelta di after dinner da meditazione fino a tarda notte. Marco, che fin da piccolo ha girato il mondo ed è sempre stato appassionato di miscelazione, è approdato sulle sponde dell'Arno e si è fermato stabilmente alla terrazza del Baglioni nel 2013. Del resto, location più adatta non poteva trovarla, dato che la storia dell'hotel è essa stessa una pietra miliare per la storia della mixology: fu proprio qui, che nel lontato 1903 arrivò la prima bottiglia di Gordon's Gin in Italia, e sempre qui, nel 1953, aprì il primo Open Bar d'Italia. Da sempre pionieri nell'offerta del buon bere, ancora oggi il B-Roof si propone come il tempio dei cocktail di qualità e della dolce vita.


Qui il Cocktail Martini non ha certo segreti e viene servito in ben 80 diverse varianti, incluse anche le storiche versioni elaborate durante il proibizionismo, quando gli alcolici erano vietati negli Stati Uniti. Durante l'aperitivo, il tramonto sui tetti e sui monumenti di Firenze, fa da  accompagnamento agli ottimi cocktail preparati da Marco e dal suo staff. Un aperitivo che non ha paragoni in città: la vista, la piacevolezza del luogo e la bontà dei drink, rendono questo bar un luogo veramente unico che sta conquistando sempre più fiorentini.


Tra i cavalli di battaglia dell'American Bar con vista, i grandi classici come il cocktail Negroni, preparato veramente a regola d'arte, con un bilanciamento perfetto tra Gin, Campari e vermouth, il tutto con una scorza d'arancio per il tocco aromatico.


Ma sono le miscelazioni originali del B-Roof a fare la differenza, come il Mezza Dose, drink nato proprio qui dall'estro e dal gusto del suo direttore insieme alla maestria di Marco. E' un bilanciamento perfetto tra vodka, Campari, Cointreau, versato nel bicchiere Martini e servito con un grappolo di ribes rosso che ne esalta la brillantezza rosso rubino.


Tornando ai classici, richiama proprio l'estate il Long Island, drink che bilancia perfettamente gin, vodka, rum, Cointreau, succo di lime e una spruzzata di coca cola. Un altro pezzo di storia, è invece racchiusa nel Caruso, drink dimenticato di inizio '900, che il tenore amava farsi preparare quando cantava al Metropolitan Opera House ed aveva mal di gola. Nato un po' per sbaglio, per la richiesta di aggiungere una spruzzata di sciroppo di menta ad un cocktail Martini, non è un drink conosciuto, ma qui al B-Roof viene tramandato come molti altri, insieme a tutta la storia della miscelazione.


Per ravvivare l'offerta, ogni mercoledì sera vengono proposte delle serate a tema, il Mercoledì del B-Roof, dove Marco ed il suo staff propongono originali combinazioni con infusi, liquori speciali, particolari ingredienti che difficilmente si trovano negli altri bar in città. Il tutto, accompagnato da musica live che rende queste serate dei momenti veramente speciali ed unici.


Per gli amanti delle bevute da meditazione, Marco accoglie tutti gli ospiti della terrazza con un'ampia selezione di distillati per veri amanti ed intenditori, come ad esempio la sua particolare collezione di single malt whisky, ma anche bottiglie particolari di Rhum, Tequila, Mexal, Gin.


Una serata al B-Roof è sicuramente un'esperienza indimenticabile ed è anche estremamente comodo e facile da raggiungere: con i mezzi pubblici, grazie alla fermata della tramvia a pochi metri, oppure anche con il vostro mezzo vista la vicinanza dei due grandi parcheggi della Stazione e del Mercato di San Lorenzo. Si consiglia di prenotare il tavolo, chiamando direttamente il locale, oppure online dal loro sito.



Il B-Roof è veramente la "terrazza sulla città" per eccellenza, vicina ed accessibile per tutti, scelta da sempre più fiorentini per passare le loro piacevoli serate con un buon drink da sorseggiare, ammirando l'immensa bellezza di Firenze.
 

  • RECENSIONE
  • COCKTAIL BAR
IN QUESTO ARTICOLO
  • B-Roof

    Piazza Dell'Unità Italiana 6, Firenze (FI)

POTREBBE INTERESSARTI:

Il poke delle Hawaii è diverso da quello italiano?

Il piatto di tendenza in Italia negli ultimi tempi: non passa giorno senza che sia annunciata una nuova apertura ad esso dedicata. Ma come si mangia nel paese dove lo hanno inventato?

LEGGI.
×